Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Navigazione

Uffici

Uffici del Comune: sedi, orari, telefoni, e-mail e attività

04/02/2011

Nei pc dello staff del sindaco oltre 30 mila mail in un anno. Variati “Il Comune interlocutore importante dei cittadini, mentre crolla la fiducia nelle altre istituzioni”

20.123 e mail indirizzate alla segreteria del sindaco, 10.284 e mail spedite all’urp. Sono solo due dei numerosi dati relativi al 2010 che dimostrano il sempre più intenso filo diretto tra i cittadini e l’amministrazione comunale.
“Arriva di tutto – ha commentato oggi il sindaco – dalla segnalazione, alla proposta, alla protesta. Si tratta di un meccanismo significativo che da un lato segnala la voglia di partecipare dei cittadini e dall’altro dimostra quanto sia riconosciuto, mentre crolla la fiducia nelle istituzioni, il ruolo del Comune”.
Le questioni maggiormente segnalate al sindaco riguardano il territorio, la mobilità e l’edilizia: “Molti cittadini – ha raccontato Variati - mi chiedono di andare a vedere di persona quello che non va: buche sulle strade, fossati da ripulire, viabilità da modificare. Chi scrive dimostra una notevole conoscenza del territorio. Per questo presto sempre molta attenzione a quanto mi viene scritto. A volte arrivano anche suggerimenti che l’amministrazione decide di mettere in pratica, come quando un cittadino ci propose un particolare tipo di lampadina per risolvere i cali di tensione dell’illuminazione pubblica della sua zona e il suggerimento venne effettivamente adottato dai tecnici Aim”. “Dopo l’alluvione – ha proseguito il sindaco – sono arrivate decine di soluzioni tecniche, con tanto di schizzi e progetti, per risolvere i problemi idraulici della città: tutte idee molto serie che abbiamo indirizzato al settore ambiente e al genio civile”.
Non solo proteste, quindi. Al contrario, molta voglia di partecipare: “Un elemento interessante  su cui ragionare – ha rivelato Variati – riguarda il fatto che sono sempre di più i cittadini, spesso pensionati ancora giovani, che si mettono a disposizione gratuita della comunità. Sono risorse nuove, che dovremo trovare il modo di valorizzare”.
Forte, in epoca di crisi, anche la richiesta di aiuto del sindaco perché manca il lavoro: “In questo periodo ho ricevuto anche richieste così cariche di disperazione da convincermi a chiedere l’immediato intervento dei servizi sociali per scongiurare il peggio”.
A fronte di una valanga di mail sono invece davvero poche le lettere che arrivano per posta, spesso scritte da anziani in bella calligrafia e con le righe segnate a matita. Pochissime quelle anonime e quelle scritte in lingua straniera.
“Tutte le risposte, sia alle mail che alle lettere tradizionali – ha sottolineato il sindaco – sono scritte o almeno vistate dal sottoscritto. Per questo, con numeri così alti, possono verificarsi alcuni ritardi. Ma posso assicurare che l’impegno della mia segreteria è massimo e che quelle di questi uffici sono le ultime luci a spegnersi ogni sera in Comune. Quando sono tornato a fare il sindaco pensavo alla segreteria di stampo classico che avevo lasciato negli anni ’90. Non è più così. I cittadini che eleggono direttamente il sindaco vogliono interloquire direttamente con lui. Senza aumento di costi dovremo riuscire ad orientare maggiormente verso questa esigenza di partecipazione anche il lavoro della segreteria, che ringrazio per l’impegno di questi anni al mio fianco, a partire dal capo di gabinetto e portavoce”.
Numerosi e in continuo aumento sono del resto anche i cittadini che preferiscono venire di persona a chiedere informazioni o illustrare il proprio caso: il front office dell’urp, al piano terra di palazzo Trissino, nel 2010 ha ricevuto 7228 cittadini (6329 quelli del 2009) e ha risolto 5482 pratiche al telefono (4750 le telefonate del 2009) per un totale di 12.710 contatti (11.079 quelli del 2009, 9.031 quelli del 2008). Le richieste più gettonate quest’anno sono state quelle riguardanti la protezione civile (alluvione – 2714 contatti), la casa (804), la polizia locale (782), il sociale (755), i servizi scolastici (571). Notevole e in costante crescita l’utilizzo da parte dei cittadini di internet per raccogliere informazioni sui servizi comunali: nel 2010 le circa 300 schede informative predisposte dall’urp sono state consultate 478.574 volte, contro le 385.892 consultazioni registrate nel 2009.
In crescita, infine, anche l’attività dell’ufficio stampa impegnato nella divulgazione attraverso mass media e sito internet delle iniziative e dei servizi comunali: nel 2010 ha prodotto 1478 comunicati (più del doppio del 2008, mentre nel 2009 ne ha realizzati 1179) e organizzato 238 conferenze stampa (167 quelle del 2008, 204 nel 2009).
Lo staff del sindaco, coordinato dal capo di gabinetto e portavoce, è composto dalla segreteria del sindaco (cinque segretarie, di cui una in servizio part time); da un responsabile del cerimoniale, da un addetto a progetti specifici, dall’ufficio stampa (capo ufficio stampa e due addette) e dall’urp (tre addette). Il costo complessivo della struttura, che fra l’altro è in larga parte a servizio dell’intera amministrazione e non solo del sindaco, è di 398.786 euro: poco più dell’1%, quindi, della spesa complessiva per il personale del Comune di Vicenza che ammonta a 33 milioni di euro.

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?

Mappa del sito

Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza