Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

31/01/2009

Dal Molin, Variati: "Tutti siano responsabili. Il Governo non cerchi soluzioni di forza"

Il sindaco di Vicenza rivolge un appello per risolvere l'occupazione dell'aeroporto civile

"Nessuno si assuma la responsabilità di portare le tensioni oltre il punto di non ritorno". Il sindaco di Vicenza, Achille Variati, rivolge un appello "affinché ci sia da parte di tutti il massimo senso di responsabilità. Sia chiaro: come sindaco ho sempre difeso e continuo a difendere la legalità e il rispetto delle regole, a cui chiunque, manifestanti compresi, è tenuto. Ma un sindaco ha anche e soprattutto il dovere, etico prima ancora che politico, di difendere l'incolumità dei cittadini. Farò il possibile, quindi, per una soluzione pacifica, e rivolgo un appello a tutte le parti: nessuno si assuma la responsabilità di portare le tensioni oltre il punto di non ritorno. Oggi l'equilibrio e la saggezza hanno avuto la meglio, evitando che tra manifestanti e forze dell'ordine si arrivasse a un pericoloso muro contro muro: e questo grazie soprattutto alla scelta del presidente della società Aeroporti Vicentini, Mario Martello, di non chiedere lo sgombero da parte della Polizia della porzione di aeroporto civile occupata dai manifestanti. E' stata una scelta saggia, di cui lo ringrazio".

"Tuttavia - prosegue il sindaco - dobbiamo preoccuparci di cosa accadrà domani, o dopodomani. Alla nostra città è stata tappata la bocca in tutti i modi: ci è stato impedito di esprimere un voto democratico, ci è stato negato ascolto quando abbiamo chiesto di discutere seriamente le nostre ragioni nelle appropriate sedi istituzionali, ci è stato opposto un silenzio assordante quando abbiamo avanzato legittime richieste di rassicurazioni, come la Valutazione di Impatto Ambientale del progetto della nuova base militare americana. Dal Governo Vicenza ha avuto solo, purtroppo, porte sbattute in faccia. Ora la mia preoccupazione - conclude Variati - è che la voglia di liquidare il "problema Vicenza", già dimostrata troppe volte in passato, porti il Governo a cercare una sbrigativa soluzione di forza: quando invece anche questa vicenda può e deve trovare una rapida soluzione pacifica".

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?


Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza