Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

21/09/2009

Domenica 20 settembre grande adesione alla giornata senz’auto. Migliaia di vicentini a piedi e in bicicletta; solo 106 le multe su 925 veicoli controllati

Grande adesione alla giornata senz’auto indetta dall’amministrazione comunale di Vicenza per domenica 20 settembre. Il giorno dopo è tempo di bilanci, con i numeri forniti dal comando della polizia locale che ieri, con la collaborazione di protezione civile e alpini, ha vigilato sul rispetto dell’ordinanza di divieto di circolazione per tutti i veicoli a motore con qualsiasi tipo di alimentazione. Migliaia i vicentini che hanno lasciato a casa o ai parcheggi di interscambio l’auto e hanno invaso il centro storico, partecipando alle numerose iniziative proposte.

Sul fronte controlli, la polizia locale ha verificato 925 veicoli, elevando 106 contravvenzioni per violazioni all’ordinanza e 9 per violazioni al codice della strada. Gli altri automobilisti controllati potevano circolare perché dotati di autocertificazione o autorizzati, rientrando tra le eccezioni previste dall’ordinanza (641) o perché trasportavano persone invalide dotate di contrassegno (169). Nel corso della giornata sono state 22 le pattuglie impiegate nei controlli, per un totale di 46 agenti.

Quanto all’area interessata dal divieto di circolazione, è stata di 13 mila chilometri quadrati pari al 46,3% dei 27.529 chilometri quadrati occupati dal centro abitato del Comune di Vicenza. Pari a oltre 72 mila persone il numero di abitanti residenti all’interno dell’area interdetta.

“Le condizioni metoreologiche favorevoli – commenta soddisfatto l’assessore all’ambiente Antonio Dalla Pozza - ci hanno sicuramente dato una mano, ma i vicentini sembrano aver compreso il senso di questa giornata, riscoprendo il valore di poter vivere la propria città per un giorno senza le auto. Abbiamo visto migliaia di cittadini affollare le manifestazioni indette in questa domenica, famiglie in bicicletta circolare per le strade senza preoccupazioni per l'incolumità dei bimbi, ragazzini giocare felici a pallone nelle strade prive di traffico come non accadeva da tempo: questo era il nostro obiettivo e il successo dell'iniziativa ci riempie di soddisfazione. I molti controlli fatti e le poche sanzioni elevate sono testimonianza di un meccanismo che è stato ben compreso ed ha ben funzionato. Ringrazio in particolare gli Alpini e la Protezione Civile per la collaborazione, AIM Trasporti che di fronte ad un imprevisto picco di passeggeri sui bus gratuiti ha avuto la prontezza di rafforzare la linee di trasporto, le cooperative sociali e Tuttinbici per il messaggio che hanno voluto lanciare con la loro presenza, i settori comunali dell'Ambiente e della Mobilità che, assieme alla Polizia Locale, hanno permesso che tutto si svolgesse nei migliori dei modi, e ringrazio soprattutto i vicentini per questa straordinaria partecipazione alla riscoperta della loro città”.

“In attesa .- conclude Dalla Pozza - di definire con maggior precisione le iniziative che dovremmo porre in essere durante quest’inverno per contrastare, come ci obbliga a fare la legge, l'inquinamento atmosferico e preservare così la salute dei cittadini, invito i vicentini a perseverare nell'utilizzo di forme di mobilità alternative all'auto, dando a tutti appuntamento alla "Domenica ecologica" di fine marzo, quando ci auguriamo di poter ripetere, con lo stesso successo, l'iniziativa di ieri”.

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?


Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza