Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

10/10/2008

Il sindaco Variati sul federalismo fiscale al convegno Ires: “La compartecipazione al gettito erariale è un diritto costituzionale. È l’idea della finanza derivata che è estranea alla Costituzione"

E’ intervenuto anche il sindaco Achille Variati stamane alla presentazione nella sala Stucchi di Palazzo Trissino del nono rapporto Ires/Nobel dal titolo “Il Veneto visto dai bilanci dei Comuni”.
Davanti ad una folta platea composta in gran parte da sindaci e amministratori locali Variati ha aperto il suo intervento riallacciandosi agli ultimi fatti di cronaca politico-amministrativa avvenuti a Vicenza per la questione legata al Dal Molin: “Del resto anche questo problema attiene all’autonomia degli enti locali – ha sottolineato in particolare -. Sarebbe infatti auspicabile che la forza della politica consistesse nel riuscire a coniugare la ragion di Stato con le ragioni della comunità”.

Il progetto Nobel (Nuovo osservatorio sui bilanci degli enti locali) presentato al convegno dell’Ires è stato avviato nel 1998 per diffondere la consapevolezza del delicato equilibrio in cui vivono gli enti locali, stretti tra scarsità di risorse e domande sociali crescenti.

“Il percorso verso il federalismo fiscale non passa attraverso l’abolizione dell’Ici, per quanto fosse un’imposta poco simpatica – ha dichiarato il sindaco entrando nel merito del rapporto Nobel –, così come diventa difficile comprendere chi scarica le colpe delle difficoltà a livello centrale sugli enti locali, ponendo regole inique sul patto di stabilità. Tutto ciò deriva da un’antica e cattiva abitudine di vedere gerarchie tra le istituzioni. In realtà i Comuni contano quanto le Regioni e lo Stato, e a dirlo è la Costituzione – ha ribadito il sindaco -. Per cui è illegittimo che lo Stato intervenga così pesantemente nei Comuni. Nell’Italia che verrà il Comune resterà un’istituzione fondamentale e insostituibile nei servizi al cittadino”.

“Il nono rapporto Ires/Nobel – ha poi evidenziato Variati - ha dimostrato con correttezza scientifica che l’assegnazione del 20 per cento dell’Irpef porta ad una distribuzione della ricchezza non omogenea a causa delle diversità che esistono fra i Comuni veneti. Il federalismo – ha quindi spiegato - si basa su tre parole applicate poco e male: responsabilità, solidarietà e sussidiarietà. Di queste tre tradurrei la solidarietà con la necessità di garantire i servizi essenziali a tutti i cittadini, in pianura come in montagna, al nord come al sud, nei Comuni piccoli come in quelli grandi. I servizi essenziali devono però essere legati a costi standard che hanno bisogno di parametri, perché c’è diversità tra i costi che si sostengono, ad esempio, in montagna e quelli che si sostengono in pianura”.
“La compartecipazione al gettito erariale – ha quindi ribadito il sindaco – è un diritto costituzionale. È l’idea della finanza derivata che è estranea alla Costituzione. Dopo tanti anni che si parla di federalismo, ora siamo alla fase della richiesta pressante. Tuttavia c’è un problema di rappresentanza – ha accusato -. I partiti, i parlamentari stanno rappresentando le nostre istanze? Non mi pare. E l’Anci? In modo insufficiente. Perché tutte queste associazioni – ha concluso – si sono costituite nel tempo nell’ottica piramidale della gerarchia: l’Anci nazionale è più forte quando rappresenta le esigenze delle grandi città. Meglio allora correggere questo difetto di rappresentanza, altrimenti potrebbero nascere dei guai”.

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?


Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza