Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

07/08/2009

Un’“Estate sicura” per gli anziani e le persone sole di Vicenza: il sindaco Variati ricorda tutte le iniziative del Comune

Un numero telefonico attivo fino alle 24, pasti, spesa e farmaci a domicilio, assistenza domiciliare, ma anche pronto intervento in caso di guasti agli impianti e biglietti ridotti per la piscina e il cinema all’aperto. Sono solo alcuni dei servizi e delle opportunità che il Comune di Vicenza offre in particolare agli anziani, che in questo periodo estivo si ritrovano magari soli in città a causa della partenza per le ferie di parenti e amici.

A fare il punto della situazione e a rilanciare tutte le opportunità offerte dal Comune è il sindaco Achille Variati, che comincia da “Estate sicura”, il progetto già attivo in città dallo scorso 15 giugno grazie alla collaborazione tra assessorato alla famiglia, polizia locale, settori decentramento, servizi abitativi e protezione civile, ma anche grazie ad Aim, Amcps, Ipab, Ulss 6, vigili del fuoco, Federfarma e Auser Filo d’argento. “La collaborazione fra tutti questi enti e associazioni – sottolinea il sindaco – dimostra la capacità del nostro territorio di fare rete e di mettere insieme le varie competenze ed esperienze per individuare le iniziative più vicine ai bisogni concreti degli anziani e di chi è solo. Il nostro obiettivo è che in caso di necessità queste persone non si sentano abbandonate, ma abbiano a disposizione un punto di riferimento affidabile”.
“Estate sicura” si concretizza in un numero telefonico, lo 0444 221020, attivo fino al 31 agosto dalle 7 alle 24, sabato e giorni festivi compresi, a cui risponde un operatore della polizia locale per mettere in contatto i cittadini in difficoltà con i servizi collegati al progetto di assistenza. Possono, ad esempio, essere richiesti la consegna a domicilio della spesa o dei pasti (a pagamento), oppure, in casi d’urgenza, interventi socio-sanitari o l’assistenza domiciliare con operatore; il ricovero notturno urgente all’albergo cittadino o la consegna a domicilio in orario notturno e festivo di farmaci urgenti con ricetta. I cittadini in difficoltà possono inoltre chiamare anche per piccole manutenzioni di emergenza (fabbro, falegname, idraulico, elettricista - a pagamento), per richiedere il pronto intervento a causa di guasti nell’erogazione di acqua, luce e gas e, infine, anche solo per conoscere le attività di animazione in ambienti climatizzati nelle circoscrizioni.
I servizi più gettonati sono i servizi assistenziali, come i pasti a domicilio e le piccole manutenzioni urgenti, richiesti nella quasi totalità dei casi da persone anziane.
Per quanto riguarda l’estate in corso, svariate sono le chiamate già arrivate al centralino di “Estate sicura”, molte delle quali si configurano in richieste di informazioni, di rassicurazione o di sostegno, che il più delle volte vengono soddisfatte dallo stesso operatore o dal servizio sociale competente a cui vengono inoltrate. In altri 11 casi si è invece trattato di richieste specifiche di attivazione di servizi, un paio per prestazioni sanitarie ambulatoriali e tre per interventi di manutenzione e guasti.

Fino al 31 agosto, inoltre, grazie alla collaborazione tra il Comune, Federfarma, Associazione nazionale mutilati e invalidi civili (Anmic), Cooperativa sociale Orion, Ulss 6, Provincia e Fondazione Cariverona, il servizio gratuito di consegna a domicilio dei farmaci è esteso a tutti gli anziani over 75 che abitano nel centro storico. Il servizio tuttavia era già stato attivato in via sperimentale da circa due mesi per gli ultranovantenni, gli ultrasettantacinquenni che usufruiscono dell’assistenza domiciliare integrata e i disabili non autosufficienti residenti nel centro storico della città.
Il servizio consente di prenotare il ritiro delle ricette al proprio domicilio da parte di personale incaricato, telefonando allo 0444 544578 (oppure via mail all’indirizzofarmaci@orioncooperativa.org)dalle 8.30 alle 10 (e solo per urgenze dalle 14.30 alle 15.30). Le ricette vengono quindi recapitate alla farmacia di turno e nel pomeriggio, dalle 17 alle 19, gli incaricati passano a consegnare i farmaci prescritti. La raccolta delle richieste avviene alla segreteria dell’Anmic di contrà S. Biagio e la consegna dei farmaci viene svolta da due persone diversamente abili.

Sono anziani anche coloro che usufruiscono dei climatizzatori forniti in comodato d’uso a chi abita in alloggi di edilizia residenziale pubblica: su segnalazione dei servizi sociali di zona, anche quest’anno il settore servizi abitativi effettua la consegna, tramite Amcps, dei 40 condizionatori a disposizione per le persone con particolari difficoltà a raggiungere i centri di aggregazione climatizzati.

Carta 60 offre poi l'agevolazione per gli ingressi alle piscine comunali. Per la stagione estiva 2009, infatti, è stata ripristinata l’agevolazione per tutti i giorni della settimana. Ma con una novità: potranno usufruire dell’ingresso ridotto a 1,50 euro al parco acquatico di via Forlanini e all’impianto scoperto di San Pio X soltanto i possessori di Carta 60 con Isee non superiore ai 20 mila euro, quale gesto di equità nei confronti degli anziani con maggiori difficoltà economiche. Le domande ad oggi accolte a partire dallo scorso giugno sono 180.

Con la Carta 60, inoltre, i possessori pagano 3,50 euro anziché 4,50 il biglietto di ingresso al cinema all’aperto “Estatequi*” organizzato dall’assessorato alla cultura nei chiostri di S. Corona fino al 27 agosto con inizio spettacoli alle 21 (per informazioni tel. 0444 323725 – www.estatequi.org).

Ancora posti disponibili inoltre per i soggiorni climatici di settembre riservati agli over 60, che hanno già visto partire 839 persone, di cui quasi la metà per località di mare, il 22% per l’estero e gli altri equamente suddivisi tra montagna, terme e lago. Le destinazioni per le quali è ancora possibile prenotarsi sono Levico Terme (dal 31 agosto al 14 settembre a 690 euro), Montecatini Terme (dal 6 al 20 settembre a 680 euro), Senigallia (dal 7 al 21 settembre a 650 euro), Metaponto in Basilicata (dal 30 agosto al 13 settembre a 1.100 euro volo aereo compreso).
Si tratta di proposte dall’elevato rapporto qualità/prezzo, ottenuto grazie all’esperienza dell’ufficio decentramento del Comune che cura i pacchetti e che si avvale della preziosa collaborazione delle associazioni del volontariato locale (Senza Frontiere, Il Quadrifoglio, Comitato Pro San Bortolo, Libertur, associazione Volontariato Servizi, Gruppo Pensionati La Rondine, oltre ad alcuni operatori turistici locali Etsi ed Etli) per individuare strutture confortevoli e programmi di attività interessanti e capaci di soddisfare le esigenze degli ospiti.
L’amministrazione comunale offre agli interessati con bassi livelli di reddito la possibilità di presentare domanda di contributo integrativo. Maggiori informazioni possono essere richieste all'ufficio decentramento del Comune telefonando allo 0444 221416 oppure nelle sedi delle sette circoscrizioni, dove, tra l’altro, vengono raccolte le iscrizioni.

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?


Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza