Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Navigazione

Uffici

Uffici del Comune: sedi, orari, telefoni, e-mail e attività

29/09/2010

Domenica senz’auto, in 23 mila 400 sui mezzi pubblici gratuiti. Dalla Pozza, “Multe nei quartieri periferici”

Un successo non solo percepito, ma anche misurato. Dati alla mano, l’assessore all’ambiente Antonio Marco Dalla Pozza ritorna sulla domenica ecologica del 26 settembre sottolineando il gradimento dimostrato dai vicentini, in particolare per quanto riguarda l’utilizzo dei mezzi del trasporto pubblico, gratuiti per l’occasione.

“Aim Mobilità – ha detto l’assessore – ha registrato il dato record di 23.400 passeggeri su autobus di linea e centrobus: quasi il triplo rispetto alle ultime due domeniche, che pure proponevano iniziative in centro storico come i negozi aperti ed il mercato dell’antiquariato, e il 7% in più rispetto alle 22 mila presenze registrate durante la domenica ecologica dello scorso anno. La manifestazione, compresa la gratuità dei mezzi pubblici, è costata 20 mila euro all’amministrazione comunale: meno di un euro per ciascun cittadino che domenica ha scelto l’autobus al posto dell’auto”.

L’assalto ai mezzi del trasporto pubblico, che pure erano stati adeguatamente potenziati, ha richiesto l’inserimento di corse aggiuntive per quanto riguarda la linea 7 da via del Carso e la linea 10 verso il parcheggio Cricoli. Lungo la linea 20, inoltre, un mezzo da 10 metri è stato sostituito con un più capiente autobus da 18 metri. Il parcheggio d’interscambio Stadio, nel corso della giornata, ha accolto 1063 auto, il Cricoli 903 auto, il Dogana 338 auto.

Quanto alle 83 sanzioni per mancato rispetto dell’ordinanza (su 402 controlli effettuati), numero leggermente superiore a quello dell’ultimo blocco, Dalla Pozza ha spiegato che si tratta soprattutto di multe date all’interno dei quartieri: “Come ci avevano chiesto molti cittadini, le pattuglie della polizia locale questa volta hanno potenziato i controlli nei quartieri come San Pio X e San Lazzaro. Ciò, in effetti, ha permesso di verificare che c’è una tendenza a ritenere le aree periferiche zone franche. In realtà il divieto va rispettato anche lì, come ha fatto la stragrande maggioranza degli automobilisti”.

Dati della manifestazione e dell’esiguità delle sanzioni alla mano, l’assessore ha voluto rispondere anche alle critiche del presidente dell’Aci, Romano Pigato: “Per quanto ci riguarda, non abbiamo ricevuto le proteste a cui fa riferimento Pigato, che peraltro cita categorie per le quali l’autocertificazione è assolutamente prevista nell’ordinanza trasmessa per tempo anche all’Aci. La polizia locale, inoltre, ha interpretato le deroghe in modo molto elastico, per dare risposte a tutte le situazioni critiche. Da associato Aci mi spiace che il presidente non abbia colto la valenza educativa di un’iniziativa che non aveva certo la finalità di ridurre l'inquinamento atmosferico, che in questo periodo non rappresenta ancora un problema, ma che si inseriva nell'ambito della "Settimana Europea della Mobilita' Sostenibile", a cui hanno aderito centinaia di città europee, tra cui diverse capitali, e che per la maggior parte dei vicentini è stata, al contrario, una bella festa di fine estate”.

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?

Mappa del sito

Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza