Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Navigazione

Uffici

Uffici del Comune: sedi, orari, telefoni, e-mail e attività

13/08/2010

Asfaltature, l’assessore Tosetto “Per la prima volta si lavora anche ad agosto, il sabato compreso”. Massima attenzione anche nella realizzazione di strade resistenti

Nei cantieri stradali cittadini si continua a lavorare anche nel mese di agosto. I numerosi interventi sulle strade, eseguiti dagli uffici comunali e da Aim-divisione valore città Amcps, iniziati in primavera e infittitisi con l’arrivo dell’estate, consentiranno ai vicentini di avere migliori infrastrutture pur senza eccessivi disagi alla viabilità nel periodo di attività dei cantieri.

“Quest’anno i numerosi cantieri stradali non subiranno stop – spiega l’assessore ai lavori pubblici e alle infrastrutture stradali Ennio Tosetto -. I lavori infatti procederanno anche nel mese di agosto, il sabato compreso, con un’interruzione solo il 14, vigilia di Ferragosto. Per questo ringrazio tutti i tecnici e i collaboratori che lavorano ogni giorno sulle strade e che restituiranno ai cittadini una viabilità migliorata.”

Sono circa 45 i cantieri stradali in città, oltre agli interventi su marciapiedi e attraversamenti rialzati, 16 dei quali già conclusi, 11 in avvio e 18 in corso.

La pianificazione dei lavori, in alcuni casi, è stata rallentata non solo dalle cattive condizioni del tempo, ma più spesso dalle pessime condizioni del fondo stradale su cui i tecnici si sono trovati a lavorare. In contrà Pedemuro San Biagio, in modo particolare, precedenti interventi di asfaltatura erano stati realizzati senza asportare lo strato superficiale, che avrebbe consentito un miglior aggancio della nuova pavimentazione, e senza effettuare scavi profondi, utili a consolidare il fondo stradale: questa situazione, che ha provocato, nel tempo, numerosi cedimenti, è evidente perché sotto lo strato di asfalto superficiale emergono le righe che delimitano i parcheggi.
Per evitare che si ripeta questo inconveniente e costruire una strada più resistente si è scavato in profondità ed è stata completamente rifatta sia la fondazione stradale in misto cementato di 25 centimetri sia la pavimentazione in conglomerato bituminoso di 10 cm.
Questa tecnica è stata utilizzata nelle strade con maggior percorribilità di auto, di veicoli pesanti e bus tra cui contrà Pedemuro San Biagio, via Fusinieri, Pizzoccaro, Fusinato e in Levà degli Angeli.
“Si è deciso di intervenire in modo consistente solo nelle strade di maggior percorrenza – precisa l’assessore -, scegliendo quindi di inserire lo strato di fondazione mancante per mezzo di misto cementato che rullato, compattato e bagnato va a legarsi in modo migliore alla struttura. E’ difficile capire chi ha realizzato lavori mal fatti sulle strade. Sarà proprio il programma “City Works” a consentirci in futuro di sapere chi ha eseguito i lavori e con che modalità.”
Altra novità nei cantieri stradali vicentini del centro storico è la presenza di una ditta specializzata incaricata direttamente dalla Soprintendenza per i beni archeologici di verificare eventuali reperti emersi dagli scavi.
“La presenza costante di questi esperti ci consente di procedere in modo spedito – continua l’assessore Tosetto -. Infatti mentre viene effettuata la verifica su reperti emersi, i lavori procedono in un’altra porzione del cantiere, senza che sia necessaria alcuna interruzione.”
Per quanto riguarda altri aspetti tecnici l’assessore Tosetto precisa che “la segnaletica orizzontale non viene tracciata immediatamente dopo la stesura dell’asfalto perché il conglomerato bituminoso rilascia per qualche giorno dell’olio che sfalda la segnaletica, ma si attendono15 giorni, come è accaduto in viale Europa.  In alcuni casi, invece, come in via Ragazzi del ’99, per motivi di sicurezza è necessario tracciare la segnaletica immediatamente, tenendo conto però che il lavoro dovrà essere ripetuto.”
Per l’asfaltatura di via Ragazzi del ’99, come si è fatto per via A. Moro l’anno scorso è stata applicata una procedura molto vantaggiosa, ma che non sempre si può praticare: la riutilizzazione dell’asfalto eliminato che consente di velocizzare l’esecuzione e che non prevede eliminazione di materiale.
“Questa tecnica non è stata utilizzata, invece, in contrà Pedemuro San Biagio – interviene l’assessore - dove sono stati messi in luce 74 chiusini ora portati a livello della strada.”

Il 9 agosto sono iniziati i lavori nella strada di Ca’ Balbi indispensabili alla messa in sicurezza operando sulle zone dissestate evitando in questo modo che la situazione peggiori durante il periodo invernale. Contemporaneamente si interverrà anche sul marciapiede e verranno tracciati i passaggi pedonali. “La situazione della strada è pericolosa – spiega l’assessore Tosetto -. Per questo, sebbene la strada verrà ripresa in mano completamente l’anno prossimo, creeremo 3 rialzi provvisori sulla sede stradale per rallentare la velocità delle auto, sistemeremo il marciapiede e tracceremo i passaggi pedonali.”

Si tratta di un intervento di tamponamento in attesa del rifacimento dell’impianto fognario a cura di Acque Vicentine previsto nell’estate 2011 quando la pavimentazione stradale verrà ripristinata solo in forma provvisoria. A seguito dell’assestamento degli scavi, quindi nell’estate del 2012, la strada verrà riasfaltata in forma definitiva.

La riqualificazione dell’intersezione tra viale Riviera Berica e via De Nicola ha visto l’apertura di un cantiere il 28 luglio, indispensabile per l’allargamento della rotatoria che verrà resa definitiva. Una prima fase prevede la demolizione di una recinzione e di un’aiuola per ampliare la sede stradale e consentire il completamento della rotatoria mantenendo attiva la circolazione dei veicoli. L’intervento consentirà quindi una circolazione più agevole da settembre.

Un altro importante intervento è quello che sta interessando via Zanecchin e strada  di Casale. In via Zanecchin il primo stralcio di lavori di asfaltatura, attualmente in corso, si concluderà entro settembre. I lavori proseguiranno poi con un secondo stralcio in direzione di via dello stadio in cui si prevede il tombinamento del fossato per consentire la realizzazione di un nuovo marciapiede e termineranno con la completa asfaltatura. Questo intervento sarà possibile a seguito del prossimo invio degli avvisi di esproprio ai proprietari dei vari tratti. In strada di Casale invece il 17 settembre sarà conclusa la passerella pedonale che consente di attraversare la roggia Riello e dare continuità al nuovo marciapiede in direzione del sottopasso.

Ancora pochi giorni di attività nei cantieri di contrà Mure Pallamaio e di contrà Pedemuro San Biagio che riapriranno la prossima settimana. La circolazione rimarrà comunque inalterata per la presenza del cantiere in corso Fogazzaro con le deviazioni attualmente indicate; ugualmente gli autobus delle linee 1, 5 e 7 continueranno ad effettuare un percorso alternativo.

In via Pizzoccaro i lavori si concluderanno il 18 settembre a causa dei rallentamenti determinati, anche in questo caso, dalla carente pavimentazione esistente in cui sono presenti dagli sfondamenti in prossimità delle fermate degli autobus. Qui le caditoie, non collegate alle fognature, disperdevano acqua piovana che infiltrandosi, ha determinato consistenti deterioramenti. Per questo è stato necessario intervenire con lavori più intensivi e si è resa necessaria la sistemazione dei tratti dei marciapiedi corrispondenti alle caditoie.

Si sono invece conclusi i lavori a ponte degli Angeli, iniziati il 22 luglio. Tra qualche giorno si potrà transitare agevolmente anche a levà degli Angeli.

In viale X Giugno si prevede, invece, di concludere i lavori relativi al marciapiede di fronte alla Basilica di Monte Berico entro il 3 settembre e consentire quindi il raggiungimento del santuario con facilità per i numerosi pellegrini che di consueto, in prossimità della festività dell’8 settembre, si recano in visita. Successivamente sarà completata la pavimentazione di viale x Giugno. Anche in questo caso i lavori sono stati prorogati a causa di alcuni problemi nelle condotte di raccolta acqua.

Proseguono senza intoppi i lavori in strada Cattane e viale Ferrarin. Proprio nell’ambito di quest’ultimo cantiere è stato liberato il tratto di via Alfieri in prossimità dei negozi dai quali non è emerso nessun problema.

In viale Trento, in corrispondenza di via Monte Zebio, lunedì inizieranno i lavori per l’installazione di un nuovo impianto semaforico pedonale a chiamata, utile per chi usufruirà della passerella ciclopedonale che congiunge viale Trento a viale Ferrarin.

 

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?

Mappa del sito

Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza