Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

09/11/2010

Vicenza stima in 158 milioni e 300 mila euro i danni dell’alluvione, Variati: “Rigorosi nelle valutazioni, determinati nell’ottenere le risorse”

158 milioni e 300 mila euro. A tanto ammonta la stima sommaria dei danni che il sindaco Achille Variati presenterà domani al governatore Luca Zaia per l’alluvione di Vicenza. “Siamo stati molto rigorosi – ha dichiarato il sindaco Variati - nell’effettuare questa prima valutazione che diventerà effettiva solo con le richieste di contributo che i singoli cittadini e le attività produttive stanno compilando. Ma saremo allo stesso modo determinati nel chiedere in tempi rapidi queste risorse per il nostro territorio”.

Dopo aver mappato l’area interessata dall’alluvione, i tecnici comunali hanno identificato tutte le unità catastali. I danni per i privati, cioè i danni alle case, alle autorimesse, ai beni mobili comprese le automobili, sono stati stimati in 76 milioni e 150 mila euro. Per quanto riguarda le case, sono stati considerati 2128 edifici residenziali con superficie media al piano terra pari a 70 metri quadrati e un costo di ristrutturazione per alluvione pari a 300 euro al metro quadro. Oltre alle case, sono state stimate 4.537 autorimesse, per le quali si è previsto un costo di ristrutturazione di 150 euro al metro quadrato. Tra i beni mobili, sono state conteggiate almeno 450 automobili del valore medio di 16 mila euro.

Per le attività produttive, in collaborazione con le categorie economiche è stato stimato un danno di 61 milioni e 28 mila euro, tra negozi, botteghe, magazzini, artigiani, studi professionali, aziende industriali e i relativi impianti.

Infine i danni ai beni pubblici la cui rilevazione spetta al Comune sono stati stimati in 21 milioni 145 mila euro, tra cui 3 milioni e 200 mila euro per i ponti, 3 milioni per il sistema stradale, altri 3 per gli interventi in infrastrutture e trasporti, più di 1 milione per il servizio elettricità, 1 milione e mezzo per i danni di Aim, 2 milioni di euro per il patrimonio comunale, 510 mila euro per le scuole, 1 milione e 305 mila euro per gli impianti sportivi, 2 milioni e 750 mila euro per i beni culturali, 300 mila euro per l’edilizia residenziale pubblica, 1 milione e mezzo di euro per le spese del personale e dei servizi attivati dal sociale.

“Per avere un quadro completo del disastro che ha colpito Vicenza – ha aggiunto a margine della presentazione il sindaco – a queste cifre vanno aggiunti 3 milioni e mezzo di danni patiti dalle aziende agricole, 1 milione e 30 mila euro stimato dall’Ipab e il danno all’intera rete idrografica il cui calcolo spetta al genio civile”."

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?


Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza