Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Navigazione

Uffici

Uffici del Comune: sedi, orari, telefoni, e-mail e attività

03/09/2010

Allargamento della maggioranza, “Un governo di Vicenza, per Vicenza” con UDC e lista civica Cicero – Impegno a 360°

“Un governo di Vicenza, per Vicenza”, questo il titolo che il sindaco Achille Variati e i rappresentanti di UDC e lista civica Cicero Impegno a 360° hanno voluto dare al documento che suggella l’allargamento della maggioranza in Comune. Questa mattina il documento è stato sottoscritto dal sindaco, da Stefano Dall’Ara e Daniele Guarda, rispettivamente segretario provinciale e cittadino dell’UDC, e dal consigliere comunale Nico Pigato per la lista civica Cicero Impegno a 360°.
A sottolineare la condivisione della maggioranza consiliare al progetto, sancita in via definitiva ieri sera con il pieno accordo su questa operazione, erano presenti anche i capigruppo di maggioranza Marco Appoggi (Variati sindaco), Filippo Zanetti (Vicenza capoluogo), assente solo Federico Formisano  (PD) per un precedente impegno.
“Nei primi due anni di mandato amministrativo – si legge nel documento che sottolinea la vocazione inclusiva e fortemente civica nel governo della città dell’amministrazione guidata da Variati - due forze consiliari di minoranza, un partito, l'UDC, e una lista civica, Impegno a 360°, hanno, pur con sfumature e percorsi diversi, interpretato il ruolo di opposizione in coerenza con questi principi, scegliendo una prassi consiliare improntata alla valutazione concreta e non ideologica delle proposte e delle scelte dell’Amministrazione. E hanno progressivamente sviluppato una sintonia non episodica con l’Amministrazione e con le sue linee programmatiche di governo (trasparenza amministrativa, difesa dei più deboli, incremento della qualità della vita e delle opportunità per i cittadini, sviluppo sostenibile del territorio, rilancio di AIM, …): sintonia esplicitatasi chiaramente nel voto su alcune delle scelte nodali e dirimenti per la nostra città, quali il Bilancio e il PAT”.
Proprio in virtù di questa sintonia il sindaco ha avviato un percorso di confronto e approfondimento con queste due forze di minoranza che si è concluso oggi con l’adesione dei due gruppi “al progetto civico di un’Amministrazione al servizio della comunità, che includa anziché dividere, che alle logiche di scontro permanente della politica nazionale anteponga la concreta vocazione al fare e al dare risposte” e con il conseguente ingresso in maggioranza “per il completamento di questo mandato amministrativo e nella convinzione che tale collaborazione possa creare i presupposti per dare continuità al progetto anche nel prossimo mandato amministrativo”.
“La nuova maggioranza – conclude il documento - nasce oggi, nel tempo della crisi economica e alla vigilia di un bilancio, quello 2011, che le scelte attuate dal Governo nazionale renderanno difficilissimo e pesante. Una consapevolezza che ancora di più conferma la bontà della scelta civica e politica di lavorare assieme, superando gli steccati e unendo le forze per fronteggiare le complesse sfide del nostro tempo, al servizio della nostra comunità. Un governo di Vicenza, per Vicenza”.
“Nessun inciucio – ha sottolineato il sindaco Variati a commento del documento – ma la certezza che il programma di governo con il quale la mia amministrazione si è presentata agli elettori è compatibile con quello delle due forze che da oggi entrano in maggioranza e che fin da subito si erano distinte per un’opposizione responsabile, in sintonia sulle cose concrete, caratterizzata da un atteggiamento ben diverso dal resto dell’opposizione ancorata a questioni di schieramento”.
Solo domani il sindaco dettaglierà le novità in tema deleghe e referati, a sottolineare che non sta lì la forza dell’operazione: “Oggi – ha precisato Variati - abbiamo sancito un grande accordo civico per la città che non a caso nasce qui in Comune, dove c’è il sindaco a garantire la coerenza della linea programmatica dell’amministrazione. Da quando sono sindaco le deleghe che ho dato sono state tutte individuali. Non permetterò neanche alle forze politiche che da oggi cominciano a sostenermi di intromettersi in questo aspetto”.
“Questo è un progetto politico nuovo – ha aggiunto il segretario provinciale dell’Udc Stefano Dall’Ara – che sarà utile alla città. Daremo il nostro apporto di forza moderata perché abbiamo verificato un’ampia convergenza sui temi che ci sono cari da sempre: il sociale, il disagio giovanile, gli anziani, l’urbanistica. Sono certo che gli uomini che mettiamo in campo sono capaci ed esperti e porteranno un importante contributo a questa amministrazione”.
“Oggi – ha aggiunto il segretario cittadino dell’UDC Daniele Guarda, destinato ad entrare in consiglio comunale in seguito all’ingresso di Massimo Pecori in giunta – si incontrano il programma di una maggioranza e quello del nostro partito che punta sulla riqualificazione urbana, edilizia e sociale di Vicenza”.
“Lavoreremo per la città – ha concluso il consigliere comunale Nico Pigato  (il capogruppo Claudio Cicero era assente per motivi di lavoro) – offrendo tutta la nostra disponibilità e la nostra energia perché la città diventi migliore”.

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?

Mappa del sito

Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza