Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Navigazione

Uffici

Uffici del Comune: sedi, orari, telefoni, e-mail e attività

10/06/2010

Viale Roma, terminata la prima parte del lavori di ripavimentazione dei marciapiedi

Viale Roma comincia ad assumere un nuovo volto. Oggi viene infatti restituito alla città, completamente ripavimentato, metà del marciapiede del lato ovest, verso la stazione.

Iniziati lo scorso 14 gennaio, i lavori mirano a riqualificare l’arteria e in particolare circa 700 metri complessivi di marciapiedi che fiancheggiano entrambi i lati del rettilineo che dalla stazione ferroviaria arriva al punto in cui sorgeva il seicentesco arco Revese e dove oggi si trovano le aiuole spartitraffico di piazzale De Gasperi. L’intervento costerà in tutto un milione e centomila euro e rientra tra quelli finanziati dal Ministero dei lavori pubblici per la riqualificazione di numerose aree di Vicenza (Prusst).

Per l’occasione è andato questa mattina in sopralluogo l’assessore ai lavori pubblici, Ennio Tosetto, che ha così potuto apprezzare il pregevole risultato dei lavori fin qui eseguiti. Le transenne in effetti lasceranno oggi il posto a 160 metri di un marciapiede completamente rifatto, uniformato a 6,80 metri di larghezza, che si caratterizza per una pavimentazione a disegno geometrico fatta di quadrati da 3,25 metri collegati da piccoli tratti rettilinei in trachite di 25 centimetri, al cui centro è incastonata una pietra quadrata più chiara che potrà essere incisa. Una cunetta di mezzo metro in ciottoli di fiume, che vuole essere rievocativa di una cunetta preesistente, divide poi il marciapiede dal parco di Campo Marzo con funzione di smaltimento delle acque meteoriche.

“Prosegue anche con questo importante progetto l’opera di riqualificazione di tutta la zona di Campo Marzo che l’amministrazione Variati si è posta come obiettivo fin dall’inizio – ha evidenziato l’assessore Tosetto -. A breve, poi, proprio qui a fianco riaprirà anche la biblioteca inaugurata l’anno scorso, così i cittadini potranno fruire pienamente dell’area. Sono molto soddisfatto del risultato raggiunto oggi, anche per il rispetto dei tempi che ci eravamo prefissati, nonostante i rallentamenti causati in particolare della neve che è scesa in città anche a marzo”.

Dopo quindi questo primo assaggio di ciò che sarà il nuovo viale Roma una volta finito, i due lunghi marciapiedi rettilinei andranno via via ricomponendosi durante l’estate, a partire dai 160 metri sul lato ovest, opposti a quelli liberati oggi, che verranno riconsegnati tra un mese. Per limitare il più possibile i disagi, infatti, il cantiere procede a tratti, tanto che, per consentire alla ditta che si è aggiudicata i lavori - la Sice Srl di Aragona (Agrigento) - di intervenire in questa prima porzione, il mercato del giovedì è stato in parte spostato lungo viale Dalmazia. 

Nel dettaglio la direzione del settore lavori pubblici e grandi opere del Comune, che ha anche redatto il progetto, prevede che la seconda metà di viale Roma, quella verso piazzale De Gasperi, venga interessata dall’intervento a partire dal lato ovest dal 1° luglio fino al 10 agosto, per poi riprendere sul lato est dal 20 settembre.

Nel frattempo inizieranno i lavori anche in tratti che inizialmente non erano stati inclusi nel progetto e cioè nei due marciapiedi a gomito, ciascuno lungo circa 100 metri, che fiancheggiano la rotatoria davanti alla stazione, in modo da collegare la nuova pavimentazione a quella in porfido di viale Venezia, da una parte, e a quella verso viale dell’Ippodromo, dall’altra. Più precisamente, in queste due porzioni gli operai saranno al lavoro sul lato est dal 15 giugno al 20 luglio e sul lato ovest a partire dal 30 agosto.  

La riqualificazione di viale Roma – che prevede anche un attraversamento rialzato in cubetti di porfido e strisce di marmo bianco di Carrara all’incrocio con viale Verdi - prenderà in considerazione anche l’arredo urbano e quindi le panchine, le fioriere e le pensiline delle fermate dei bus, che si uniformeranno ai pali in ghisa in stile ‘800 dell’illuminazione pubblica. Quest’ultima, infine, è già stata completamente rifatta ad opera della ditta F.lli Carollo Srl con la sostituzione delle lampade attuali e l’installazione di 68 lanterne artistiche in stile 800, cablate con lampade da 150 watt, riprendendo così il tema delle lampade già installate nell’intervento di sistemazione del settore ovest di Campo Marzo. Le nuove lampade hanno una resa maggiore, producono meno inquinamento luminoso e consentono inoltre un risparmio sui consumi energetici tale da ammortizzare in dieci anni la spesa sostenuta.

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?

Mappa del sito

Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza