Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

25/02/2011

Il console americano ha consegnato oggi al sindaco una copia della Risoluzione del Congresso americano su Andrea Palladio

Una semplice ma emozionate cerimonia ha visto stamani protagonisti, nella sala degli Stucchi di Palazzo Trissino, il console generale degli Stati Uniti a Milano Carol Perez, il sindaco Achille Variati e la presidente del Centro internazionale di studi di architettura Andrea Palladio, onorevole Amalia Sartori.

Il console ha infatti consegnato al sindaco una copia della Risoluzione del Congresso degli Stati Uniti d’America con cui si celebrano i 500 anni dalla nascita di Andrea Palladio e se ne riconosce l’influenza sull’architettura americana.

Approvata il 6 dicembre del 2010 dal Congresso degli Stati Uniti la Risoluzione riconosce che "i monumenti americani che hanno tratto ispirazione diretta o indiretta dagli scritti, dai disegni e dalle illustrazioni del Palladio costituiscono una parte inestimabile del patrimonio culturale della nazione, patrimonio del quale andiamo orgogliosi". Il Congresso ha inoltre espresso la propria gratitudine per i miglioramenti al panorama monumentale americano resi possibili dalla vita e dalle opere del Palladio.

"La consegna di questo documento del Congresso americano al sindaco Variati è un’altra testimonianza delle nostre eccellenti relazioni: gli Stati Uniti sono in debito con Vicenza per il genio del Palladio – ha dichiarato la console generale Carol Perez . "Celebrando i cinquecento anni dalla nascita del Palladio, gli Stati Uniti rendono onore al genio vicentino e alla amicizia che li lega all’Italia".

"E’ un motivo di grande orgoglio e di riconoscenza – ha detto il sindaco Variati - ricevere questa attestazione perché ottenerla, grazie soprattutto all’impegno del Cisa, laboratorio culturale internazionale di cui la città è orgogliosa, è stato tutt’altro che scontato. Ed è anche un momento di sincera emozione perché non succede di frequente che un grande paese come gli Stati Uniti conceda questo riconoscimento. Mi auguro che ciò significhi per gli americani cultori dell’architettura e per i cittadini di tutto il mondo una ragione in più per venire a visitare Vicenza e le opere palladiane".

"Anche il Cisa – ha aggiunto la presidente Sartori – ringrazia il console e per suo tramite il Congresso americano per il riconoscimento offerto al nostro Paese e al suo grande architetto. Il mio ringraziamento, inoltre, va al RIBA, il Royal Institute of British Architects, nostro partner nelle iniziative internazionali che ci ha consentito questo grande salto di qualità e, ovviamente, a Vicenza culla del Palladio, e al suo sindaco".

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?


Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza