Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

04/03/2011

Investimenti sul verde pubblico 2011: ritorna l’iniziativa “Un albero per ogni nato” e grande attenzione per i parchi gioco

Questa mattina l’assessore all’ambiente Antonio Dalla Pozza ha approfondito la parte del bilancio 2011 dedicata agli investimenti sul verde pubblico.

Per quanto riguarda parchi, aree verdi e alberature sono a disposizione a mutuo 300 mila euro. “E’ una cifra assolutamente indispensabile – ha dichiarato l’assessore - per poter svolgere tutta l’attività di potatura, interventi programmati e nuovi impianti: alcune alberature a Vicenza soffrono infatti di gravi problemi di salute, alcune anche con situazioni di staticità preoccupanti, come in viale X Giugno, dove dovremo intervenire con grande rapidità”.

Sui parchi gioco e giardini scolastici sono stati invece stanziati 200 mila euro, sempre a  mutuo, a seguito della puntuale ricognizione effettuata l’anno scorso dagli assessori Moretti e Tosetto. “Visto che con questo stanziamento non potremo intervenire su tutti i 50 parchi gioco della città – ha annunciato Dalla Pozza - la nostra idea è di caratterizzarne alcuni, per rivoltarli come un calzino e farli diventare aree di eccellenza e di riferimento per tutto il quartiere. Un intervento di grande impatto andrà senz’altro fatto nel parco giochi di via Ruspoli, in zona stadio”. 

“Per la riqualificazione del verde urbano poi abbiamo tutta una serie di luoghi, e in alcuni casi anche di eccellenze nascoste – ha sottolineato l’assessore -, sulle quali vorremmo intervenire, come ad esempio per alcuni boschi planiziali, che vengono poco sfruttati e che vorremmo invece portare alla riscoperta dei vicentini attraverso un apposito progetto: penso ai boschi alle Maddalene, in Carpaneda, al Querelo, in Valletta del silenzio e al bosco costituito l’anno scorso in via Bellini”.

Un progetto però più di tutti sta a cuore all’assessore Dalla Pozza ed è quello di “Un albero per ogni nato”. “Abbiamo individuato tre aree comunali in città in cui ripristinare già a partire da aprile l’obbligo di legge che dal 2000 a Vicenza è inottemperato – ha evidenziato l’assessore -. I circa mille nati ogni anno quindi avranno un luogo in cui sapranno che cresce un albero a loro dedicato. Per l’acquisto di piante forestali abbiamo stanziato 2000 euro nella parte corrente del bilancio 2011”.

Centocinquatamila euro, poi, sono previsti a mutuo per il corridoio ecologico “Berici-Bacchilgione-Tesina”: l’intervento è in corso di attuazione grazie anche al contributo della Fondazione Cariverona. Per il Giardino della Vittoria inoltre sono previsti a mutuo 130 mila euro per poter sistemare il muro che accusa uno “spanciamento” verso piazzale della Vittoria.

L’assessore ha poi illustrato tutta la parte di progetti finanziati dall’Unione europea o dalla Regione. A partire dalla Valletta del silenzio che godrà di un contributo di 1 milione di euro, anche se non sarà solo per il verde. Per l’Oasi di Casale, invece, 210 mila euro arriveranno dalla Comunità europea per la prosecuzione di tutti gli interventi manutentivi e riqualificativi previsti, in particolare la passerella pedonale.

Il Comune poi è in attesa di sapere se la Regione concederà un finanziamento di 120 mila euro per la riqualificazione delle aree verdi del Villaggio del sole.

“Verrà avanti inoltre – ha annunciato Dalla Pozza - la questione della riqualificazione dell’ex Centrale del latte, per la quale attendiamo la conclusione degli accordi di programma legati al primo piano degli interventi e per i quali avvieremo al più presto una fase di confronto con la cittadinanza. Resta poi la questione del parco della pace al Dal Molin sulla quale siamo pronti a partire, visto che sabato scorso abbiamo concluso la fase preliminare di analisi con il paesaggista Andreas Kipar, e ora avvieremo la fase di ampio confronto con la cittadinanza”.

L’assessore ha ricordato che gli uffici stanno inoltre lavorando al piano del verde urbano con l’intenzione di completarlo entro il 2011 e di collegarlo alla revisione del regolamento per le aree verdi e il verde in generale.

Dalla Pozza infine ha esposto gli investimenti per il settore ambiente. “Abbiamo a disposizione 686 mila euro dal fondo di rotazione regionale per il primo stralcio della bonifica del Pp6 Teatro. Ma ci dovrà essere la bonifica vera e propria anche dei lotti interessati dall’inquinamento industriale per cui abbiamo chiesto il finanziamento regionale: la prima tranche di 100 mila euro era già prevista nel bilancio 2010, la seconda e la terza di 686 mila euro per il 2011 e il 2012, e 534 mila euro nel 2013 per esaurire il finanziamento da 1.900.000 mila euro concesso”.

Il Comune inoltre proseguirà con gli interventi per la riparazione dei danni causati dall’alluvione. “In particolare a parco Querini – ha sottolineato Dalla Pozza -, per il quale stiamo aspettando anche una valutazione da parte del Genio civile e siamo in costante collegamento con la Soprintendenza perché è un parco vincolato. L’altra area per cui siamo molto preoccupati è quella dedicata a Padre Uccelli perché è quella con maggiori problemi e per la quale non sappiamo su cosa potremo contare dal punto di vista economico. Solo quando verrà sbloccato la situazione su ponte Pusterla potremo sapere quanto destinare a tutti gli altri danni da riparare”.

 

  

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?


Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza