Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

17/01/2008

La grande danza sul palcoscenico del nuovo teatro comunale di Vicenza

Presentata Vicenza Danza 2008, XII rassegna di danza contemporanea d'autore

È un programma ricco di suggestioni che attraversano tutti i generi dell'esperienza coreutica contemporanea con dei rimandi alla grande tradizione classica, quello che caratterizza la XII edizione di Vicenza Danza, presentata oggi ufficialmente dal Sindaco di Vicenza, Enrico Hüllweck e dal responsabile artistico e organizzativo della rassegna, Pier Giacomo Cirella di Arteven, nella sede del Teatro Comunale Città di Vicenza, alla presenza di Remo Schiavo, saggista, critico, memoria storica della danza vicentina e di Loredana Bernardi, anima artistica e "motore" del festival.

Un'attesa, quella del nuovo palcoscenico vicentino per la danza, premiata da un calendario di spettacoli di grande valore artistico, una serie di appuntamenti che da gennaio a maggio porteranno nel nuovo Teatro gli esempi eccellenti della danza contemporanea, e non solo: dalla modern dance di Daniel Ezralow al flamenco passionale di Antonio Gades e Carlos Saura, dalle espressioni di raffinata modernità del Béjart Ballet al contemporaneo multietnico di Jin Xing e, per finire, l'espressione raffinata del balletto classico con il Gala del Kirov del Teatro Mariinskij di San Pietroburgo.

Vicenza Danza 2008, prima rassegna coreutica ospitata nel Nuovo Teatro, è promossa e sostenuta dalla Fondazione Teatro Comunale di Vicenza in collaborazione con Arteven; il programma presenta 5 spettacoli serali con una replica in matinée dello spettacolo del Béjart Ballet, oltre ai 2 spettacoli mattutini per le scuole. Come di consueto nella formula di Vicenza Danza, anche nella nuova edizione i balletti saranno preceduti, dagli "Incontri con la Danza", presentazioni degli spettacoli e degli artisti curate da critici ed esperti di danza, realizzate all'interno degli spazi del Nuovo Teatro.  La formula - incontro alle ore 20.00, spettacolo alle ore 21.00 - si prefigge di avvicinare il pubblico dei non addetti ai lavori al mondo artistico della danza, cercando di presentare i diversi linguaggi dei coreografi, raccontando le trame delle opere, per tracciare a volte una breve storia dei generi e della molteplicità di espressioni che hanno caratterizzato il balletto nel tempo.

La rassegna berica continua infatti ad essere un riferimento di indiscusso valore culturale nel panorama artistico dell'offerta regionale e conferma Vicenza capitale veneta della danza, come ribadito più volte dalla critica e dalla stampa specializzata; la conferma tangibile è rappresentata  dalla presenza del pubblico, un pubblico appassionato, fedele e competente che segue con passione gli appuntamenti: più di 6.500 le presenze degli spettatori della passata edizione, un record nel panorama nazionale (+ 50% rispetto all'edizione 2006), oltre 500 gli abbonamenti venduti, esauriti per la danza già a dicembre nei primi giorni delle prevendite. Sono ora disponibili i biglietti, anche a condizioni particolari, per i singoli spettacoli.

Il programma di Vicenza Danza 2008 e degli Incontri con la Danza prende avvio venerdì 25 gennaio alle ore 21.00 con "Why_Be Extraordinary When You Can Be Yourself" direzione e coreografia di Daniel Ezralow, icona della PostModern Dance, ballerino e coreografo fondatore dei Momix e del gruppo ISO (I'm So Optimistic): esplosione di energia positiva e di uno straordinario virtuosismo tecnico e acrobatico. Lo spettacolo è preceduto dall'Incontro con la Danza condotto da Valeria Crippa critica,giornalista de "Il Corriere della Sera", autrice di importanti monografie (Nureyev, Savignano, solo per citare le più celebri).

Ancora travolgente passionalità sulle note della "Carmen" di Bizet, nell'interpretazione della Compagnia Antonio Gades, per il secondo spettacolo in programma venerdì 29 febbraio alle ore 21.00, un caposaldo del flamenco andaluso in scena da 25 anni, con la regia di Carlos Saura. L'incontro con la Danza delle ore 20.00 è curato da Ermanna Carmen Mandelli, critica e saggista esperta di flamenco, autrice di un importante testo su Antonio Esteve Ródenas, in arte Gades.

L'evoluzione del grande balletto contemporaneo è la cifra stilistica che caratterizza il terzo appuntamento, una doppia data per "Le presbytère n'a rien perdu de son charme, ni le jardin de son éclat" del Béjart Ballet di Losanna, coreografia e regia di Maurice Béjart - recentemente scomparso - in scena sabato 8 marzo alle ore 21.00 e domenica 9 marzo alle ore 16.00. Entrambi gli spettacoli sono introdotti dall'Incontro con la Danza di Silvia Poletti, critica e giornalista fiorentina, autrice di numerosi saggi sulla danza: gli appuntamenti sono sabato alle ore 20.00 e domenica alle ore 15.00.

"Shangai Tango" in scena sabato 15 marzo alle ore 21.00 rappresenta un grande affresco contemporaneo di contaminazioni culturali frutto dell'incontro tra Oriente e Occidente, evoca modelli che si sovrappongono e vengono interpretati con soave leggerezza dal Jin Xing Dance Theatre, omonima compagnia della performer cinese, alla ribalta nelle recenti edizioni della Biennale Danza. Lo spettacolo, di raffinata ispirazione multietnica, viene presentato nell'Incontro con la Danza alle ore 20.00 con Francesca Pedroni, critica, giornalista, collabora con numerose testate ("Il manifesto", "Danza&Danza", "Grazia", "Marie Claire") e  con l'emittente televisiva Sky.

La tradizione del grande balletto chiude la rassegna: martedì 13 maggio alle ore 21.00 in scena un Gala del Balletto Kirov del Teatro Mariinskij di San Pietroburgo, diretto da Makhar Vaziev. Il Teatro Mariinskij (Kirov tra il 1935 e il 1992) è il teatro musicale più antico della Russia e rappresenta da oltre duecento anni la grandezza dell'accademia del balletto e dell'opera russa. Il suo repertorio di danza, considerato a lungo "la casa di Petipa" si è aperto recentemente a suggestioni contemporanee, partendo dal neoclassicismo di George Balanchine. Nell'ultimo decennio in particolare sono state rappresentate le opere dei grandi coreografi del XX e del XXI secolo come Kenneth MacMillan, Harald Lander, John Neumeier, William Forsythe, Hans van Manen e Pierre Lacotte. Lo spettacolo è introdotto, martedì 13 maggio alle ore 20.00, dall'Incontro con la Danza a cura di Remo Schiavo, giornalista, critico e storico della danza vicentino.

Come di consueto anche l'edizione 2008 di Vicenza Danza presenta gli appuntamenti di Danza per le Scuole, realizzati in collaborazione con l'Assessorato per i Giovani e l'Istruzione del Comune di Vicenza; il percorso didattico è stato progettato dalla curatrice della rassegna di danza "junior", Daniela Rossettini. Il programma prevede due appuntamenti: giovedì 13 marzo alle ore 10.00 è la volta di "Capricci e bisticci", portato in scena dalla Compagnia del Balletto Mimma Testa, tratto dalla favola di Andersen "La principessa sul pisello". Giovedì 17 aprile 2008, sempre alle ore 10.00, la mini rassegna chiude con "Ti attacco una macchia e diventi felice. A passeggio con Pimpa" creazione originale della compagnia Leggere Strutture ispirata alla celebre cagnolina con le macchie rosse disegnata da Altan.

I costi dei biglietti sono di 30 euro (25 ridotto) per gli spettacoli di Ezralow e del Jin Xing Dance Theatre, 35 euro (30 ridotto) per gli spettacoli della Compagnia Gades e del Balletto Kirov, 40 euro (35 ridotto) per lo spettacolo del Béjart Ballet Lausanne. Il diritto di prevendita dei biglietti è di 2,50 euro. Gli abbonamenti, come gà detto, sono esauriti.

Hanno diritto alle riduzioni i possessori della carta giovani (fino a 25 anni compresi), i possessori della cartasessanta, le scuole e le scuole di danza, le associazioni culturali, i CRAL, i dipendenti dell'Associazione Industriali, della Banca Popolare di Vicenza, del Comune di Vicenza, della Regione del Veneto.

Per gli Spettacoli di Danza per le Scuole i biglietti sono unici e costano 4 euro.

Le prevendite sono effettuate:

·         al Teatro Comunale

          aperto da martedì a sabato dalle 10.30 alle 13.30 e dalle 16.00 alle 18.45

          tel 0444.324442

·         nei punti vendita del circuito Greenticket

            a Vicenza: Agenzia Panta Rhei - Via Cattaneo, 21 - tel. 0444.320217

            aperta dal lunedì al venerdì, dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 18.00

·         online - www.greenticket.it

·         call center 899 500 055

·         nelle filiali della Banca Popolare di Vicenza.

Vendite

Se non esauriti in prevendita, i biglietti saranno venduti anche il giorno dello spettacolo, alla biglietteria del teatro, aperta a partire dalle ore 16.00.

Informazioni per i biglietti

www.greenticket.it                                   teatrocomunale@comune.vicenza.it 

Informazioni per gli spettacoli

ARTEVEN                                                        tel. 041.5074711

www.arteven.it                                               danza@arteven.it

Informazioni per gli spettacoli per le scuole

COMUNE DI VICENZA  

Assessorato per i Giovani                                   tel. 0444.222112 

e l'Istruzione

interventieduc@comune.vicenza.it

Sede degli spettacoli

Teatro Comunale Città di Vicenza - Viale Mazzini 39; il parcheggio è gratuito.

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?


Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza