Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

03/04/2009

Sabato 4 aprile "L'avventura del jazz europeo" al Conservatorio Pedrollo

Si parlerà e si ascolterà del buon jazz "made in Europe", sabato 4 aprile, per il quinto appuntamento di "Sulle strade del Jazz", la rassegna promossa da Società del Quartetto di Vicenza in collaborazione con la scuola di musica Thelonious ed il Comune di Vicenza.

L’appuntamento è alle 17 nella sala concerti del Conservatorio Pedrollo (Contrà San Domenico) dove Riccardo Brazzale - uomo del jazz a tutto tondo: è direttore d'orchestra, saggista, direttore artistico del festival Vicenza Jazz e come compositore e arrangiatore (sessanta critici lo hanno recentemente votato, per la rivista Musica Jazz "compositore-arrangiatore dell’anno") - introdurrà il tema dell’incontro, "Nuages".

A guidare il pubblico in questo viaggio sulle strade del jazz europeo, saranno il pianista Paolo Birro ed il sax tenore Pietro Tonolo.

L'incontro "Nuanges" si avvale, non a caso, di una parola francese, poiché l’avventura del jazz europeo – siamo nel periodo a cavallo fra gli anni ’30 e ’40 – si fa iniziare con il quintetto "Hot Club de France" di Stéphane Grappelli e Django Reinhardt, e non è un caso che "Nuages" sia il titolo del brano forse più celebre di Django.

L’autentica emancipazione del Vecchio Continente dagli stilemi jazzistici statunitensi arriva, tuttavia, solo verso la fine degli anni ’70, soprattutto grazie alla scuola tedesca e a quella olandese, per poi giungere alla piena autonomia nei decenni successivi, al punto che oggi molte delle "novità" di questo popolare genere musicale arrivano proprio dall’Europa.

Birro e Tonolo sono fra i più illustri rappresentanti di quella "scuola" jazzistica veneta che negli ultimi lustri ha fatto molto parlare di sé a livello nazionale ed internazionale. Li accomuna, fra l’altro, la matrice decisamente "classica" della loro formazione: Birro si è diplomato con il massimo dei voti, lode e menzione d’onore al Conservatorio di Vicenza, dedicandosi poi esclusivamente al jazz; e da parte sua il miranese Tonolo, alla fine degli anni ’70, ha abbandonato una già promettente carriera di violinista classico per tuffarsi nel jazz, entrando a far parte del gruppo di Enrico Rava.

Li affiancherà l’ensemble jazz del Conservatorio di Vicenza, a riprova che questo genere musicale ha trovato una sua definitiva affermazione anche fra le aule ove si insegna la musica "colta".

Per informazioni rivolgersi alla Società del Quartetto di Vicenza: tel. 0444 543729 (dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 17), e-mail info@quartettovicenza.org  , sito web www.quartettovicenza.org .

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?


Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza