Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Navigazione

Uffici

Uffici del Comune: sedi, orari, telefoni, e-mail e attività

22/09/2010

La nuova commissione per le pari opportunità, ampliato il numero dei componenti che parteciperanno ad un percorso di formazione

E’ stata istituita la commissione per le pari opportunità, nominata dal sindaco Achille Variati il 7 settembre. Durante il primo incontro, lunedì 20 settembre, i 18 membri hanno eletto come presidente Cristina Balbi, consigliera delegata alle pari opportunità, e come vicepresidente Fatoumata Mbaye, presidente dell’associazione “Donne Immigrate in Veneto”.
“Ringrazio le componenti della commissione per la fiducia che mi hanno dimostrato – dichiara Cristina Balbi, presidente della commissione per le pari opportunità - e sono sicura che insieme riusciremo a lavorare per migliorare la qualità della vita delle donne. Il corso di formazione finanziato dalla Regione Veneto, inoltre, consentirà di sviluppare un linguaggio comune all’interno del gruppo dove il dialogo tra le diverse categorie, organizzazioni datoriali e sindacali, associazioni femminili e rappresentanti del consiglio comunale, saprà portare a risultati concreti.”

La commissione pari opportunità è un organo consultivo permanente del Consiglio comunale e del sindaco, dura in carica quanto il Consiglio comunale e viene nominata dal sindaco. A seguito della modifica del regolamento approvata dal Consiglio comunale, la commissione aumenta il numero dei suoi componenti per una maggiore rappresentatività dell’associazionismo femminile e una relazione costante con il mondo del lavoro. La composizione della nuova commissione sarà quindi più ampia: se prima le associazioni femminili avevano un solo rappresentante, oggi invece i componenti salgono a 3. Tra queste Mirta Corrà per “Città delle donne”, Loredana Zanella per “ACISJF” oltre che la vicepresidente Fatoumata Mbaye per “Donne Immigrate in Veneto”.
Dai 2 membri scelti tra le organizzazioni sindacali e di categoria, si passa, invece, a 6: per le organizzazioni datoriali membri della commissione sono Giuseppina Grimaldi di Apindustria, Nicoletta Scalchi di Confartigianato e Teresa Dal Santo per Confcommercio: per le organizzazioni di categoria, invece, Adriana Carlotti (CGIL), Lorenza Leonardi (CISL), Denise Mingardi (UIL).
Compongono la commissione inoltre, l’assessore Francesca Lazzari, delegata dal sindaco e le 8 consigliere comunali tra cui, oltre a Cristina Balbi, Lorella Baccarin, Patrizia Barbieri, Cinzia Bottone, Manuela Dal Lago, Francesca Nisticò, Isabella Sala e Amalia Sartori.
I componenti della commissione parteciperanno ad percorso di formazione che avrà inizio venerdì 24 settembre, dalle 16 alle 19, nella sede dell’Informagiovani, in contrà Barche 55.  Il corso, che si concluderà in febbraio 2011, è costituito da 6 incontri e 3 laboratori di project work  finanziato con il contributo della Regione Veneto su varie aree tematiche: donne, politica e istituzioni; genere, identità, ruoli; genere e rappresentanza sociale e politica; comunicazione; lettura del territorio e progettazione di interventi; tematiche della conciliazione dei tempi di vita.

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?

Mappa del sito

Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza