Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Navigazione

Uffici

Uffici del Comune: sedi, orari, telefoni, e-mail e attività

01/03/2010

“Paesi e sapori”, dal 5 al 7 marzo in Piazza dei Signori la mostra-mercato dell’eccellenza enogastronomica italiana

Piazza dei Signori a Vicenza, nel cuore del centro storico, venerdì 5, sabato 6 e domenica 7 marzo dalle 10 alle 20 indosserà l’abito delle grandi occasioni. La città è pronta ad accogliere, per la prima volta, “Paesi e Sapori”, una mostra-mercato di prodotti dell’eccellenza enogastronomica italiana, una rassegna dedicata alla scoperta dei prodotti tipici regionali e dei loro territori di provenienza.

L’evento - voluto in città dal Comune di Vicenza, che patrocina l’iniziativa, e ideato dall’associazione nazionale “La compagnia dei sapori”, la cui campagna gode del patrocinio del Ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali – è stato presentato questa mattina a Palazzo Trissino dall’assessore allo sviluppo economico, Tommaso Ruggeri, assieme a Rosanna Straface della Compagnia dei sapori.

La manifestazione è una realtà originale, un punto d’incontro a chilometro zero tra il pubblico e i produttori, protagonisti della manifestazione, che trasformeranno la piazza in una galleria ricca di colori e profumi, con prodotti che hanno la capacità di trasmettere tradizione e antichi saperi, sapori tipici che ricordano le immagini dei territori da cui provengono.

Il punto di forza dell’iniziativa è la qualità dei prodotti e la genuinità delle materie prime e la passione con cui questi “artisti del gusto” creano le proprie opere; ciò che si assaggia viene spiegato, raccontato, per lasciare a chi è curioso qualcosa di più di un sapore: la memoria di un incontro.

“Dopo il festival dei consumatori, questa è la seconda nuova manifestazione che portiamo in città – ha evidenziato l’assessore Ruggeri -. ‘Paesi e sapori’ ci permette di promuovere i prodotti tipici locali e delle altre regioni d’Italia. Quello enogastronomico, del resto, è uno dei settori dell’economia italiana che rimane competitivo e dove, anzi, abbiamo ancora margini di crescita grazie alla varietà e alla qualità riconosciute al prodotto italiano”.    

Vino e distillati, formaggi freschi e stagionati, olio extravergine di oliva e derivati delle olive, pesto, salumi tipici, miele e prodotti dell’alveare, funghi secchi e sott’olio, conserve di verdure e di frutta, confetture, sughi, salse e sott’oli, prodotti da forno e farine, prodotti di pasticceria tipica, spezie, tisane sono fra i prodotti in degustazione e in vendita.

La manifestazione sabato 6 dalle 16.30 alle 18.30 sarà arricchita dall’evento culturale “A lezione di gusto”: uno chef d’eccellenza, Mario Fraschini, intratterrà il pubblico con la preparazione dal vivo di alcune ricette della tradizione italiana: caprese scomposta, scottata di salmone e tonno con mini mojito di Soave del Veneto, arrostino di maiale con castagne e miele, tiramisù light. La partecipazione è gratuita.

PRODOTTI PRESENTI

Dalla LOMBARDIA
I vini dell’Oltre Po pavese, il salame di Varzi, i formaggi della Val Camonica, la pasta fresca, i tortelli, gli agnoli, i capusei, le schiacciatine mantovane, la grappa e le mostarde mantovane, i funghi secchi e sott'olio, le salse e le conserve

Dalla LIGURIA
L’olio extravergine di oliva e le olive taggiasche del Ponente Ligure, il pesto, le creme e le salse tipiche della tradizione delle due riviere, la crema di olive taggiasche, l’olio del Levante, i testaroli e la focaccia, i funghi, il miele, le marmellate, le acciughe; i liquori e i distillati all’Erba Luisa, al caffè, al melone, al limoncino, al cioccolato. Le grappe aromatizzate; gli amaretti classici, al cioccolato, i bacetti di dama ai vari gusti, il pan dei pescatori.

Dal PIEMONTE
Il pane integrale, ai cereali, al sesamo; le paste di meliga con zucchero e senza zucchero, i krumiri, le lingue di gatto, le torte di nocciola e altri prodotti di pasticceria, i torcetti, i biscotti aromatizzati; i formaggi di alpeggio e i formaggi affinati in grotta, le mostarde e le marmellate; i salumi e i vini del Monferrato, la verdura di stagione; la pralineria e il cioccolato artigianale.

Dalla TOSCANA
Il pane toscano, la schiacciata, il prosciutto e il salame stagionato sotto cenere, la mortadella di Prato, i biscotti di Prato, il vin santo, il pecorino toscano a latte crudo, il patè di fegatini, l’olio extra vergine di oliva, le confetture di vari gusti, la capocchia in testa o in balla, il pesce di Maiale, la tarese, il maialino (busto di maiale cotto a legno).

Dalle altre regioni.
I formaggi campani: la mozzarella, la ricotta, il provolone di bufala, il caciocavallo del matese, del faito, il cacio ricotta, la burrata, la treccia di Sorrento, la cremosa di bufala, il pecorino; i salumi umbri di cinghiale.
I prodotti sardi: il pecorino sardo doc, la crema di pecorino, la bottarga di muggine, il pane carasau, i dolci tipici, la salsiccia, il mirto.
Dalla Sicilia: il pecorino fresco, semistagionato, vecchio, il piacentino Ennese (zafferano p. nero), il ragusano dop, la ricotta salata, la ricotta infornata, i salumi di suino nero dei Nebrodi, l’olio extravergine "Principe d'Aragona" di Agrigento, lo zibibbo, lo Chardonnay "Semele" Igt, il nero d'avola "Evoè" Igt, cannoli con ricotta fresca.
I prodotti tipici pugliesi: le orecchiette, le olive, i taralli, i sughi, le marmellate, l’olio, il caciocavallo.
I prodotti trentini: il pane tirolese, i canederli, i wurstel, la carne affumicata, lo strudel, lo speck, la mortadella pancetta, i brezen salati e dolci; il mieleaceto, il parmigiano reggiano, il lambrusco, l’aceto balsamico, la pasta ripiena, lo gnocco con i ciccioli.
Dall’Emilia: la birra artigianale e altri prodotti della Marca trevigiana; le spezie, the, le tisane; i prodotti ittici di tonnara: il tonno rosso, le acciughe, il pesce spada, la bottarga, il patè a base di pesce, i condimenti per pasta, la ricciola, l’olio extravergine di oliva siciliano; il liquore e il distillato alla liquirizia, all’anice, alla menta, agli agrumi.

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?

Mappa del sito

Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza