Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

27/07/2010

Trasporto disabili, un nuovo mezzo attrezzato a disposizione del Comune grazie ad una sinergia tra pubblico e privato.

L’assessore Giuliari: “Possiamo così offrire un servizio più qualificato agli utenti"

Un nuovo veicolo entra da oggi a far parte del parco mezzi del Comune per il trasporto dei disabili. E un secondo potrebbe essere presto in arrivo.
La società Servizi Gratuiti srl di Modena mette infatti a disposizione del Comune di Vicenza, in comodato d’uso gratuito per quattro anni, un Fiat Ducato nuovo, attrezzato con pedana per carrozzina, il cui costo d’acquisto è stato coperto da 81 sponsor locali in cambio della stampa del proprio marchio sulla carrozzeria del veicolo. In questo modo gli oltre 100 disabili che si servono del servizio di trasporto a loro dedicato possono contare su un mezzo nuovo di zecca, sicuro e in grado di trasportare contemporaneamente fino a due carrozzine e nove passeggeri.
Il responsabile dei rapporti con le istituzioni della S. G. srl, Roberto Rozzi, ha consegnato le chiavi del nuovo veicolo all’assessore alla famiglia Giovanni Giuliari questa mattina, nella Loggia del Capitaniato in piazza dei Signori, alla presenza degli sponsor, che con l’occasione hanno ricevuto da Giuliari un attestato di riconoscimento firmato dall’assessore, oltre che dal sindaco Achille Variati.
“In tempi avari di risorse – ha dichiarato Giuliari – è necessario avvalersi degli strumenti innovativi che offre il territorio per continuare a garantire i servizi ai cittadini. Ringrazio quindi la S.G. per l’idea che ci ha proposto, ma anche gli 81 sponsor che hanno creduto in un’iniziativa che offre loro l’opportunità di promuovere la propria attività artigianale, commerciale o istituzionale, ma anche di essere partner di un’azione dalla valenza sociale a beneficio della propria comunità”.
Il Comune ha accettato la proposta della società modenese – che già vanta oltre una settantina di mezzi consegnati a Comuni e Comunità montane, tra cui Alessandria, Modena, Parma e Garbagnate – soprattutto per due motivi: per scongiurare a breve l’acquisto di nuovi mezzi, che sarebbe stato altrimenti necessario a causa dell’elevato chilometraggio e degli anni di vita, 15, di due degli altri tre mezzi del Comune; e perché, secondo la convenzione con la S.G., le uniche spese del Ducato a carico dell’amministrazione sono quelle per il personale di guida e per il carburante. Anzi, i primi 1000 euro di gasolio, saranno coperti dai buoni che questa mattina, a sorpresa, Rozzi ha consegnato a Giuliari.
L’assessore ha inoltre annunciato che al nuovo Ducato potrebbe presto aggiungersi anche un Doblò, per il quale la S.G. sta raccogliendo nuovi sponsor (prezzi a partire da 500 euro per quattro anni). Anche questo veicolo verrebbe fornito al Comune in comodato d’uso gratuito e adeguatamente attrezzato con pedana per il trasporto disabili e, grazie alle dimensioni più contenute, risulterebbe particolarmente adatto per i centri abitati.
“Grazie a questi nuovi mezzi possiamo offrire un servizio migliore e più qualificato ai disabili – ha sottolineato Giuliari - che in numero sempre maggiore ci chiedono di usufruire di questa modalità di trasporto".
Attualmente affidato alla società cooperativa sociale Orion, capofila di un’associazione temporanea di impresa cui fanno parte Autoservizi Bagnara e Autoservizi Casarotto, il servizio di trasporto disabili prevede la presa in carico dell’utente non deambulante direttamente al suo domicilio accompagnandolo e supportandolo durante il percorso verso il luogo di lavoro o in quei posti che gli consentono di svolgere le normali attività di vita quotidiana per mantenere le relazioni sociali.
Il servizio è molto utilizzato non solo sul territorio di Vicenza, ma anche di Altavilla Vicentina, Arcugnano, Bolzano Vicentino, Caldogno, Costabissara, Creazzo, Gambugliano, Longare, Monteviale, Monticello Conte Otto, Quinto Vicentino, Sovizzo e Torri di Quartesolo. Basti pensare che se gli utenti autorizzati per l’accompagnamento al lavoro sono stabilmente dodici già da alcuni anni, quelli autorizzati per il tempo libero continuano a crescere: erano 75 a inizio 2009, 86 un anno dopo e 92 attualmente. A questi si aggiungono gli utenti del trasporto malati, circa 40, il cui servizio viene svolto dalle associazioni di volontariato su richiesta dell’assistente sociale.
Il servizio viene effettuato dalle 8 alle 12 e dalle 14 alle 23, sette giorni su sette (esclusi Ferragosto, Natale, Pasqua e Primo maggio). Basta chiamare lo 0444 544578 per prenotare la corsa che costa all’utente quanto quelle del trasporto pubblico: 1,20 euro in città, 1,70 euro fuori città.  

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?


Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza