Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

27/08/2010

Libriamo 2010 - Il programma di domenica 29 agosto

Itinerari letterari riproposti nel centro di Vicenza per Libriamo2010

L’edizione 2010 di LIBRIAMO, il festival letterario vicentino (www.libriamo-vicenza.com), punta a stabilire una continuità con la precedente edizione: lo fa omaggiando l’autore trevigiano Giovanni Comisso di cui Goffredo Parise, protagonista della passata rassegna, si considerava “figlio d’arte”.

Così, visto anche il successo riscosso lo scorso anno, tra le tante iniziative in calendario saranno riproposti gli Itinerari letterari: una piacevole passeggiata per il centro storico di Vicenza alla scoperta dei luoghi narrati da Goffredo Parise, con letture tratte dai suoi romanzi ma anche, vista la dedica del festival a Comisso, dalla corrispondenza Parise-Comisso.

Le attrici Stefania Carlesso e Martina Pittarello accompagneranno con le loro voci la scoperta dei palazzi, degli scorci, delle vie immortalati nelle pagine parisiane, soprattutto nelle opere giovanili (con accesso anche a luoghi normalmente preclusi alla fruizione pubblica).

La partenza è al Chiostro di Santa Corona di Vicenza, domenica 29 agosto alle 11; il rientro è previsto dopo un’ora e mezzo circa.

La partecipazione è gratuita ma, visti i posti limitati, riservata ai primi che si iscriveranno. Per iscriversi è sufficiente presentarsi al Chiostro di Santa Corona mezz’ora prima della partenza.

L’iniziativa è curata da Giulia Basso, studiosa di Parise.

 

“Indovina chi l’ha scritto e vinci un libro” - Torneo di trivial letterario in centro città con Libriamo

Nonostante i suoi cinque anni e le tantissime iniziative proposte, LIBRIAMO, il festival letterario vicentino (www.libriamo-vicenza.com), non smette di riservare piacevoli e curiose sorprese; così, tra le novità della presente edizione della rassegna, troviamo un accattivante torneo a squadre di trivial letterario.

Il trivial è un popolare gioco da tavolo in cui i giocatori misurano la propria abilità nel rispondere a domande di cultura generale; nella versione “da piazza” proposta per LIBRIAMO2010, le squadre dovranno dimostrare la loro cultura letteraria in una sfida all’ultimo autore. In palio, naturalmente, libri.

Appuntamento per domenica 29 agosto alle 17 in piazza dei Signori, partecipazione libera e gratuita.

La gara è curata dall’associazione culturale Spritz Letterario di Vicenza, la medesima che cura lo Spritz letterario e che si incontra solo nei bar sorseggiando il tipico aperitivo veneto. L’associazione – e con essa il libro 17 spritz, prego! – è nata nel 2008 al termine di un cantiere di scrittura creativa, quando alcuni partecipanti hanno sentito il bisogno di ritrovarsi al di là delle occasioni contingenti per leggersi le proprie storie, coinvolgendo altri appassionati.

 

Pia Pera, “attivista” dell’ortoterapia a Vicenza per LIBRIAMO

Protagonisti dei suoi libri sono le piante, gli orti e i giardini: la grande passione di Pia Pera, tra gli ospiti della quinta edizione di LIBRIAMO, il festival letterario vicentino (www.libriamo-vicenza.com).

L’appuntamento è per domenica 29 agosto alle 18.30 nel chiostro di Santa Corona, ingresso libero.

Pia Pera vive in un podere nella campagna lucchese.

Ha iniziato, dopo un periodo all’estero, come traduttrice di classici dal russo e dall’inglese: da La vita dell’arciprete Avvakum (Adelphi) e Evgenij Onegin di Puskin (Marsilio), a Un eroe del nostro tempo di Lermontov (Frassinelli), le Fiabe russe proibite raccolte da Afanas’ev (Garzanti), Un buon governo nel regno, carteggio dello zar Ivan il Terribile con il principe Andrej Kurbskij (Adelphi); mentre dall’inglese ha tradotto Il giardino segreto di Frances H. Burnett (Salani) di cui ha anche realizzato un adattamento teatrale con Lorenza Zambon.

Nel 2003 pubblica Il giardino di un perdigiorno, libro che vince il premio Villa Hanbury e che inaugura un filone di opere legate al rapporto speciale con la natura rinato grazie al giardinaggio, tra cui: Il giardino che vorrei (Electa) e Contro il giardino (Ponte alle Grazie).

Altri suoi libri, di narrativa e non, sono La bellezza dell’asino, Diario di Lo, L’arcipelago di Longo maï, I Vecchi Credenti e l’Anticristo.

Collabora con Gardenia, Internazionale e Il Sole 24 Ore, oltre a gestire un sito (www.ortidipace.org) molto seguito, con il quale promuove, tra l’altro, la creazione di orti e giardini nelle scuole.

Il suo ultimo libro, uscito da Salani, è Giardino&Ortoterapia. Coltivando la terrà si coltiva anche la felicità; in esso Pia Pera racconta come ristabilire il corpo a corpo con la natura, attraverso semplici gesti d'affetto verso la terra e le sue creature.

Presenta Adalberto Cremonese.

In apertura di incontro, l’attrice Stefania Carlesso leggerà la pagina iniziale del libro.

 

Luigi Borgo, sciatore-scrittore a Vicenza per LIBRIAMO

Nel suo esordio letterario Luigi Borgo ha saputo unire con grande sensibilità l’attitudine per lo sci con la passione per la scrittura, dando vita a un romanzo, brillante e a tratti commovente, sul successo e sul fallimento delle ambizioni nell’epoca dell’agonismo dominante: Il re della neve.

Borgo sarà ospite della quinta edizione di LIBRIAMO, il festival letterario vicentino (www.libriamo-vicenza.com), nello spazio riservato agli autori vicentini emergenti.

L’appuntamento è per domenica 29 agosto alle 20 nel chiostro di Santa Corona con ingresso libero.

Luigi Borgo vive e lavora a Valdagno. È maestro di sci e allenatore; da diversi anni è editorialista della rivista Sciare.

Tra i suoi scritti: Scritture di neve (1997) e Agli dei, agli uomini e ai giorni futuri (1999).

Il suo Il re della neve non è un manuale tecnico, ma un romanzo vero, che ha come soggetto la neve, lo sci e i sogni di un esuberante sciatore in odore di Olimpiadi e di un ragazzino superintelligente: profondamente diversi eppure uguali nella loro volontà di affermazione come pure, però, nella sconfitta in campo affettivo.

Alcuni passi del libro saranno letti dall’attore Emiliano Gregori.

A seguire, aperitivo bianco (e analcolico) in collaborazione con “La centrale del Latte di Vicenza”.

 

Giulio Casale in viaggio alla scoperta del beat a Vicenza per LIBRIAMO

Poliedrico come pochi, Giulio Casale è scrittore, poeta, musicista e attore; un artista a tutto tondo, di quelli che, almeno una volta, vanno incontrati dal vivo.

LIBRIAMO, il festival letterario vicentino (www.libriamo-vicenza.com), offre questa opportunità: Casale, chitarra e voce, sarà ospite della serata conclusiva della quinta edizione della rassegna con lo spettacolo The beat goes on, opportunamente arrangiato per l’occasione con citazioni e rimandi a Comisso, uno dei suoi scrittori preferiti e filo conduttore del festival 2010.

L’appuntamento è per domenica 29 agosto alle 21 nel chiostro di Santa Corona, ingresso libero.

Nato a Treviso nel 1971, Giulio Casale ha abbandonato una promettente carriera sportiva (basket) per dedicarsi alla musica, iniziando a scrivere testi e imparando a suonare la chitarra da autodidatta. Nel 1991 ha fondato con tre amici gli Estra, gruppo rock che ha saputo rapidamente imporsi all'attenzione del pubblico e della critica, vincendo nel 1994 Rock Targato Italia.

Solista dal 2000, ha pubblicato Sullo Zero, poemetto in versi attorno a cui ha costruito un vero spettacolo che alterna le letture poetiche alle canzoni degli Estra eseguite solo con voce e chitarra acustica. A distanza di pochi mesi uscì l’album Sullo Zero, documento del concerto-reading, che ha ottenuto i riconoscimenti Premio Mariposa 2002 e Targa Premio Grinzane Cavour 2003.

Nel 2001 è stato chiamato a rileggere Luigi Tenco nel disco tributo Come fiori in mare. Nel 2004 ha partecipato al prestigioso Festival teatro canzone Giorgio Gaber, gettando così le basi per un nuovo percorso artistico, che lo ha portato a licenziare nel 2005 l’album In fondo al blu. A Gaber ha dedicato nel 2007 il libro Se ci fosse un uomo, prima trattazione esaustiva sul teatro-canzone del grande cantautore, e lo spettacolo Polli di allevamento (Premio Enriquez).

Nel 2008 è uscito per Garzanti il libro di racconti Intanto corro e Casale ha iniziato a proporre la versione teatrale di Formidabili quegli anni di Mario Capanna.

La stagione 2009/2010 lo ha visto protagonista dello spettacolo La canzone di Nanda con la regia di Gabriele Vacis, dedicato all’amica Fernanda Pivano. Nel 2010 vince il Premio Lunezia Canzone e Teatro e debutta a Treviso con la prima del concerto-reading The beat goes on, affascinante viaggio attraverso le opere dei poeti, degli scrittori e dei musicisti americani della beat generation più significativi per la cultura italiana.

 

LIBRIAMO2010 è una manifestazione promossa dal Comune di Vicenza (Assessorato alla Cultura) organizzata dall’Associazione culturale Zoing! e patrocinata dalla Regione Veneto e dalla Provincia di Vicenza.

Per informazioni:
tel. 328 2143191 - info@libriamo-vicenza.com

 

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?


Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza