Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Navigazione

Uffici

Uffici del Comune: sedi, orari, telefoni, e-mail e attività

03/05/2011

Ponte Pusterla, in arrivo dalla Regione un contributo di 750 mila euro per le opere di restauro post alluvione

Variati: “E’ il frutto del grande lavoro di squadra con Zaia e della generosità dei privati”

Il presidente della Regione del Veneto Luca Zaia ha annunciato l’arrivo a Vicenza del contributo di 750 mila euro per il restauro di ponte Pusterla. Si tratta della donazione offerta da Veneto Banca in eseguito all’appello al territorio da parte del governatore per il sostegno post alluvione di opere simbolo.
“Questo contributo – dichiara soddisfatto il sindaco Achille Variati - è fondamentale per far partire con procedure d’urgenza i lavori a ponte Pusterla, simbolo dell’alluvione e della rinascita della città e dell’intero territorio. Dovremo aggiungere altre risorse, ma per una volta arriva una certezza, grazie ad una grande collaborazione con il governatore Zaia, che ha mantenuto la parola, dimostrando ancora una volta il suo encomiabile impegno sull’alluvione, e alla grande generosità dei privati. A nome della città di Vicenza voglio quindi ringraziare il presidente Zaia e Veneto Banca. E adesso via, procediamo con velocità”.
Il Comune può dunque ora procedere all’approvazione del progetto definitivo che deve contenere l’indicazione delle fonti di finanziamento. Ai 750 mila euro annunciati dalla Regione, il Comune aggiungerà i restanti 1 milione 450 mila euro, recuperati dai fondi statali per gli interventi di somma urgenza per raggiungere i 2 milioni e 200 mila euro stimati. Si andrà quindi in tempi brevissimi all’appalto che seguirà un iter semplificato sul quale si è già espressa favorevolmente la Regione: data l’urgenza, infatti, i lavori saranno assegnati non attraverso gara, ma tramite una procedura negoziata alla quale saranno invitate cinque ditte.
Come è noto, il restauro è necessario per riparare le gravi lesioni che hanno costretto a chiudere il ponte al passaggio delle auto a causa delle fessurazioni della volta, dei cedimenti della pavimentazione e del distacco dei giunti verticali lungo i parapetti. 
L’intervento durerà 100 giorni e prevede l’asporto dell’asfalto lungo tutta la lunghezza del ponte, la pulizia della parte esterna degli archi e la realizzazione di iniezioni con prodotti specifici per la sigillatura dei giunti. Verrà realizzato anche un fissaggio della parte esterna con perni in acciaio o in fibra di carbonio per consentire l’aggancio a una struttura di rinforzo. Sarà così possibile effettuare il riempimento con materiali inerti per ricostituire il sistema dei carichi e quello dei sottoservizi. In corrispondenza delle pile verranno inoltre realizzate delle spalle interne in cemento armato destinate al sostegno degli impalcati necessari a reggere i carichi previsti dalla normativa e dalla tipologia di traffico previsto. Sarà introdotto anche un impalcato di supporto in cemento armato con travi d’acciaio, caratterizzato da dimensioni e peso contenuti, ma al contempo di grande rigidezza e capacità a sostenere i carichi concentrati.
Tutto l’intervento verrà realizzato all’interno delle arcate del ponte esistente e non sarà visibile dall’esterno perché perfettamente inserito nella struttura storica. A lavori terminati sarà installata anche una nuova illuminazione.

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?

Mappa del sito

Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza