Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Navigazione

Uffici

Uffici del Comune: sedi, orari, telefoni, e-mail e attività

21/04/2011

Al via il piano per chiudere 3500 buche, asfaltare strade per almeno due milioni di euro e sistemare marciapiedi per 440 mila euro

Si chiama “chiusura a caldo”. E’ la tecnica che sarà utilizzata nelle prossime settimane per rattoppare gli avvallamenti stradali in via definitiva. Terminato l’inverno, quando si potevano fare soltanto interventi di messa in sicurezza “a freddo”, di scarsa durata, Comune e Aim Valore Città hanno infatti dato il via ad un’operazione che coinvolgerà 3500 buche sulle 1200 strade della città, tanti sono gli avvallamenti mappati nei mesi scorsi con l’obiettivo di sistemarli definitivamente.

Stamani il sindaco Achille Variati, il presidente di Aim Valore Città Marino Quaresimin e il consigliere comunale delegato alla mobilità Claudio Cicero si sono recati in sopralluogo all’angolo tra contrà Carpagnon e contrà Pasini, dove proprio in queste ore è in corso uno di questi lavori. La tecnica prevede la fresatura per rimuovere una decina di centimetri di strato ammalorato, la posa di un’emulsione tra vecchio e nuovo strato, lo spargimento del conglomerato bituminoso “a caldo”, la compattazione in due tempi successivi. Costo dell’intervento, per circa 7 metri quadrati di superficie, 750 euro.

“Questa tecnica – ha detto oggi il sindaco - sarà utilizzata per gran parte delle buche che sono state mappate sul territorio dalle squadre degli operai o in seguito alle segnalazioni dei cittadini. In inverno ci siamo preoccupati della sicurezza, ora cominciamo con gli interventi definitivi, a partire dalle buche più pericolose. Ovviamente saranno escluse le buche che riguardano strade dove è in programma l’asfaltatura completa o sono imminenti lavori di scavo per interventi sui sottoservizi”.

Il sopralluogo di oggi è stata anche l’occasione per illustrare la prima tranche degli interventi di asfaltatura e dei grandi lavori stradali dei prossimi mesi: “In collaborazione con l’assessore ai lavori pubblici Ennio Tosetto – ha detto il sindaco – abbiamo individuato lavori e asfaltature per oltre 2 milioni di euro, ma sono certo che quei soldi non basteranno e dovremo trovare altre risorse per proseguire nel nostro piano di sistemazione delle strade della città. A guidarci nelle scelte sono stati il degrado, la pericolosità e il grande utilizzo delle strade, motivo per cui le abbiamo suddivise in rosse, arancioni e gialle, cominciando ad occuparci delle prime due categorie”.

Tra i primi lavori a partire ci saranno quelli in via Zanecchin, dove sarà completata l’asfaltatura, rifatti i marciapiedi, eseguite opere di tombinamento per una spesa complessiva di 740 mila euro. Partirà inoltre la realizzazione del primo stralcio del prolungamento di via Martiri delle Foibe a servizio del nuovo tribunale, per 400 mila euro di spesa. In viale X Giugno sarà asfaltato un nuovo tratto di strada verso il museo del Risorgimento per 137 mila euro di spesa. In concomitanza con i lavori della nuova pista ciclabile sarà asfaltata anche strada di Ospedaletto e sistemato il marciapiede per un importo di 120 mila euro. Nuova asfaltatura in arrivo anche per strada di Bertesina, a partire dalla rotatoria per un tratto di 450 metri, per un costo di 150 mila euro, e in strada di Monte Crocetta dove si interverrà in collaborazione con Aim spa per un costo complessivo di 240 mila euro.

Si interverrà inoltre in viale Margherita, da corso Padova al ponte sul Bacchiglione, per 130 mila euro, in Mure San Michele, Busa San Michele, via Ragusa, via Gentiloni, via Bardella, stradella San Giovanni, via da Pedemuro, per oltre 210 mila euro complessivi

Saranno inoltre progressivamente asfaltate altre strade di quartiere tra cui, a San Pio X, via Giorgione, via Giuriato, via Palemone, interessate da progetti di riduzione della velocità, e sarà sistemata viale della Pace per quanto riguarda la messa in sicurezza e ridefinizione del bordo sinistro in direzione centro.

Sono poi previsti interventi puntuali di manutenzione straordinaria, posa di guarda rail, tombinamenti, allargamenti di banchine stradali, operazioni di messa in sicurezza localizzate.

Per quanto riguarda i marciapiedi, sono stati stanziati 440 mila euro per un piano di manutenzione le cui priorità riguarderanno i manufatti messi peggio, quelli di grande utilizzo e quelli relativi a piste ciclopedonali, con particolare attenzione all’eliminazione delle barriere architettoniche. Interventi su piste ciclabili e nuovi rialzi pedonali completeranno il complesso quadro dei lavori estivi.

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?

Mappa del sito

Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza