Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

07/05/2011

A "Dire Poesia" Anne Waldman, poetessa della beat generation

(Vicenza – 05.05.2011)  -  Lo spirito artistico, poetico e letterario che animò la Beat Generation americana rivive a Vicenza con una delle sue più grandi interpreti: domenica 8 maggio , alle Gallerie di Palazzo Leoni Montanari (ore 18.00) sarà ospite di Dire Poesia Anne Waldman ,  la poetessa beat americana che fu compagna di strada di artisti del calibro di Allen Ginsberg, Gregory Corso e Patti Smith, fondatrice con Ginsberg della “Jack Kerouac School of Disembodied Poetics” e autrice di oltre quaranta libri di poesia tradotti in tutto il mondo. La poetessa americana è inoltre conosciuta a livello internazionale per essere una fervente attivista politica e culturale: si batte infatti per i diritti dell’uomo e per la tutela dell’ambiente e crede nella possibilità di intervenire ideologicamente attraverso il linguaggio.
Anne Waldman leggerà per Dire Poesia alcuni dei suoi versi, duettando con il figlio musicista e compositore Ambrose Bye : l’appuntamento è in collaborazione con Vicenza Jazz e Ispida e verrà introdotto da Rita Degli Esposti .
L’ingresso alla serata è libero fino ad esaurimento dei posti disponibili.
Il mosaico di incontri con i grandi nomi della poesia contemporanea - promosso dal Comune di Vicenza - Assessorato alla Cultura e da Intesa Sanpaolo , in collaborazione con il Dipartimento di Studi Linguistici e Culturali Comparati dell’Università Ca’ Foscari di Venezia e con l’Officina arte contemporanea di Vicenza , per la cura di Stefano Strazzabosco – offre dunque la possibilità al pubblico di assistere alla performance di un altro ospite di spessore assoluto, dopo i grandi artisti già transitati nel corso dell’edizione 2011.
Dal 21 marzo al 27 maggio 2011, Dire poesia rilancia infatti l’invito ad ascoltare la parola poetica letta dai poeti: nelle sue varie forme, nelle diverse lingue, negli stili propri di ciascuna voce. I versi degli ospiti di Dire poesia sono famosi nel mondo, anche se in Italia devono ancora trovare il riconoscimento che meritano: per questo, anche la nuova edizione è stata pensata nel segno del dialogo tra le arti e della pluralità delle voci e delle esperienze poetiche, in continuità con la linea tracciata negli anni da una idea originale dell’assessore alla Cultura di Vicenza Francesca Lazzari e dell’indimenticata responsabile dei Beni Culturali di Intesa Sanpaolo Fatima Terzo. L’itinerario di quest’anno, in particolare, si svolge nel segno del rapporto lingua madre/lingua acquisita.
Ad impreziosire la rassegna ci saranno le stampe di Giovanni Turria de l’Officina arte contemporanea: dai torchi a caratteri mobili de l’Officina usciranno, per ogni appuntamento, dei piccoli biglietti contenenti frammenti di poesie degli autori, che saranno distribuiti in alcuni caffè del centro il giorno stesso delle peformance; e le plaquettes con un componimento inedito dei poeti ospiti, che saranno donate al pubblico che parteciperà alle letture.

Anne Waldman
Anne Waldman è una poetessa beat americana. Nata nel 1945 a Millville (New Jersey), è cresciuta e tuttora vive a New York, nel Greenwich Village. Ha studiato al Bennington College nel Vermont. Negli anni Sessanta si unisce agli artisti della Seconda Generazione della Scuola Newyorkese. Per molti anni è stata un membro attivo della comunità di poesia sperimentale “Outrider”. Ha diretto il Poetry Project a St Mark’s Church (East Village, Manhattan). Nel 1974 a Boulder (Colorado) fonda con Allen Ginsberg la “Jack Kerouac School of Disembodied Poetics”, presso il Naropa Institute, dove tuttora insegna. Anne è una fervente attivista politica e culturale, si batte per i diritti dell’uomo e per la tutela dell’ambiente, e crede profondamente nella possibilità di intervenire ideologicamente attraverso il linguaggio. Ha pubblicato negli Stati Uniti oltre quaranta libri di poesia. Molti dei suoi versi sono raccolti nei volumi Life Notes. Selected poems (Indianapolis 1973), Helping the Dreamer. New and Selected poems, 1966-1988 (Boulder 1989), In the Room of Never Greve. New and Selected poems , 1985-2003 (Boulder 2003). Outrider (Albuquerque 2006)  include una selezione di testi poetici e saggi.  Recentissimo è il suo ultimo lavoro poetico, Iovis Trilogy. Colors in the Mechanism of Concealment (Boulder 2011). È l’autrice della leggendaria Fast Speaking Woman (San Francisco 1975), tradotta anche in italiano ( Donna che parla veloce , City Lights, Firenze 1999). In Italia ha inoltre curato l’edizione dell’antologia The Beat Book. Poesie e prose della Beat Generation  (Il Saggiatore, Milano 1996). Le sue poesie sono state ampiamente antologizzate e tradotte. Ha curato molti volumi che si occupano di poesia americana moderna, postmoderna e contemporanea. Ha collaborato con molti artisti, musicisti, ballerini, poeti e si esibisce anche con il figlio musicista e compositore Ambrose Bye. È autrice anche di lavori teatrali, di CD, di film e di video. Della sua opera è stato scritto: “Walman’s work is the antithesis of stasis…She is a flame”.

Ambrose Bye
Ambrose Bye, musicista (pianoforte, tastiera, chitarra, voce), compositore, produttore, è cresciuto nell’ambiente della scuola di poesia “Jack Kerouac School of Disembodied Poetics”, al Naropa Institute (Boulder, Colorado).  Si è laureato in Musica e Sociologia a Santa Cruz, presso la University of California. Ha studiato al Pyramind Institute di San Francisco, lavorando a numerose produzioni e a proprie composizioni. Ha inoltre studiato e suonato nelle “Gamelan” orchestre a Bali, Indonesia, Boulder, Santa Cruz. Si è esibito numerose volte, accompagnando poeti e performers, al New York’s Issue Project Room, al Poetry Project, al BoweryPoetry Club, al KGB Bar, al Boulder Theatre’s “Music and Poetry for Progressives”, alla Naropa University, alla New School, alla White Columns Gallery, alla San Francisco’s Meridian Gallery. Le sue più recenti esibizioni sono state al Sidewalk Café, al New Museum, al Peter Orlovsky Memorial nell’ambito del Poetry Project, alla Old Dominion University. Il suo più recente CD s’intitola Matching Half , con Anne Waldman e Akilah Oliver (Farfalla, McMillen, Parrish, 2008). Suoi precedenti lavori sono In the Room of Never Grieve (Coffee House Press, 2003) e In the Eye of Falcon (Farfalla, McMillen, Parrish, 2006), con poesie di Anne Waldman. Sempre con la Waldman, sta lavorando a un nuovo CD, The Milk of Universal Kindness .

L’ingresso a tutti gli appuntamenti di Dire poesia è libero, fino ad esaurimento dei posti disponibili.

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?


Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza