Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

31/12/2009

Capodanno a Vicenza: musica in piazza dei Signori dalle 22 con i Lost e Patrizia Laquidara

Notte di Capodanno in Piazza dei Signori: il Comune, quest’anno, mette in scena un vero concerto gratuito: dalle 23 fino a dopo mezzanotte saliranno sul palco i Lost, band vicentina amata dai giovanissimi, ma la serata sarà aperta fin dalle 22 dall’elegante voce di Patrizia Laquidara accompagnata dagli Hotel Rif. Dopo l’esibizione dei Lost e fino alle 2 notte la scena sarà dei Silvio Brothers, con un repertorio che celebrerà i trent’anni dall’uscita del mitico film dei Blues Brothers. A presentare i musicisti, Elisa Santucci, giornalista di Tva e apprezzata conduttrice di manifestazioni ed eventi.
Prevedendo l’afflusso di migliaia di persone, in particolare giovani e famiglie, la macchina comunale sta completando l’organizzazione dell’evento.
Sul fronte della sicurezza, il sindaco Achille Variati ha firmato l’annunciata ordinanza che vieta la vendita e il consumo di contenitori di vetro in piazza e nelle zone vicine. Diversamente da quanto annunciato, in analogia a quanto disposto da altri Comuni non sarà vietato vendere e consumare lattine. E’infatti il rischio che le bottiglie si rompano e che qualcuno si possa tagliare con i vetri a preoccupare la polizia locale che ha perfezionato il provvedimento escludendo dal divieto le lattine.
Per garantire l’incolumità delle persone che verranno a festeggiare in piazza, quindi, dalle 21 del 31 dicembre alle 6 dell’1 gennaio, è stata vietata la vendita per asporto (esclusa la consegna domicilio) e il consumo di bevande in bottiglie di vetro. Ovviamente i locali possono continuare a somministrare le bevande all’interno dei plateatici, ma se i clienti si allontanano devono lasciare al bar o al ristorante le bottiglie e i bicchieri di vetro. La sanzione per chi non rispetta l’ordinanza sarà di 50 euro.
Il divieto non riguarda solo gli alcolici ma tutte le bevande, perché le bottiglie abbandonate  a terra potrebbero essere causa di pericolo indipendentemente dal loro contenuto.
Il divieto riguarda l’area interna al perimetro costituito da contrà Apolloni, contrà Canove, Levà degli Angeli, contrà Barche, contrà Mure San Michele, contrà Porton del Luzzo, contrà Ponte Furo, contrà Mure Pallamaio, Piazza del Castello, contrà Motton san Lorenzo, contrà Pedemuro San Biagio.
Rimangono in vigore, inoltre, il divieto di scoppio di fuochi pirotecnici, mortaretti e altri prodotti esplodenti in luoghi pubblici e spazi privati ma aperti al pubblico e l’ordinanza anti alcol che vieta la detenzione e l’uso di bevande alcoliche in tutte le aree pubbliche e verdi della città, esclusi i plateatici davanti ai locali.
Quanto alla logistica della serata, il grande palco coperto di 14 metri per 12 è stato allestito sul lato di contrà Cavour, di fianco alla loggia del Capitaniato. L’accesso suggerito al pubblico è quello da piazza delle Biade, anche se rimangono aperte tutte le altre vie di ingresso in piazza. Durante il concerto due ambulanze della Croce Rossa saranno posizionate dietro al palco e sul fondo della piazza, verso le colonne, presidiate da una decina di infermieri e medici. Altrettanti saranno i volontari della protezione civile che opereranno a supporto degli organizzatori. In piazza e nelle vie intorno anche una quindicina di agenti della polizia locale vigilerà sullo svolgimento della festa.

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?


Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza