Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

03/01/2011

Chiude temporaneamente il punto nascite dell’ospedale di Noventa, il sindaco Variati: “Solidarietà ai sindaci dell’area berica, ma non a discapito della sicurezza delle partorienti e dei neonati”

A seguito della chiusura temporanea del punto nascite dell’ospedale di Noventa e dell’annunciata protesta dei sindaci dell’area berica, il sindaco Achille Variati commenta l’accaduto.
“Esprimo solidarietà nei confronti dei colleghi sindaci dell’area berica perché ritengo che si debba tornare a fare chiarezza sul ruolo e sul futuro dell’ospedale di Noventa, indipendentemente dalla chiusura temporanea del punto nascite. Voglio essere però chiaro: nessun campanilismo né valutazione politica di sindaci o di senatori che siano devono venire prima della totale sicurezza per partorienti e neonati che hanno il diritto di essere ospitati in strutture adeguate dove sia garantita la presenza di un servizio di patologia neonatale e di pediatria e dove le ostetriche, le infermiere e il personale medico non devono essere impegnati in turni massacranti. Perché non devono esserci cittadini di serie a e di serie b.
D’altra parte – continua il sindaco -, in attesa delle neolaureate ostetriche della prossima primavera all’università di Vicenza non credo che siano possibili spostamenti di ostetriche ad oggi in servizio a Vicenza, perché in tal caso si metterebbe in crisi anche la struttura dell’ospedale maggiore.
Ritengo che il problema non debba essere circoscritto alla sospensione temporanea del punto nascite; ha invece una portata più ampia e coinvolge il futuro dell’intero ospedale di Noventa Vicentina.
La questione, quindi, non riguarda il direttore Antonio Alessandri, che deve agire compatibilmente con le risorse finanziare e umane che gli sono messe a disposizione, ma, innanzitutto, la Regione Veneto che ha il dovere di fare chiarezza sull’ospedale.
So comunque – conclude il sindaco - che per questo periodo transitorio le partorienti dell’area berica troveranno sicuramente una struttura efficiente e di massima sicurezza per loro e per i loro figli presso l’ospedale di Vicenza.”

 

 

 

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?


Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza