Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

15/04/2011

Raccolta del rifiuto secco non riciclabile: arriva il cassonetto intelligente nel quartiere di Villaggio del Sole; estensione della raccolta porta a porta nelle zone Cattane-Biron di sotto e Pasubio-M

Proseguono gli interventi di riorganizzazione del servizio di raccolta del rifiuto non riciclabile. Il “porta a porta”, già attivo a Ospedaletto, Anconetta, Ca’ Balbi e Settecà, verrà esteso anche nelle zone Cattane-Biron di sotto dalla fine di aprile e Pasubio-Maddalene in giugno con l’intenzione di diffondere il servizio in tutto l’anello esterno del territorio comunale per fare aumentare i livelli di raccolta differenziata, diminuire i quantitativi di rifiuto non differenziabile da avviare allo smaltimento oltre che contrastare il conferimento abusivo di rifiuti da parte di cittadini che non risiedono a Vicenza. Nel quartiere di Villaggio del Sole, invece, verrà sperimentato l’uso del cassonetto intelligente. A differenza del servizio di “porta a porta”, che prevede l’uso del contenitore personale color grigio antracite distribuito nelle zone a media e bassa densità abitativa con caratteristiche di residenzialità stabile, il sistema che verrà utilizzato a Villaggio del Sole, e che sarà diffuso nelle zone molto abitate a ridosso del centro storico, prevede la collocazione lungo la strada di cassonetti grigi opportunamente sigillati accessibili solo con chiave magnetica o con l’Aim card opportunamente abilitata.
Il cassonetto intelligente o di prossimità viene scelto perché meglio gestibile in aree ad elevata presenza di condomini dove possono mancare spazi comuni e garage per posizionare il contenitore individuale. Prevede un accesso esclusivo mediante un sistema di conferimento attraverso una calotta che può essere aperta attraverso il riconoscimento dell’utente dotato di uno speciale dispositivo.

Questa mattina il nuovo cassonetto intelligente è stato presentato in via Colombo a Villaggio del Sole dall’assessore all’ambiente Antonio Marco Dalla Pozza e dall’amministratore unico di Aim Valore ambiente Dario Vianello.

“Quello che stiamo facendo in città, grazie a Valore ambiente, è un vero cambio epocale da cui non si ritornerà più indietro – sottolinea l’assessore all’ambiente Dalla Pozza -: entro il prossimo anno contiamo di introdurre il nuovo sistema di raccolta, già avviato in alcune zone della città, in tutto l’anello esterno del territorio.
Il nuovo cassonetto intelligente – spiega Dalla Pozza dopo aver mostrato come funziona il sistema di apertura del cassonetto - è lo strumento con cui integreremo il porta a porta per il rifiuto secco non riciclabile e che verrà utilizzato per le zone più densamente abitate.
Si tratta di un’importante innovazione che consentirà di aumentare i quantitativi di materiale differenziato e in futuro di calcolare la tariffa sulla base di quanto effettivamente si butta. La funzione è la stessa del contenitore personale e verrà utilizzato solo dagli abitanti della zona che saranno dotati di una speciale chiave che identifica l’utente. Nella calotta del cassonetto sarà possibile soltanto inserire al massimo un sacchetto di 15 litri, capienza che quindi impedisce il conferimento di materiali ingombranti che andranno quindi portati alla vicina ricicleria di via delle Fornaci. Quando il sistema sarà a regime sarà possibile contare anche il numero di conferimenti e di effettuare operazioni di monitoraggio.”

“Il sistema è capace di riconoscere non solo la chiave magnetica, ma anche la Aim card o la City card, abilitate allo scopo, che saranno, in questo caso, collegate all’utenza e non al nome del possessore – specifica l’amministratore unico di Aim Valore ambiente Dario Vianello -. E’ indispensabile l’accrescimento della cultura per il rispetto dell’ambiente e la collaborazione dei cittadini.”

“Ovviamente in questo primo periodo di utilizzo del cassonetto intelligente intensificheremo i controlli sebbene nel quartiere di Villaggio del Sole non vengano segnalati particolari casi di abbandono – continua l’assessore -. Anticipo, inoltre, che stiamo valutando anche la possibilità di potenziare e diffondere ulteriormente il servizio di porta a porta per la raccolta del verde, eliminando quindi progressivamente i cassonetti.”

La sperimentazione coinvolgerà 919 utenze del Quartiere del Villaggio del Sole alle quali verrà consegnato un portachiavi contenente un dispositivo chiamato trasponder che, avvicinato al lettore, consente l’apertura della calotta del cassonetto ruotando la maniglia in senso orario. I messaggi che compariranno sul display guideranno il cittadino al corretto utilizzo. I dati relativi ad ogni conferimento vengono immagazzinati in una memoria interna per essere poi trasmessi automaticamente alla centrale dati per elaborazioni a fini statistici.
Il cassonetto potrà essere aperto anche con l’Aim card, la carta servizi Aim già utilizzata per i servizi di trasporto pubblico locale e per la sosta.
Saranno 26 i cassonetti collocati nell’area interessata, nella stessa posizione degli attuali cassonetti del rifiuto indifferenziato con la revisione di alcuni inserimenti. Saranno inoltre potenziate le strutture di raccolta differenziata, in particolare i contenitori di carta e plastica.

I cittadini verranno opportunamente informati della novità introdotta attraverso differenti canali. Martedì 3 maggio sarà indetto un incontro pubblico in due fasce orarie, alle 17.30 e alle 20.30, per spiegare la nuova modalità di conferimento dei rifiuti. I cittadini, inoltre, riceveranno le chiavi magnetiche (la prima chiave per ciascuna utenza sarà gratuita, ulteriori richieste prevedono l’addebito in bolletta della somma di 5 euro), un manuale d’uso, un manuale informativo sulla raccolta differenziata, informazioni sulla raccolta dei rifiuti ingombranti.
Sabato 7 maggio, durante il mercato rionale di Villaggio del Sole, in un gazebo appositamente allestito proseguirà la distribuzione delle chiavi magnetiche e la diffusione delle informazioni.
Dal 9 maggio inizierà il posizionamento dei cassonetti intelligenti: in questa settimana alcuni tecnici di Valore ambiente daranno assistenza agli utenti e proseguiranno nella consegna dei materiali.
“Come si continua a fare per l’avvio del nuovo servizio di porta a porta per il rifiuto indifferenziato – chiarisce l’assessore Dalla Pozza -, anche l’utilizzo dei nuovi cassonetti intelligenti sarà accompagnato da informazioni non solo in italiano, ma anche in tre lingue straniere, inglese, serbo-croato, arabo. Ricordo che domani, sabato 16 aprile, di fronte alla chiesa di Bertesinella sarà allestito un punto informativo dove tecnici di Valore ambiente dalle 8 alle 13 in concomitanza con il mercato rionale di via Rossi, illustreranno il servizio di porta a porta.”
Sui cassonetti, infatti, accanto alla calotta, verranno posizionate le istruzioni per l’uso del cassonetto e le informazioni per la raccolta dei rifiuti ingombranti.

Questo sistema, da tempo introdotto a Rimini e Riccione e largamente diffuso in tutto il Trentino, consentirà di responsabilizzare l’utente attraverso il controllo dell’accesso al cassonetto che potrà essere dotato di sistemi di tariffazione puntuale per poter quindi garantire un maggiore grado di differenziazione.

Per quanto riguarda le aree interessate dal sistema “porta a porta” con contenitore individuale, saranno 216 le utenze coinvolte nell’area Cattane-Biron di sotto che riceveranno nei prossimi giorni la lettera con tutte le informazioni utili.
Addetti di Valore ambiente di Aim dotati di tesserino di riconoscimento consegneranno a domicilio gratuitamente a tutti gli utenti il contenitore domestico per il rifiuto non riciclabile, dotato di microchip, affinché il servizio possa diventare operativo nella prima settimana di maggio. Nel caso in cui non ci fosse nessuno in casa, sarà lasciato un avviso dettagliato con indirizzi e numeri di telefono di Valore ambiente per concordare le modalità di consegna.
Le 1206 utenze della zona Pasubio-Maddalene saranno interessate dall’operazione a partire da giugno.

Nel bidoncino (e nel cassonetto intelligente) andranno messi solo i rifiuti non differenziabili come carta sporca mista a plastica, cassette audio e video, pannolini e assorbenti, polveri dell’aspirapolvere, piccoli cocci in ceramica e porcellana, calze in nylon, lampadine, piatti, bicchieri e posate in plastica. Tutto il resto dovrà essere conferito nelle campane dei materiali riciclabili.
Una volta pieno il bidoncino domestico sarà raccolto dagli operatori in un giorno preciso della settimana. Per consentire questa operazione l’utente dovrà posizionare il contenitore all’esterno della proprietà la sera prima o, al massimo, entro le 6 del mattino indicato, avendo cura di ritirarlo appena possibile.

Per informazioni: Valore Ambiente di Aim, tel 0444/394012, da lunedì a sabato, dalle 8 alle 17.

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?


Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza