Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

04/08/2010

Gestione del territorio, con il programma “City Works” tutti gli interventi saranno sotto controllo

Una cabina di regia di tutti gli interventi che agiscono sul e sotto il suolo di Vicenza, compresi cantieri, ponteggi, eventi ed interventi di emergenza. “Nel Comune di Brescia è già realtà dal 2005 e presto lo sarà anche da noi”. Lo afferma l’assessore ai lavori pubblici, Ennio Tosetto, che questa mattina ha presentato la decisione della giunta di dotarsi del programma “City Works” messo a punto dal consorzio Ferrara Ricerche dell’Università di Ferrara, al fine di poter coordinare, programmare e monitorare le attività del Comune, e non solo, che avvengono sul territorio.

Totalmente realizzato su piattaforma web e ottimizzato per l’utilizzo tramite internet, City Works consente infatti di verificare geograficamente se la locazione di interesse di un’attività o di un progetto sia già stata coinvolta o sarà interessata da interventi di altri operatori. Grazie ad un motore di gestione delle criticità, inoltre, il programma invia automaticamente comunicazioni e scadenze, comprese quelle alle forze dell’ordine, ai vigili del fuoco e al 118, che riguardano le modifiche alla viabilità.

L’applicazione permette infatti il controllo dello stato delle aree di pubblico interesse (strade, sottoservizi, sistemi di mobilità pubblica) in relazione, ad esempio, ad autorizzazioni, concessioni, emergenze, segnalazioni, che normalmente coinvolgono i settori dei lavori pubblici, dell’urbanistica, dell’edilizia, della mobilità e dell’organizzazione di manifestazioni di vario tipo.

“L’obiettivo è di mettere ordine in una situazione che si fa sempre più complessa, sempre più settorializzata e quindi sempre più difficile da controllare – spiega Tosetto -. Grazie a questa applicazione finalmente le varie banche dati potranno dialogare tra loro: il Comune, ma anche Aim, Acque Vicentine e Telecom, ad esempio, saranno accreditati per inserire i loro interventi direttamente nel programma. Si farà quindi riferimento ad un’unica piattaforma, dove le informazioni saranno condivise istantaneamente, gestite senza sovrapposizioni o doppioni, e con varie funzionalità, peraltro personalizzabili. Grazie alla memoria storica che si verrà via via formando, poi, potremo fare selezioni per tipologia, data o luogo di intervento, e magari rilevare con più immediatezza potenzialità o criticità che nasconde il territorio”.

Il programma del consorzio Ferrara Ricerche – che costerà al Comune di Vicenza 38.500 euro per l’acquisto del software, la formazione e l’affiancamento del personale - è stato scelto al termine di un’accurata indagine fra i sistemi di gestione integrata in uso in varie altre città italiane. “Oltre che a Brescia – aggiunge l’assessore –, dove l’applicazione ha ormai abbondantemente superato il periodo di prova dimostrandosi affidabile, City Works è utilizzato anche dal Comune di Rho, è in dirittura d’arrivo Firenze ed è al vaglio del Comune di Milano”.

 

 

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?


Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza