Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Navigazione

Uffici

Uffici del Comune: sedi, orari, telefoni, e-mail e attività

12/12/2008

“Armonia di Talenti - Danzando in coro” il 18 dicembre al Teatro Comunale

Una serata di cori e coreografie per far conoscere la sindrome di Rett e per raccogliere fondi da destinare alla ricerca scientifica. È “Armonie di Talenti” e andrà in scena al Teatro Comunale col patrocinio del Comune di Vicenza e della Regione Veneto giovedì 18 dicembre alle 20.15.

L’iniziativa è stata presentata questa mattina a Palazzo Trissino dall’assessore alla famiglia e alla pace Giovanni Giuliari assieme alle organizzatrici della serata Rosita Gladiolo, Enrica Marcucci e Carla Urban. Il punto invece sullo stato della ricerca e sulla  diffusione della malattia è stato fatto da Piergiorgio Miotello, primario del reparto di neuropsichiatria infantile all’ospedale di Bassano del Grappa.

Scambiata molto spesso per autismo, la sindrome di Rett è un debilitante disordine dello sviluppo neuronale che si manifesta nella prima infanzia e colpisce quasi esclusivamente le bambine con un’incidenza media di uno su 10 mila nati. Complessi i sintomi che si manifestano e che per la maggior parte interessano il sistema nervoso: nel 75 per cento dei casi, dopo i primi 6-18 mesi di vita apparentemente normali, le bambine vanno incontro ad una rapida fase di regressione fino ad arrivare a perdere tutte le abilità acquisite, dal camminare al parlare. A ciò si aggiungono altri problemi, come crisi epilettiche, irregolarità respiratorie, gravi scoliosi, disturbi del sonno e dell’alimentazione. Ad oggi non esiste alcuna cura, ma proprio recentemente la ricerca ha dimostrato la reversibilità completa su modello animale: non è pertanto da escludere la guarigione, anche se in età adulta.

Per diffondere la conoscenza della sindrome e per raccogliere fondi da destinare all’attività dei ricercatori, nel 2004 è nata in Italia ProRett Ricerca, l’associazione fondata da genitori di bambine e ragazze con la sindrome di Rett.

“Sono colpito dalla forza con cui questi genitori vogliono trovare una soluzione alla malattia, purtroppo ancora troppo sconosciuta - ha dichiarato l’assessore Giuliari –. Sono padre anch’io e posso immaginare quanto sia atroce veder nascere un figlio normale e poi assistere ad una sua degenerazione nel comportamento e nell’apprendimento. Per questo è importante esprimere loro solidarietà anche se in un momento così difficile economicamente. Anzi – ha aggiunto -, vorrei che le associazioni dei genitori di bambini autistici, i cui problemi sono così simili a quelli dei genitori di bambine con la sindrome di Rett, facessero rete tra loro, magari anche solo condividendo una stessa sede od organizzando iniziative volte a far conoscere la malattia in modo da riconoscerla il più presto possibile”.

Intanto l’appuntamento è allora per giovedì prossimo al Teatro Comunale Città di Vicenza con uno spettacolo di alto valore artistico, la cui idea è venuta a Rosita Gladiolo di Schio, madre di una bambina affetta dalla Sindrome di Rett. Saranno due cori ad aprire rispettivamente i due tempi in cui si articolerà il programma: il coro Giovani Ges di Schio diretto da Stefania Lanaro e le 60 Voci Bianche dell’accademia Santa Cecilia di Roma dirette da Josè Maria Sciutto. Altri due cori, questa volta di adulti, avranno invece il compito di chiudere la serata di musica: il Coenobium vocale di Piovene Rocchette diretto da Maria Dal Bianco e il coro Cantori di Santomio di Malo diretto da Nicola Stella. Il resto del programma è invece tutto dedicato alla danza. Sul palcoscenico si alterneranno infatti una serie di scuole di alto livello provenienti dal Veneto, e non solo: si andrà dal Centro professionale Venezia Balletto all’Aura Danza di Schio, dall’Artedanza di Padova all’Ex Novo Danza di Vicenza, senza dimenticare Meladanzo e A ruota libera di Schio o la scuola del Balletto di Toscana di Firenze o ancora il Centro Danza Arabesque di Livorno.

Il ricavato della serata (biglietti a 10 euro) verrà dunque devoluto alla ProRett Ricerca e saranno disponibili in prevendita al Teatro Comunale in orario di ufficio (0444 324442) e all’associazione culturale Panta Rhei di via Cattaneo (0444 320217) oppure sul sito www.greenticket.it

 

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?

Mappa del sito

Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza