Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

15/03/2011

Blocco totale della circolazione domenica 20 marzo: una giornata senz’auto per scoprire Vicenza

Domenica 20 marzo sarà a Vicenza una giornata ecologica. Con il nome “Bentornata Primavera!” tornerà infatti il blocco totale della circolazione di tutti i veicoli a motore con qualsiasi tipo di alimentazione. Il divieto scatterà alle 9 e terminerà alle 18 nella stessa area già interessata nei giorni feriali dal blocco dei mezzi più inquinanti. Resteranno fermi anche i veicoli alimentati a gpl, a gas metano, e quelli ibridi, perché l’iniziativa, organizzata in concomitanza con la gara podistica Stravicenza e con molte altre manifestazioni culturali, nasce come proposta per riscoprire la città senza l’utilizzo dell’auto. Per questo infatti l’amministrazione comunale ha disposto la gratuità di tutti gli autobus e i centrobus e l’apertura gratuita di tutti i musei civici (ad eccezione del Teatro Olimpico, che sarà aperto come ogni domenica a pagamento). Il divieto vale per il centro e per buona parte dei quartieri di San Pio X, Stanga, San Francesco, Laghetto, Villaggio del Sole e San Lazzaro, Pomari e del Mercato Nuovo, per una superficie di territorio pari al 51% di quello cittadino, dove risiedono 77 mila vicentini.
La manifestazione costa 20 mila euro circa e verrà annullata solo in caso di pioggia battente e comunque a partire dal pomeriggio: l’undicesima edizione della StrAVicenza infatti si terrà con qualsiasi condizione meteorologica e il blocco del traffico servirà anche per garantire la sicurezza agli atleti. Maggiori informazioni verranno comunicate attraverso il sito internet www.comune.vicenza.it.

“È una domenica senz’auto particolare – ha dichiarato l’assessore all’ambiente, Antonio Dalla Pozza, questa mattina a palazzo Trissino presentando la manifestazione - perchè Vicenza arriva da un elevato numero di sforamenti di pm10. L’iniziativa si inserisce quindi fra quelle per la riduzione dell’inquinamento dell’atmosfera, anche se la domenica senz’auto ha un valore più educativo che di efficacia contro le polveri sottili. L’auspicio è arrivare ad un’ordinanza regionale – ha aggiunto -, come in Lombardia ed Emilia Romagna, che dia una guida per tutti i Comuni della regione perché il problema delle polveri sottili non è solo della città di Vicenza. Inoltre, come negli anni passati, abbiamo legato la manifestazione alla StrAVicenza e a numerose attività proposte da associazioni cittadine e non solo, che partecipano massicciamente e volontariamente, soprattutto nel pomeriggio, su tre temi principali che abbiamo proposto loro: l’acqua, di cui il 22 marzo si celebra la giornata mondiale, il 150° anniversario dell’unità d’Italia, che si festeggia giovedì 17 marzo, e le foreste, cui è dedicato il 2011 dall’assemblea generale delle Nazioni Unite. L’obiettivo quindi – ha concluso Dalla Pozza - è richiamare il maggior numero di cittadini in centro, creando le condizioni affinché apprezzino il vivere la città senza salire necessariamente su un mezzo a motore e recuperando, anzi, spazi di socialità che normalmente le auto impediscono. Ringrazio infine protezione civile, alpini e nonni vigile perché presidieranno i varchi assieme alla polizia locale: ciò consentirà ai vigili di concentrarsi sul controllo dell’osservanza del divieto della circolazione non solo nella zona centrale, ma anche nei quartieri periferici”.
Autobus e centrobus gratuiti
Per tutta la giornata i trasporti pubblici di Aim (autobus di linea e centrobus) saranno gratuiti nella tratta urbana. Sono previste navette del centrobus in partenza dalle principali aree di parcheggio cittadine, Stadio, via Cricoli e park Dogana, a partire dalle 7.30 con un potenziamento del servizio tra le 7 e le 9 per favorire l’afflusso dei partecipanti alla manifestazione podistica StrAVicenza. Fino alle 13.30 ci saranno fermate straordinarie di arrivo e partenza in Campo Marzo (zona stazione). Anche gli autobus di linea saranno potenziati (linea 1-5-7) con modifica dei percorsi durante la mattina per agevolare l’arrivo e la partenza degli atleti da Campo Marzo. Nel pomeriggio autobus e centrobus saranno gratuiti lungo i percorsi tradizionali.

Iniziative
Aspettando la domenica senz’auto, il giorno prima, sabato 19 marzo alle 17.30, alla libreria Galla Girapagina di viale Verdi 26, il ricercatore Daniele Pernigotti presenta il suo nuovo libro “Il clima”, Giunti Junior (per informazioni 0444 225262, girapagina@galla1880.com).
Numerosi poi gli appuntamenti di vario genere che animeranno la giornata ecologica, oltre alla gara podistica StrAVicenza. Mentre il Teatro Olimpico sarà aperto a pagamento come ogni domenica dalle 9 alle 17, tutti i musei cittadini (palazzo Chiericati, museo del Risorgimento e museo naturalistico archeologico) saranno ad ingresso gratuito e saranno aperti con il consueto orario, dalle 9 alle 17. Al museo del Risorgimento – che chiude dalle 13 alle 14.15 – verranno inoltre organizzate visite guidate gratuite con percorso risorgimentale alle 10, 11.30 e 15.
In collaborazione con l’assessorato alla cultura sarà inoltre possibile visitare ad ingresso gratuito la mostra “Vicenza città bellissima – Souvenir e memorabilia” allestita a Casa Cogollo in corso Palladio dalle 10.30 alle 13 e dalle 15 alle 19. Ai chiostri di S. Corona invece l’associazione Gohan proporrà alle 10 la “Vestizione del Kimono” e alle 16.30 la “Cerimonia del tè” (per la degustazione prenotazioni al 345 6497944): entrambi gli appuntamenti saranno ad ingresso gratuito e fino ad esaurimento dei posti. Al Teatro Astra di contrà Barche, inoltre, andrà in scena alle 15 (replica alle 17) lo spettacolo per bambini “La cicala e la formica” (biglietti interi a 6,50 euro, i ridotti a 4 euro).
Oltre alle iniziative culturali, molte altre sono le proposte della giornata ecologica. Dalle 14.30 alle 18 in piazza dei Signori – oltre al falconiere per l’allontanamento dei piccioni - saranno presenti con gazebo: Acque vicentine per la distribuzione di acqua potabile e laboratori per bambini sull’acqua e per l’acqua; la onlus Water for life con materiali informativo sulle attività svolte in Somalia e per la vendita di bigiotteria e stoffe somale a scopo benefico; il comitato Oasi di Casale – Wwf per informazioni sull’oasi e sulle visite guidate gratuite organizzate per la giornata.
In piazza Castello dalle 13 alle 18 invece ci sarà il gazebo di Zeppelin-Girolibero; il laboratorio di riparazioni biciclette della Ciclofficina; Tuttinbici-Fiab con gazebo informativo e per l’organizzazione dell’escursione ciclistica al lago di Fimon con partenza alle 14; la cooperativa Insieme con gazebo informativo, le esposizioni di biciclette ricondizionate, di pannelli illustrativi sull’impianto fotovoltaico installato in via Della Scola e di un mezzo a gpl. In piazza Castello è inoltre possibile noleggiare biciclette gratuitamente grazie a Ciclofficina, cooperativa Insieme e Zeppelin-Girolibero. 
Dalle 15 alle 18 in piazza Matteotti sarà presente Italia Nostra, dove, a partire dalle 15.30 proporrà tre itinerari per la visita alle architetture gotiche veneziane del secolo XV, oltre alla visita guidata alla chiesa di S. Chiara con visita al coro delle monache e al chiostro gotico in programma alle 17.30.
A parco Querini dalle 13 alle 18 ci sarà il Servizio forestale regionale per l’esposizione di strumentazione, materiale vegetale sui boschi e cartelloni sulla gestione forestale sostenibile, la biodiversità e le funzioni del servizio, in particolare per quanto riguarda la regimazione delle acque. Il Sfr organizzerà anche un’area per bambini con possibilità di gioco ed esposizione delle diverse tipologie di piante, visite guidate alla scoperta della biodiversità del parco (alle 14, 15, 16 e 17 per la durata di circa 30 minuti per visita). Dalle 15 alle 18 a parco Querini ci sarà anche la Civiltà del verde per visite guidate al parco e illustrazione del progetto di recupero delle serre e per il laboratorio botanico creativo “Gli amici degli alberi”.
Infine, in Riviera Berica, il gruppo Valorizzazione della pista ciclabile Casarotto e la Civiltà del verde provvederanno nel corso della mattina alla pulizia della pista da Porta Monte a Debba in collaborazione con il gruppo scout locale: tutti coloro che vorranno prendervi parte saranno coperti da un’assicurazione a carico del Comune. All’azienda agricola Giralafoglia (località al Cristo di Monte Berico, viale X Giugno 45) verrà organizzata attività didattica e animazione per bambini e adulti: al mattino con il laboratorio “Le vie dell’acqua” e il pomeriggio con il laboratorio “L’albero di vita e vie dell’acqua” (su prenotazione collegandosi a www.giralafoglia.it). 

Queste le vie che costituiscono il perimetro dell’area vietata e sono sempre percorribili: via Ferretto de Ferretti (dalla linea ferroviaria a viale Verona) – viale Verona (dall’altezza del distributore Esso nei pressi di via Sella fino a viale San Lazzaro) – viale San Lazzaro – strada Padana Superiore verso Verona (da viale San Lazzaro a viale del Sole – raccordo Nord Ovest – raccordo Est) – viale del Sole (da strada Padana verso Verona fino a via Brg Granatieri di Sardegna) - via Brg Granatieri di Sardegna (da viale del Sole a via Biron di sopra) – strada Biron di Sopra (escluso il tratto compreso nell’area interdetta dall’intersezione strada Biron di Sopra/strada Biron di Sotto fino a strada del Pasubio) - strada Pasubio (da via Biron di Sopra a viale Diaz) - viale Diaz (da rotatoria all’Albera fino a viale Dal Verme – il perimetro passa a nord dell’area abitata presente tra via Albricci e via Monte Suello, queste sono comprese nell’area vietata) – viale Dal Verme - strada Sant’Antonino (da via Monte Suello a via Cresolella) – strada della Cresolella (il perimetro prosegue fino a via Lago Maggiore, strada compresa all’interno dell’area interdetta congiungendosi con strada Marosticana) - strada Marosticana (da via Lago Maggiore fino a viale Grappa) – viale Grappa (da strada Marosticana fino a via Pforzeim, per la sola uscita dal park Cricoli) - via Pforzeim - viale Cricoli (da via Pforzeim a viale Fiume) – viale Fiume – viale Trieste (da via Ragazzi del ‘99 fino alla ferrovia Vicenza - Schio) – ferrovia Vicenza-Schio (da viale Trieste fino a strada di Bertesina) – strada di Bertesina (da ferrovia Vicenza-Schio fino a via Moro) - via Moro (fino a strada di Ca’ Balbi) – strada di Ca’ Balbi (da via Moro a viale Camisano) - viale Camisano (da strada di Ca’ Balbi alla ferrovia Milano Venezia) – ferrovia Milano Venezia (da viale Camisano fino a via Ferretto de Ferretti).

Queste le strade prossime e all’interno del perimetro, ma sempre transitabili: via Fermi, tutta percorribile; via Pieropan (da via Fermi a strada delle Cattane) - raccordi Nord Ovest ed Est di viale del Sole; Strada delle Cattane, tutta percorribile; via Btg Val Leogra, tutta percorribile; viale Crispi, tutta percorribile; viale del Mercato Nuovo (da via L. Antonini a via Farini); via Farini, tutta percorribile; via delle Fornaci, tutta percorribile; via Legione Antonini (da via del Mercato Nuovo a via Pecori Giraldi) – via Pecori Giraldi (da via Legione Antonini a rotatoria all’Albera); viale Dal Verme, tutta percorribile; viale Diaz, tutta percorribile; strada Sant’Antonino, tutta percorribile; strada della Cresolella, tutta percorribile; strada Marosticana, tutta percorribile; viale Fiume, tutta percorribile; via Ragazzi del ’99, tutta percorribile; viale Astichello, nel tratto compreso tra via Ragazzi del ’99 fino a via Baden Powell compresa; viale Trieste, percorribile dall’intersezione con via Quadri verso Treviso; via Quadri, tutta percorribile; strada di Bertesina, tutta percorribile; via Spalato, tutta percorribile; viale Trissino, da viale della Pace a via Bassano; via Bassano, tutta percorribile; viale della Pace, percorribile da viale Trissino fino all’intersezione con viale Camisano; viale Camisano, tutta percorribile; via Vittime Civili di Guerra, tutta percorribile; via dello Stadio, percorribile da via Bassano alla Riviera Berica; viale Risorgimento Nazionale, tutta percorribile.

Controlli e sanzioni
Durante la fascia oraria in cui è in vigore il blocco i varchi saranno presidiati da volontari della protezione civile e degli alpini, mentre agenti della polizia locale pattuglieranno la città per garantire il rispetto dell’ordinanza. Chi ignora il divieto è soggetto a una sanzione di 80 euro.

Altre limitazioni della circolazione
Fino al 15 aprile 2011, inoltre, dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 18 rimane in vigore il divieto di circolazione per tutti i veicoli euro 0 ed euro 1 alimentati a benzina e a gasolio nelle zone centrale e dei quartieri, per tutti i veicoli euro 2 alimentati a gasolio (diesel) nella sola zona centrale e per tutti i ciclomotori e motoveicoli a due tempi non catalizzati.

Informazioni
Per notizie dettagliate sul blocco del 20 marzo, mappa dell’area interdetta, modulo di autocertificazione (che è lo stesso utilizzabile per euro 0 ed euro 1) e ordinanza basta collegarsi a questo internet www.comune.vicenza.it alla voce Primo piano oppure rivolgersi a Settore Ambiente e Tutela del Territorio tel. 0444 221580, Ufficio Relazioni con il Pubblico tel. 0444 221360, Comando di Polizia Locale tel. 0444 545311.
Una segreteria telefonica con informazioni aggiornate è attiva 24 ore su 24 al numero 0444 222324.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?


Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza