Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

15/09/2010

Domenica 26 settembre "Vieni in città senza la tua auto" : l’ordinanza e il calendario delle manifestazioni

 

Semaforo rosso per automobili e motorini, semaforo verde per pedoni, ciclisti... e farfalle, perché quando l’aria si fa troppo inquinata questi animali sono tra i primi a morire. Ritorna, con la suggestiva immagine che la pubblicizza, la domenica senz’auto di settembre: domenica 26 settembre, in centro storico e nei quartieri San Pio X, San Francesco, Laghetto, Villaggio del Sole e San Lazzaro, dalle 10 alle 18 sarà vietata la circolazione a tutti i veicoli a motore con qualsiasi tipo di alimentazione.

L’assessore all’ambiente e alla sicurezza Antonio Marco Dalla Pozza questa mattina ha presentato nel dettaglio l’iniziativa che viene organizzata al termine della Settimana europea della mobilità sostenibile. L’appuntamento internazionale, lanciato nel 2002 dalla Direzione generale ambiente della Commissione europea, quest’anno promuove il tema  “Muoversi bene, vivere meglio( www.mobilityweek.eu ). Per questo motivo, con il blocco del traffico, l’amministrazione comunale di Vicenza propone un calendario di manifestazioni che quest’anno si annuncia particolarmente ricco.

“Da una giornata di divieto alla circolazione dei veicoli a motore – ha detto l’assessore Antonio Dalla Pozza – vogliamo trasformare il 26 settembre in una domenica di festa in cui far emergere, con la collaborazione delle associazioni e degli enti che hanno aderito all’iniziativa, la sensibilità ambientale dei cittadini che è sicuramente in crescita. Quanto agli interventi invernali per combattere l’inquinamento atmosferico, siamo in attesa di direttive univoche dalla Regione che riguardino tutti i capoluoghi. Con molta probabilità ripeteremo le limitazioni per i mezzi più inquinanti, ma sarà molto difficile quest’anno riuscire a sostenere i costi per più blocchi totali della circolazione”.

Centrobus e autobus urbani gratuiti

In occasione della domenica ecologica il Comune ha disposto che il centrobus (sia la sosta sia la corsa) e tutte le corse urbane degli autobus siano gratuiti.

Per tutto il giorno, quindi, centrobus gratuiti e intensificati nelle corse collegheranno i parcheggi di interscambio Stadio (circa 400 posti auto), Cricoli (circa 600 posti auto) e Dogana (circa 200 posti auto) con il centro storico. Nel dettaglio, la linea 10 Stadio – Cricoli funzionerà dalle 7.30 alle 20.30 ogni 8 minuti circa; la linea 20 Dogana – Duomo viaggerà dalle 7.30 alle 14 ogni 24 minuti e dalle 14 fino alle 20.25 ogni 12 minuti.

Anche le linee urbane degli autobus saranno gratuite per tutti il giorno e nel pomeriggio verranno appositamente intensificate: la linea 1 nella tratta via Moneta – Stanga passerà ogni 10 minuti; la linea 5 tra il Villaggio del Sole e Ospedaletto avrà 4 corse ogni 12 minuti alternate a una corsa ogni 24 minuti; la linea 7 tra San Pio X e la stazione circolerà ogni 15 minuti. 

A presidiare i 16 varchi alla zona vietata, assieme agli agenti della polizia locale, ci saranno i volontari della protezione civile, degli alpini e degli scout dell’Agesci. La sanzione per chi viola il divieto di accesso sarà di 78 euro, ma la presenza di volontari alle porte della città servirà proprio a informare e a scoraggiare comportamenti a rischio multa.

In caso di previsioni di pioggia battente la domenica senz’auto sarà annullata e tutti i divieti installati ai varchi saranno rimossi. “In quel caso – ha precisato l’assessore – la manifestazione non sarà riproposta in un’altra giornata perché non potremmo permetterci di sostenere di nuovo i costi, che ammontano a circa 22 mila euro”.  

 

Chi può circolare

Nell’area vietata alla circolazione, con autocertificazione o apposita certificazione,  potranno circolare come al solito i veicoli dei portatori di handicap, quelli che trasportano malati gravi o persone da sottoporre a terapie, cure, analisi o visite mediche; i mezzi delle persone che assistono ricoverati in luoghi di cura e nei servizi residenziali; i veicoli al seguito di matrimoni, funerali o altre cerimonie religiose; chi deve raggiungere una farmacia di turno all’interno del perimetro (con autocertificazione o ricetta medica); chi accompagna o va a prendere persone alla stazione dei treni, delle corriere, oppure a prendere aerei o navi (con autocertificazione o biglietto); gli ospiti degli alberghi dell’area vietata per quanto riguarda il percorso per e dalla struttura (con copia della prenotazione); i veicoli con targa estera e targa E.E. (escursionisti esteri); quelli dei sacerdoti e ministri di culto per gli adempimenti del proprio ministero; quelli dei direttori e giudici di gara che si stanno recando a una manifestazione; i mezzi con almeno 4 persone a bordo che trasportano atleti che si stanno recando o tornano da una gara; i turnisti residenti o che lavorano nell’area interdetta, con turno non sufficientemente coperto dal servizio di trasporto pubblico.

Potranno inoltre circolare i mezzi dei corpi e servizi di polizia, i mezzi di soccorso e dei medici in servizio di visita domiciliare, i veicoli di paramedici e tecnici ospedalieri o di case di cura in servizio di reperibilità, i mezzi di associazioni che svolgono assistenza sanitaria o sociale, i veicoli che trasportano pasti confezionati per mense e comunità.

Circolazione consentita anche agli autobus di linea, ai bus turistici, ai taxi e alle vetture in servizio di noleggio con conducente, ai mezzi del pronto intervento, a quelli per il trasporto delle derrate deperibili, dei farmaci, ai veicoli a servizio dei mezzi di informazione (con contrassegno esterno o autocertificazione).

 

Perimetro della zona vietata (le strade in neretto sono percorribili):

Via Ferretto de Ferretti (dalla linea ferroviaria a Viale Verona) – Viale Verona (dall’altezza del distributore Esso nei pressi di Via Sella fino a Viale San Lazzaro) – Viale San Lazzaro Strada Padana Superiore verso Verona (da Viale San Lazzaro a Viale del Sole – raccordo Nord Ovest – raccordo Est) – Viale del Sole (da Strada Padana verso Verona fino a Via Brg Granatieri di Sardegna) - Via Brg Granatieri di Sardegna (da Viale del Sole a Via Biron di sopra) – Strada Biron di sopra (escluso il tratto compreso nell’area interdetta da Via Brg Granatieri di Sardegna fino a Strada del Pasubio) - Strada Pasubio (da Via Biron di Sopra a Viale Diaz) - Viale Diaz (da rotatoria all’Albera fino a Viale Dal Verme – il perimetro passa a nord dell’area abitata presente tra Via Albricci e Via Monte Suello, queste sono comprese nell’area vietata) – Viale Dal Verme - Strada Sant’Antonino (da Via Monte Suello a Via Cresolella) – Strada della Cresolella (il perimetro prosegue fino a Via Lago Maggiore, strada compresa all’interno dell’area interdetta congiungendosi con Strada Marosticana) - Strada Marosticana (da Via Lago Maggiore fino a Viale Grappa) – Viale Grappa (da Strada Marosticana fino a Via Pforzeim, per la sola uscita dal park Cricoli) - Via Pforzeim - Viale Cricoli (da Via Pforzeim a Viale Fiume) – Viale Fiume Viale Trieste (da Via Fiume fino alla ferrovia Vicenza - Schio) – ferrovia Vicenza - Schio (da Viale Trieste fino a strada di Bertesina) – Strada di Bertesina (da ferrovia Vicenza - Schio fino a Via Moro) - Via Moro (fino a Strada di Ca’ Balbi) – Strada di Ca’ Balbi (da Via Moro a Viale Camisano) - Viale Camisano (da Strada di Ca’ Balbi alla ferrovia Milano Venezia) – ferrovia Milano Venezia (da Viale Camisano fino a Via Ferretto de Ferretti).

 

Strade percorribili all’interno del perimetro:

Via Fermi – tutta percorribile; Via Pieropan (da Via Fermi a Strada delle Cattane) - Raccordi Nord Ovest ed Est di Viale del Sole; Strada delle Cattane – tutta percorribile; Viale Crispi– tutta percorribile; Viale del Mercato Nuovo (da Via L. Antonini a Via Fermi); Via Farini– tutta percorribile; Via Legione Antonini (da Via del Mercato Nuovo a Via Pecori Giraldi) – Viale Pecori Giraldi (da Via Legione Antonini a rotatoria all’Albera); Viale Dal Verme - tutta percorribile; Viale Diaz – tutta percorribile; Strada Sant’Antonino – tutta percorribile; Strada della Cresolella – tutta percorribile; Strada Marosticana – tutta percorribile; Viale Fiume – tutta percorribile; Via Ragazzi del ’99 – tutta percorribile; Viale Astichello – nel tratto compreso tra via Ragazzi del ’99 fino a Via Baden Powell compresa; Viale Trieste – percorribile dall’intersezione con Via Quadri verso Treviso; Via Quadri – tutta percorribile; Strada di Bertesina – tutta percorribile; Via Spalato – tutta percorribile; Viale Trissino – da Viale della Pace a Via Bassano; Via Bassano – tutta percorribile; Viale della Pace – percorribile da Viale Trissino fino all’intersezione con Viale Camisano; Viale Camisano – tutta percorribile; Via Vittime Civili di Guerra – tutta percorribile; Via dello Stadio – percorribile da Via Bassano alla Riviera Berica; Viale Risorgimento Nazionale – tutta percorribile. 

 

Il testo completo dell’ordinanza, la mappa, l’elenco delle vie che delimitano la zona vietata, il modulo per l’autocertificazione sono pubblicati sul sito. (sezione primo piano)

 

Per informazioni:

Ufficio relazioni con il pubblico – tel 0444221360
Settore ambiente e tutela del territorio – tel 0444221598
Comando polizia locale – tel 0444545311
Segreteria telefonica 24 ore su 24 – 0444222324

 

Il programma delle iniziative

In occasione della domenica senz’auto sono particolarmente numerose, quest’anno, le iniziative che sono state messe in campo per proporre un modo più ecologico di vivere la città. Anche i negozi del centro, domenica 26 settembre, resteranno aperti.

Ponte degli Angeli e Riviera Berica: “Puliamo il mondo”

La pulizia del Bacchiglione a Ponte degli Angeli e della pista ciclabile della Riviera Berica, tra Porta Monte a Debba, saranno l’obiettivo dell’edizione vicentina di “Puliamo il mondo”. Si tratta della più grande iniziativa di volontariato ambientale, alla quale, l’anno scorso, hanno partecipato 1.700 comuni e 700.000 mila volontari per contribuire a creare città più pulite e vivibili. A Vicenza operatori del consorzio Alta Pianura Veneta e di Aim Valore ambiente effettueranno la pulizia straordinaria dell’alveo del fiume in prossimità del ponte e volontari coordinati dal Comune di Vicenza e da Legambiente si occuperanno della pulizia della pista ciclabile Casarotto.

Questa mattina, alla presentazione della manifestazione, c’era il presidente del consorzio Antonio Nani: “Abbiamo aderito con entusiasmo alla proposta di Vicenza – ha detto Nani - che ci ha chiesto di metter a disposizione i nostri uomini e i nostri mezzi per pulire il Bacchiglione nella zona di ponte degli Angeli. Compito del consorzio è tenere pulito il territorio, ma la competenza sul Bacchiglione sarebbe del genio civile, che però non ha i mezzi per intervenire. Pertanto ci accolleremo noi il lavoro perché siamo convinti che l’acqua sia un bene di tutti e che, se i fiumi sono puliti, il beneficio ricada su tutti”.

Quanto alla pulizia della pista ciclabile organizzata dal Comune con Legambiente, l’assessore Dalla Pozza ha lanciato un appello: “Invito tutti i cittadini che hanno voglia di vivere in modo davvero ecologico domenica 26 a contattare l’assessorato all’ecologia (0444221598 oppure assambiente@comune.vicenza.it) per ricevere l’apposito kit di “Puliamo il mondo “ ed essere inseriti nelle squadre dei volontari che, se saranno sufficientemente numerosi, potranno occuparsi anche della pulizia degli altri percorsi ciclabili della città”.

Piazza Castello

Fin dal mattino nei gazebo allestiti da Tuttinbici e da Zeppeling sarà possibile prendere informazioni sulla mobilità ciclabile; nel pomeriggio, con partenza alle 15, Tuttinbici organizzerà una pedalata ecologica alla scoperta delle mura della città alla quale si potrà partecipare anche noleggiando gratuitamente le biciclette di Zeppeling. Sempre in piazza Castello, Cicletica proporrà dimostrazioni su come riparare la propria due ruote.

Piazza dei Signori e Piazza Biade

Al Forum Center di piazza dei Signori sarà possibile visitare (con orario 10-13, 14-18) la mostra fotografica ad ingresso libero “Scatti d’aria pulita – immagini di mobilità sostenibile”, tappa conclusiva del concorso organizzato dal Comune di Vicenza in collaborazione con il fotoclub “Il punto focale”.

Nella Loggia del Capitaniato, tra le 16 e le 18, ci sarà “People meet ... Biennale”, un laboratorio per ragazzi condotto da operatori specializzati della Biennale di Venezia in occasione della 12 a Mostra Internazionale di Architettura.

Durante tutto il giorno sia piazza dei Signori che piazza Biade saranno allestite con i golosi banchi della Piazza dei Sapori, tradizionale manifestazione proposta da Confesercenti.

Contrà Garibaldi

Davanti al palazzo delle poste, per tutta la giornata, ci saranno i gazebo informativi di WWF, Legambiente, Italia Nostra e Acque Vicentine, e un’esposizione di veicoli elettrici ad emissione zero (iniziativa, quest’ultima, in via definizione).

Corso Fogazzaro e Piazza San Lorenzo

Annullata per il maltempo mercoledì 8 settembre, la  22a edizione di “Mestieri in strada” verrà riproposta domenica 26 tra corso Fogazzaro e piazza San Lorenzo in collaborazione con la neonata associazione “Vivere il centro” e con il supporto dell’Associazione Artigiani e Aim. Dalle 9 alle 20 saranno rievocati i mestieri di inizio ‘900 con 25 figuranti in abiti d’epoca e ci sarà spazio per l’animazione dei più piccoli.

Campo Marzo

Per tutto il giorno a Campo Marzo saranno di scena gli sport nell’ambito dell’iniziativa “Camminando tra gli sport” che vedrà la presenza numerose associazioni cittadine invitate a presentare le più diverse discipline.

Dalle 9 alle 12,30, buone letture e libri in prestito al Punto Biblioteca della Bertoliana.

Altre iniziative di domenica 26 settembre

A palazzo Chiericati sarà possibile accedere alle visite guidate del cantiere della pinacoteca civica (prenotazione telefonica allo 0444222811-13); al teatro Olimpico, alle 18, sarà messo in scena l’Oreste di Euripide nell’ambito del 63° Ciclo di spettacoli classici (a pagamento). Al Lamec (piano terra della Basilica Palladiana) si potrà visitare la mostra di Fabio Sandri “Produzione di immagini” (ingresso libero). Le frecce tricolori saranno protagoniste di una mostra fotografica allestita al Palazzo delle Opere Sociali per ricordare i 50 anni della storica formazione (ingresso libero). A Palazzo Barbaran Da Porto, infine, si potrà visitare la mostra “Sulla scena del crimine. I corpi del reato e i luoghi del delitto a Vicenza (1820-1850)”, allestita da Cisa e Archivio di Stato di Vicenza (ingresso 3 euro).

Aspettando la domenica ecologica

In occasione della Settimana europea della mobilità sostenibile l’associazione Tuttinbici FIAB Vicenza proporrà due iniziative dedicate a chi si sposta abitualmente sulle due ruote: giovedì 16 settembre, dalle 9 alle 12 a piazza Castello, volontari dell’associazione conteranno una a una le biciclette che entreranno in centro e regaleranno ai ciclisti un piccolo dono, mentre mercoledì 22 settembre sempre in piazza Castello dalle 20.30 alle 22 ci sarà l’evento “Il ciclista illuminato”, con la distribuzione di giubbetti rifrangenti ai ciclisti che entreranno in centro (contributo di 2 euro).

Sabato 18 settembre alle 18, infine, al Forum Center di piazza dei Signori ci sarà l’inaugurazione della mostra fotografica “Scatti d’aria pulita – immagini di mobilità sostenibile”, a conclusione del concorso organizzato dal Comune di Vicenza in collaborazione con il fotoclub “Il punto focale” .

 

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?


Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza