Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

01/07/2010

Gemellaggi, istituita la consulta sotto la presidenza del consigliere comunale delegato Formisano. Alla prima seduta anche il sindaco Variati

Istituita per la prima volta quest’anno a Vicenza, la Consulta comunale per i gemellaggi ha dato avvio ai suoi lavori l’altra sera, martedì 29 giugno, nella sala Chiesa di palazzo Trissino.

Al fianco di Federico Formisano, consigliere comunale delegato ai gemellaggi, c’era per l’occasione anche il sindaco Achille Variati, che ha ripercorso le tappe che hanno portato alla formalizzazione dei gemellaggi con le città di Pforzheim (1991) e Annecy (1995), proprio durante il suo primo mandato e grazie in particolare ai rapporti coltivati dal mondo della scuola, fra studenti e famiglie.

La seduta di insediamento della consulta ha così riunito tutti assieme, per la prima volta, il presidente, lo stesso Formisano (su delega del sindaco) e i 20 componenti, che insieme dovranno fornire un supporto all’amministrazione comunale, coordinando e proponendo attività per la promozione fra i cittadini di una coscienza europeista, una cultura di pace, una convivenza civile e la fratellanza fra i popoli.

I membri dell’organismo consultivo sono stati recentemente nominati dalla giunta comunale in base al regolamento per la stipula e la gestione dei gemellaggi approvato dal consiglio comunale lo scorso febbraio. Su designazione delle rispettive realtà, costituiscono quindi la consulta permanente (con durata del mandato uguale a quello dell’amministrazione): tre consiglieri comunali (di cui uno di minoranza), i rappresentanti degli istituti scolastici superiori della città (3), delle locali associazioni culturali, sportive, giovanili, di volontariato e del tempo libero (5), delle categorie economiche (5), dell’Ente Vicentini nel mondo (1) e del consorzio di promozione turistica “Vicenza è” (1). Fanno inoltre parte della consulta la responsabile e una dipendente (con funzioni di segretaria) dell’ufficio turismo, gemellaggi e pari opportunità.

La consulta l’altra sera ha quindi preso innanzitutto le mosse dalla distinzione fra i significati di “gemellaggio” (attestazione di reciproca relazione fra città di diverse nazioni), “patto di amicizia” (atto formale di reciprocità fra città aventi analoghe caratteristiche e interessi), “patto di fratellanza” (per l’avvio di rapporti continuativi di alto valore e significato a sostegno della libertà dei popoli per la promozione dello sviluppo sociale, culturale ed economico), “scambi internazionali e nazionali” (per lo sviluppo locale, fondato sul principio della sussidiarietà).

Dopo il ringraziamento del sindaco ai presenti per aver accolto l’incarico (che, peraltro non prevede alcun compenso), i lavori della consulta sono proseguiti sotto la presidenza di Formisano, che ha illustrato il programma di lavoro, con particolare riguardo ai progetti comuni con possibilità di finanziamenti dalla Comunità Europea. Formisano inoltre ha ripercorso l’attività sinora svolta dall’ufficio gemellaggi, non solo per quanto riguarda l’accoglienza delle delegazioni studentesche, ma anche e soprattutto per il perfezionamento dei patti di amicizia con le città di Cleveland (Usa), di Osijek (Croazia) e dei rapporti di collaborazione con la città di Arad (Romania).

La consulta, infine, ha provveduto ad eleggere vicepresidente Luca Stragapede dell’Ascom, rinviando a settembre il prossimo incontro per l’esame dei programmi che saranno oggetto di confronto con le altre città gemellate o amiche.


I componenti della consulta comunale permanente per i gemellaggi, i patti di amicizia, di fratellanza e gli scambi nazionali ed internazionali: Federico Formisano, presidente delegato dal sindaco; Lorella Baccarin e Filippo Zanetti, consiglieri comunali per la maggioranza; Francesco Rucco, consigliere comunale per la minoranza; Alberta Ruzzene dell’istituto magistrale Fogazzaro, Cinzia Bonisolo dell’istituto Farina e Alida Castello dell’istituto tecnico Fusinieri; Augusto Avitabile, Andrea Ragazzi, Ivan Brotto, Antonio Cunico e Mario Falisi per le associazioni culturali, sportive, giovanili, di volontariato e del tempo libero; Stefano Acerbi dell’Associazione Industriali, Giorgio Aldighieri dell’Associazione Piccole Industrie, Valter Casarotto dell’Associazione Artigiani, Luca Stragapede dell’Ascom e Paolo Sordo di Confagricoltura; Raffaele Colombara dell’Ente vicentini nel mondo; Dino Secco per “Vicenza è”; Elena Munaretto, responsabile dell’ufficio turismo, gemellaggi e pari opportunità, delegata dal dirigente del settore cultura e turismo e Alessandra Cocco, dipendente del settore cultura e turismo con funzioni di segretaria.

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?


Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza