Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

12/09/2008

Da martedì settimana europea della mobilità sostenibile a Vicenza

Tante le iniziative e domenica 21 settembre “In città senza la mia auto”

Vicenza sarà “a ruota libera” nella settimana europea della mobilità sostenibile. Da martedì prossimo fino a lunedì 22 settembre per la prima volta anche il capoluogo berico parteciperà all’appuntamento annuale lanciato nel 2002 dalla direzione generale ambiente della Commissione europea per sensibilizzare l’opinione pubblica sui temi della mobilità sostenibile e dell’inquinamento urbano.

“Aria pulita per tutti” è il tema che quest’anno sono invitate a sviluppare le centinaia di città europee che già hanno aderito, da Madrid a Innsbruck, da Berlino a Goteborg. Via libera dunque a qualsiasi iniziativa che miri a limitare gli effetti nocivi delle emissioni causate dalle attività umane, specialmente nel settore della mobilità.

Gli assessorati all’ambiente e alla mobilità del Comune hanno dunque messo a punto un calendario di attività che avrà il suo culmine domenica 21 settembre con il blocco totale del traffico dalle 9 alle 18 nell’area compresa dalla circonvallazione esterna (informazioni ai numeri 0444 221598 – 221360 - 545311). Non potrà quindi circolare nessun tipo di veicolo con qualsiasi tipo di alimentazione. Per questo è “In città senza la mia auto” il titolo assegnato alla giornata ecologica targata Vicenza, che si pone appunto l’obiettivo di far riflettere sulla necessità di cambiare abitudini, innanzitutto facendo riscoprire le alternative alla propria quattroruote: dalla bicicletta ai pattini, dalle proprie gambe ai bus navetta.

“Non è una giornata contro lo smog, al pari di tante altre già istituite a Vicenza – sottolinea l’assessore all’ambiente Antonio Marco Dalla Pozza -. Tant’è che non potranno circolare nemmeno vetture a gpl, a metano o elettriche. Si tratta invece di un’iniziativa che si propone di far riscoprire ai cittadini che esistono mezzi alternativi per muoversi in città. Mi riferisco in particolare al trasporto pubblico, sistema efficiente e a basso costo”.

Ecco allora che per l’occasione centrobus gratuiti offerti dal Comune collegheranno per tutta la domenica il centro storico con i parcheggi di interscambio Stadio, Cricoli e Farini (linea 10 dalle 6.45 alle 20.30 ogni 6-8 minuti e linea 20 dalle 7.15 alle 20 ogni 15 minuti).

Provvisti di tessera sanitaria, poi, in piazza Castello sarà possibile farsi “marcare” gratuitamente la bicicletta per disporre così di un sistema antifurto e per aumentare la riconoscibilità della propria due ruote. Nella stessa piazza ci sarà anche un’esposizione di modelli di biciclette a pedalata assistita e di due autobus ibridi di Aim, ovvero a trazione elettrica con turbina a gpl, su uno dei quali sarà possibile salire per un giro dimostrativo dalle 11 alle 13 e dalle 14.30 alle 18.

Ma le iniziative partiranno già da martedì 16 settembre. Ai Chiostri di S. Corona fino al 3 ottobre (dalle 9 alle 17, lunedì esclusi) sarà presente un’esposizione riguardo a mobilità ciclistica, piedibus, mobility management, Logistic city center, qualità dell’aria in città e principali fonti di emissione.

Mercoledì 17 alle 18.15, poi, alla libreria Galla di piazza Castello la locale sezione di Tuttinbici Fiab (Federazione italiana amici della bicicletta) propone un incontro con il viaggiatore e fotografo svizzero Claude Marthaler, autore de “Il canto delle ruote - Il giro del mondo in 7 anni in bicicletta”, diario di un viaggio durato dal 1994 al 2001 attraverso 60 diversi Paesi. 

Sempre Tuttinbici propone per giovedì 18 settembre (o giovedì 25 in caso di maltempo) l’iniziativa “Chi sceglie la bicicletta merita un premio”: volontari dell’associazione conteranno fisicamente le biciclette che dalle 7.30 alle 13.30 entreranno in città dai sei punti principali di accesso al centro storico offrendo ai ciclisti un piccolo omaggio, un adesivo dell’associazione nonché la targa “La bicicletta non inquina”. In questo modo a fine giornata sarà possibile conoscere il numero delle bici entrate in centro.

Nella mattinata di venerdì 3 ottobre inoltre la Fiab invita i cittadini e gli addetti ai lavori ai Chiostri di S. Corona per il convegno nazionale sul tema “La città del futuro sceglie la bicicletta”, in cui verranno presentate le migliori esperienze in tema di mobilità sostenibile adottate da alcuni comuni italiani.

La bicicletta sarà poi l’assoluta protagonista di sabato 20 settembre, grazie alle iniziative proposte da alcune associazioni e cooperative sociali di Vicenza (Asabe, Girolibero, Insieme, Urbana e Ciclocomio nomade). Innanzitutto la possibilità di utilizzare il Parkcentro allestito appositamente in viale Margherita 95, dove si potrà lasciare l’auto per recarsi in centro con una bici in prestito. Gli stessi amministratori saranno invitati a tal fine per le 11, mentre alle 12 si potrà sorseggiare un aperitivo rigorosamente analcolico allietati da letture e citazioni in tema di viaggi. Un Parkcentro sarà allestito anche in via Della Scola 255, dove, nel pomeriggio, sarà possibile assistere e imparare dalle piccole riparazioni che l’associazione Ciclocomio nomade offrirà ai ciclisti.

Numerose altre iniziative sono comunque in cantiere, in particolare per la domenica senz’auto: dai “Mestieri in strada” dell’associazione “I portici di Corso Fogazzaro” – che quest’anno celebrerà il ventennale della manifestazione con ben 60 espositori in corso Fogazzaro e piazzetta dei Carmini, ma anche in piazza San Lorenzo - alle “Piazze dei sapori 2008” curate dalla Confesercenti, fino ai laboratori creativi per bambini in piazza dei Signori grazie alla collaborazione tra il comune e l’associazione culturale Eidos. 

Nel frattempo sono stati stanziati altri 10 mila euro in aggiunta ai 10 mila già assegnati al Comune di Vicenza dalla Regione per l’acquisto di biciclette a pedalata assistita. In soli due mesi, del resto, da giugno a luglio di quest’anno, i vicentini avevano prenotato già 45 bici elettriche dai rivenditori aderenti alla campagna. Visto allora l’apprezzamento per l’iniziativa e la necessità di diffondere sempre più il concetto di mobilità sostenibile, l’amministrazione ha deciso di riservare ai residenti del Comune un contributo di 200 euro per ciascuna altra bicicletta (fino all’esaurimento del fondo stanziato).


Elenco delle vie nelle quali la circolazione è possibile e che delimitano la zona vietata:

VIALE DAL VERME - VIALE DIAZ - VIALE G. PECORI GIRALDI (compreso il parcheggio dell’ipermercato “Pam” con entrata e uscita solo da via P. Giraldi) - VIA LEGIONE ANTONINI (dall’intersezione con viale G. Pecori Giraldi all’intersezione con viale del Mercato Nuovo) -  VIALE DEL  MERCATO NUOVO – VIALE CRISPI (da viale del Mercato Nuovo a viale Verona) - VIALE VERONA (dall’intersezione con viale Crispi fino alla canalizzazione per l’inversione del senso di marcia all’altezza del distributore carburanti “ESSO”) – VIA F. DE FERRETI – FERROVIA MI-VE (tutta l’area a Sud della ferrovia, nel tratto da via F. De Ferreti a P.le Fraccon, rimane esclusa dal divieto di circolazione, compresa la carreggiata nord di via Risorgimento Nazionale) – P.LE FRACCON - VIALE MARGHERITA (fino a Contrà S. Pietro e Via Arzignano) - VIA ARZIGNANO - VIALE TRISSINO - VIA SPALATO - VIA QUADRI - VIA RAGAZZI DEL ’99 (compreso il parcheggio del Cimitero) – VIALE ASTICHELLO (dall’intersezione con via Ragazzi del ’99 a via Baden Powell) – VIA BADEN POWELL – VIA MORA (dall’intersezione con via Baden Powell a viale Cricoli ) – VIALE CRICOLI – VIA PFORZHEIM – VIALE GRAPPA ( dall’intersezione con via Pforzheim a viale Cricoli per l’uscita dal parcheggio Cricoli).

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?


Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza