Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Navigazione

Uffici

Uffici del Comune: sedi, orari, telefoni, e-mail e attività

25/03/2011

Imprese: da martedì 29 marzo le Segnalazioni certificate di inizio attività (Scia) si presentano solo per via telematica allo Sportello unico per le attività produttive (Suap) attraverso il portale na

Da martedì 29 marzo cambiano, per legge, le regole per chi vuole avviare nuove attività economiche o modificarne i caratteri. Con l’obiettivo di rendere più semplici, rapide e univoche le procedure.

Questa mattina l’assessore all’edilizia privata Pierangelo Cangini, da cui dipende lo Sportello unico per le attività produttive, ha illustrato le novità in arrivo, che coinvolgeranno migliaia di pratiche ogni anno.

Di recente le Dia, cioè le Dichiarazioni di inizio attività, sono state sostituite dalle Scia, cioè le Segnalazioni certificate di inizio attività, attraverso le quali chi intende avviare un’impresa economica non viene più autorizzato dall’ente, ma, al contrario, segnala a quest’ultimo il fatto, certificando il possesso dei requisiti richiesti. Da martedì 29 marzo, in applicazione del DPR 160/2010, tutte le Scia in tutta Italia dovranno essere presentate soltanto per via telematica, con utilizzo di firma digitale e posta elettronica certificata, esclusivamente attraverso il portale unico nazionale  http://www.impresainungiorno.gov.it che indirizzerà la documentazione agli uffici accreditati. Per il Comune di Vicenza è stato accreditato lo Sportello unico per le attività produttive (Suap).

In sostanza, modulistica e documentazione relative alle Scia di attività o impianti che si trovano nel territorio comunale di Vicenza, compresa la dichiarazione asseverata del professionista che certifica la pratica, da martedì prossimo vanno inviate attraverso il portale nazionale “Impresainungiorno” al Suap, utilizzando un indirizzo di posta certificata e con firma digitale. Sarà poi il Suap ad occuparsi di inoltrare i documenti agli altri uffici comunali competenti che ne verificheranno la regolarità formale e sostanziale. La ricevuta della posta elettronica certificata costituirà titolo di avvenuta segnalazione, fatti salvi eventuali provvedimenti di divieto che potranno essere adottati dall’amministrazione comunale entro 60 giorni dal ricevimento.

Dal 29 marzo l’obbligo di invio telematico della documentazione scatterà per le Scia, ma dall’1 ottobre 2011 dovrà seguire la procedura on line anche qualsiasi altro procedimento ordinario per il rilascio delle autorizzazioni.

“Con questa innovazione che obbliga al solo utilizzo telematico – ha detto oggi l’assessore Cangini - lo Sportello unico per le attività produttive si avvia a diventare a tutti gli effetti l’unico referente a cui il cittadino deve rivolgersi per tutte le richieste e le informazioni necessarie per iniziare, modificare o cessare un’attività imprenditoriale in ambito produttivo, commerciale o di servizio. Non è solo un obbligo di legge al quale il Comune di Vicenza si adegua, ma anche un passo importante nella direzione della semplificazione del rapporto pubblica amministrazione e cittadini. Questi ultimi, tra l’altro, non avranno più bisogno di venire in Comune negli orari di apertura degli sportelli, perché la pratica potrà essere presentata 24 ore su 24 attraverso internet. Il personale sarà ovviamente sempre disponibile a dare informazioni e a spiegare come procedere”.  

Per il Comune di Vicenza la nuova procedura telematica riguarderà centinaia di pratiche all’anno, che diventeranno migliaia da quando, in ottobre, si dovranno presentare con questa modalità anche tutte le richieste di autorizzazioni. Nel 2010, ad esempio, al solo Settore politiche dello sviluppo sono state presentate circa 650 Scia, oltre alle ordinarie autorizzazioni, mentre il Suap ha trattato direttamente altre 1405 pratiche, di cui 38 Scia.

Maggiori informazioni, il collegamento alla portale “Impresainungiorno” e a tutta la modulistica del Comune di Vicenza sono all'indirizzo www.comune.vicenza.it/impresa .

Contatti:
Sportello unico attività produttive, piazza Biade 26; tel 0444221526, fax 0444221571 e mail: sportellounico@comune.vicenza.it; web www.comune.vicenza.it/impresa
Orario: lunedì e mercoledì dalle 8.30 alle 12.30; martedì e giovedì solo su appuntamento.

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?

Mappa del sito

Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza