Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

19/02/2010

Variati ai commercianti del centro storico: “Insieme per realizzare Vicenza città d’arte e turistica”

Cosa s’intende fare e cosa si è già fatto per il centro storico di Vicenza? Questi i temi sviscerati nell’incontro chiesto al sindaco Achille Variati e all’assessore Tommaso Ruggeri dal presidente della sezione centro storico di Confcommercio Matteo Trevisan, accompagnato dal direttore dell’associazione Andrea Gallo.

Al termine della riunione, questa mattina, volti soddisfatti e la convinzione che ci sia la volontà comune di rilanciare e riqualificare il cuore di Vicenza.  Attraverso i grandi progetti, ma anche le piccole scelte, condivise nel segno del dialogo e della collaborazione.

“Non siamo venuti a chiedere la luna nel pozzo – ha detto il direttore dell’Ascom – perché sappiamo che anche l’amministrazione comunale attraversa la stessa crisi che riguarda tutti noi, ma avevamo la necessità di mettere dei punti fermi su tanti discorsi aperti. Oggi abbiamo avuto ampia rassicurazione che il Comune intende organizzare qualcosa di molto concreto per dare una mano al mondo del commercio”.

“In particolare – gli ha fatto eco il presidente Trevisan – abbiamo fatto il punto sulla necessità di realizzare un cartellone delle manifestazioni da distribuire a tutti i negozi, sullo stato di avanzamento dei progetti di arredo urbano, sulla richiesta di nuovi parcheggi e sui problemi della mobilità urbana. Sappiamo che per certe soluzioni ci vorrà del tempo, ma il fatto che siamo qui oggi insieme è un’ottima partenza”.

“La mia amministrazione - ha ricordato il sindaco, riferendosi alle iniziative strutturali di rilancio - vuole far leva su un patrimonio irripetibile, su una mostra permanente che nel francobollo di città rinchiuso dalla ZTL concentra i monumenti Unesco che tutto il mondo ci invidia. Abbiamo scelto di valorizzare realtà come la Basilica, Palazzo Chiericati e il sistema dei musei, Santa Corona, dirottando in quella direzione investimenti per 40 milioni di euro per trasformare davvero il centro storico di Vicenza in una città d’arte e turistica”.

Accanto alla valorizzazione del patrimonio artistico, da cui passa il rilancio della città, l’amministrazione ha rassicurato i commercianti anche sulle scelte già in itinere in tema di parcheggi: “Nel bilancio 2010 – ha detto Variati – attraverso la via del project financing prevediamo un nuovo parcheggio all’ex Gil che ci consentirà di recuperare 400 posti auto a due passi dal centro prima di liberare dai veicoli piazza Matteotti”.

“La ZTL in ogni caso non si tocca. – ha ribadito ancora una volta il sindaco – L’abbiamo ereditata e intendiamo lasciarla così come è. Quello che cambieremo, spero fin dall’estate di quest’anno, sarà la mobilità pubblica, migliorando e modificando il servizio di Centrobus. Anche i nuovi parcheggi ipotizzati a Ponte Alto e a Vicenza est funzioneranno se collegati al centro dal filobus elettrico veloce per il quale abbiamo chiesto un finanziamento allo Stato”.   

“Quanto alle manifestazioni – ha concluso Variati – ci siamo impegnati a fornire a tutti i commercianti un calendario completo degli eventi, in modo che ognuno sappia cosa offre la città durante tutto l’anno”.

Fin qui le novità, ma l’incontro di questa mattina è stata anche l’occasione per fare un bilancio delle cose già fatte: “La crisi del commercio esiste – ha ricordato l’assessore Ruggeri – e l’amministrazione ne è ben cosciente e si è attivata per fare la sua parte. Per rivitalizzare il centro storico nel corso del 2009 abbiamo organizzato ben 91 iniziative all’aperto, di cui 33 sono state proposte per la prima volta, come gli eventi a Campo Marzo, Vie d’acqua, il festival delle Libertà digitali, per un totale di oltre 120 giornate di manifestazioni”.

“Sul fronte dell’arredo urbano – ha proseguito Ruggeri – accanto ai numerosi interventi di ripavimentazione e riqualificazione di strade e piazze, abbiamo sostenuto la collocazione di 540 nuovi vasi, 14 nuove rastrelliere per le biciclette, 70 panchine, 45 pannelli segnaletici per i parchi, l’installazione di fioriere a San Paolo e a Ponte degli Angeli”.

Interessanti anche i dati sull’attuale offerta di parcheggi: “Il centro già oggi offre 7171 posti auto – ha enumerato Ruggeri - di cui 5404 spazi blu, 1148 stalli nei parcheggi Verdi, Canove, Matteotti, Carmini, Bologna e Cattaneo e 619 posti gialli per i residenti, con la prospettiva molto prossima di raddoppiare i 130 posti dei Carmini grazie all’area che si libererà a San Biagio con il trasferimento di Acque Vicentine in zona industriale”.

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?


Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza