Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

17/12/2009

Edilizia scolastica, il 2009 è stato un anno di forti investimenti

Quasi 3 milioni e mezzo di euro. A tanto ammontano gli investimenti dell’amministrazione comunale nei confronti dell’edilizia scolastica per lavori che in parte sono già stati realizzati e in parte verranno eseguiti l’anno prossimo sulla base di progetti approvati nel corso del 2009. La cifra è molto sostanziosa e comprende alcuni importanti finanziamenti straordinari che il Comune di Vicenza si è visto assegnare partecipando a specifici bandi: 710.526 euro sono così arrivati dall’Inail per lavori di adeguamento alla normativa antincendio delle scuole medie Ambrosoli e Carta, che dovranno partire necessariamente entro gennaio per non perdere il finanziamento; 400 mila euro dalla Fondazione Cariverona per l’adeguamento normativo delle scuole Cabianca, Carta, Colombo, Piccoli e S. Maria Nova; e altri 406.732 euro dalla Regione Veneto per interventi alle scuole Trissino, Giusti, Da Feltre e Colombo.

Il punto è stato fatto questa mattina a palazzo Trissino dagli assessori ai lavori pubblici Ennio Tosetto e all’istruzione Alessandra Moretti.

“L’investimento è davvero ingente in tempi così magri per gli enti pubblici – ha esordito Moretti – e ciò dimostra quanto l’amministrazione Variati tenga in conto l’edilizia scolastica, a partire soprattutto dalla sicurezza. A questo proposito abbiamo costituito un tavolo di lavoro permanente che coinvolge anche Amcps e tutti i dirigenti scolastici della città, i quali hanno dimostrato tra l’altro un grande senso di responsabilità nel segnalare le priorità di intervento. È una metodologia di lavoro che ci ha premiati e che ha visti partecipi anche i genitori, i quali ci hanno offerto la loro disponibilità a collaborare per migliorare il più possibile gli ambienti scolastici frequentati dai loro figli”.

“Abbiamo sfruttato tutti i bandi disponibili per ottenere finanziamenti – ha sottolineato l’assessore Tosetto –, presentando progetti credibili che infatti sono stati premiati dalla Fondazione Cariverona, che ci è sempre vicina, dalla Regione Veneto e quest’anno pure dall’Inail. La nostra attenzione comunque è anche per l’area esterna delle scuole: stiamo infatti intervenendo per aumentare la sicurezza con una migliore illuminazione, con attraversamenti pedonali rialzati e con l’introduzione di aree pedonali, di cui siamo in fase di studio”.

La parte più consistente dei progetti fin qui già approvati in via definitiva, 820.532 euro, serve per interventi di manutenzione straordinaria: si va dalla elementare Da Feltre (105 mila euro), dove sono stati sostituiti i controsoffitti nelle ali nord ed ovest del primo piano per renderle nuovamente agibili, fino all’esecuzione di opere accessorie per la successiva installazione da parte di Aim di impianti fotovoltaici sui tetti di una decina di scuole (medie Barolini, Trissino e Ambrosoli, ed elementari Pertini, Fraccon, Rodari, Lioy, Colombo, Zecchetto, e Laghetto) per un totale di 100 mila euro che sono serviti in particolare per il rifacimento della guaina di impermeabilizzazione delle coperture, in molti casi risalenti addirittura al tempo della costruzione degli edifici.

In mezzo ci sono tutta una serie di interventi di manutenzione straordinaria meno costosi, di cui molti già eseguiti, come il rifacimento dei bagni degli spogliatoi femminili nella palestra della media Carta e di quelli della palestra della media Giuriolo, la sostituzione dei serramenti in alcune aule della media Barolini e della elementare Laghetto, la riparazione dei danni causati dalle infiltrazioni piovane alla elementare Pertini, e la rimozione di due canne fumarie esterne in eternit della elementare Da Feltre.

Serviranno poi in tutto 728.500 euro per la prima parte dei lavori di riqualificazione dal punto di vista energetico della scuola elementare Colombo del Villaggio del Sole che diventerà così quello che per l’amministrazione comunale è il modello di scuola: “Non lavori a spot – ha infatti precisato Tosetto –, ma un intervento complessivo che rimette a nuovo l’istituto seguendo le più recenti regole della bioedilizia”. L’intervento prevede infatti l’utilizzo di materiali naturali, l’isolamento verticale e la posa del cappotto termico lungo tutto il perimetro dell’edificio, l’isolamento termico a tetto che andrà a sostituire l’attuale struttura in lamiera grecata e i pannelli installati negli anni ’90, l’installazione di nuovi infissi in alluminio con vetrocamera, l’impianto di ventilazione meccanica controllata, la predisposizione dell’impianto di climatizzazione e il rifacimento dei servizi igienici della mensa con particolare cura all’isolamento controterra del fabbricato.

Con i 710.526 euro assegnati dall’Inail invece verranno migliorate le condizioni dell’istituto comprensivo scuola media Carta – elementari Loschi e la scuola media Ambrosoli sotto il profilo della sicurezza per la prevenzione incendi sulla base di progetti del valore di 355 mila euro ciascuno.

Stanno invece già iniziando i lavori di ristrutturazione della scuola elementare Pertile al polo scolastico di Anconetta per un importo complessivo di 350 mila euro. Per proseguire l’opera di recupero dell’immobile, infatti, verrà realizzata la mensa e rifatta l’ala est dell’edificio.    

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?


Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza