Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

05/02/2010

Giunta sul bilancio, analizzate le entrate. Lago “Sono in calo per un paio di milioni di euro. Cercheremo di tagliare dove fa meno male”

Tre ore di intenso lavoro per analizzare le previsioni di bilancio relative alle entrate, in forte calo rispetto agli scorsi anni. Questa l’attività della giunta comunale monotematica che si è riunita oggi a Palazzo Trissino.

“Stiamo analizzando dati – commenta l’assessore al bilancio Umberto Lago – che molto più dell’anno scorso ci imporranno di compiere delle scelte obbligate. La previsione è di entrate in calo per un paio di milioni di euro a fronte di spese, in larga parte fisse, in continuo aumento, da quelle per il personale alle convenzioni, dagli adeguamenti Istat ai costi che dobbiamo sostenere per conto dello Stato e che poi ci vengono corrisposti solo in parte. Cercheremo di tagliare dove fa meno male, ma è evidente che dovremo ridurre le spese”.

A rendere la situazione particolarmente delicata, anche gli effetti della crisi economica: “La crisi - commenta Lago - incide principalmente sulle entrate: avremo 850 mila euro in meno da introiti dalle affissioni pubblicitarie. Le aziende fanno meno pubblicità al punto che abbiamo dovuto rinegoziare con i concessionari il contratto sulle affissioni: l’alternativa era la rescissione del rapporto ammessa dalla legge per le condizioni economiche notevolmente cambiate. Ci sono poi il minore introito da oneri di urbanizzazione e l’addizionale Irpef più bassa”.

Anche sul fronte delle uscite il peso della crisi si fa sentire più dell’anno scorso: “Aziende in difficoltà e lavoratori senza impiego in continuo aumento si traducono in una più pressante richiesta di aiuto ai servizi sociali. Sarà davvero difficile far quadrare i conti”.

A sostegno del bilancio comunale, nel corso dell’anno, potrà venire il fondo di riserva: “Il milione di euro che destiniamo a questa voce - spiega l’assessore al bilancio - ci consentirà di adeguare le nostre previsioni. Cercheremo inoltre entrate diverse, aggiuntive. Voci che oggi non possiamo citare, perché nel bilancio di previsione vanno inserite solo le entrate che hanno un relativo margine di certezza, ma che attraverso lo strumento della variazione di bilancio potremo introdurre non appena si saranno concretizzate”.

Non ci saranno comunque aumenti di tasse: “Noi non li vogliamo fare - precisa Lago - e in ogni caso la legge ha bloccato tutte le aliquote”.

Quanto ai tempi di adozione del documento da parte della giunta, l’assessore prevede una quindicina di giorni per gli approfondimenti che ancora mancano e i passaggi in maggioranza. Seguirà l’invio al consiglio comunale che dovrebbe votare il bilancio di previsione 2010 ben prima della scadenza di fine aprile.

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?


Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza