Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Navigazione

Uffici

Uffici del Comune: sedi, orari, telefoni, e-mail e attività

05/12/2007

Inaugurazione nuova strada a Vicenza est

Vicenza, 5 dicembre 2007 È stata inaugurata questa mattina, alla presenza dell'assessore alla mobilità, ai trasporti e alle infrastrutture stradali Claudio Cicero, la nuova strada di raccordo tra la rotatoria di viale della Serenissima e viale Italia Unita. Si tratta di un progetto realizzato nell'ambito della viabilità integrativa ai lavori di ristrutturazione del casello di Vicenza est. Tale nuova viabilità si divide in due parti: la realizzazione di questa strada di raccordo (lotti A e C) e la realizzazione di una bretella di collegamento alla nuova Centrale del Latte (lotto B). Per quanto riguarda la strada che é stata aperta questa mattina, il progetto è nato dalla necessità di collegare viale Italia Unita, posta a confine tra i Comuni di Vicenza e Torri di Quartesolo, con la grande rotatoria di viale della Serenissima in prossimità del casello autostradale di Vicenza Est, realizzata nel corso dei lavori di costruzione della nuova Tangenziale Sud da parte della Società Autostrada Brescia - Padova. Tra non molto sarà aperta alla circolazione anche la bretella di collegamento alla nuova Centrale del Latte. Gli interventi si inseriscono nel programma infrastrutturale che vede la compartecipazione tecnica ed economica di Comune di Vicenza, Consorzio di Bonifica Medio Astico Bacchiglione, Regione Veneto e Società Autostrada BS-PD S.p.A. Inoltre per il lotto A, posto a confine tra i due comuni, si è avuta anche la collaborazione tecnica del Comune di Torri di Quartesolo. L'intervento del Consorzio ha riguardato opere di difesa idraulica del bacino Roggia Caveggiara, con il risezionamento e la deviazione di un tratto della roggia. La Società Autostrada BS-PD S.p.A. ha finanziato parte dei lavori stradali. La nuova infrastruttura stradale è composta da una prima rotatoria all'incrocio con viale Italia Unita di diametro esterno 49 metri e un'aiuola interna di diametro 26 metri, da un tratto di strada della lunghezza di circa 250 metri con una corsia per senso di marcia di 3,50 metri, banchine asfaltate da 1 metro e fossati laterali di scolo acque meteoriche, da una seconda rotatoria con diametro esterno di 46 metri e un'aiuola interna di diametro 22 metri (lotto A) C'è inoltre un tratto di strada (lotto C) della lunghezza di circa 140 metri con corsie sempre da 3,50 metri e banchine asfaltate da 1 metro, che collega la seconda rotatoria a quella in viale della Serenissima. Le dimensioni di queste nuove infrastrutture, che vanno a servire un traffico compreso tra i 2700-3500 veicoli all'ora, consentono ai mezzi pesanti di percorrere in maniera agevole le rotatorie. L'illuminazione pubblica è dotata di punti luce sulle isole spartitraffico e sul margine esterno delle rotatorie e di una rete lineare di punti luce sui due tronchi. Sono stati posati anche alcuni cavidotti interrati per future linee di AIM Vicenza Energia SpA. Per quanto riguarda il verde, sono stati creati dei filari su entrambi i lati della strada, mantenendo, per quanto possibile, le piante già esistenti e integrandole con nuovi alberi, per un totale di circa 80 esemplari. Nel dettaglio, nel primo tratto compreso tra le due rotatorie, sulla destra sono stati piantati 40 aceri "pseudoplatanus", mentre sul lato sinistro sono state mantenute le alberature esistenti; nel secondo tratto fino alla rotatoria in viale della Serenissima, sul lato destro sono stati piantati circa 15 "Liriodendron tulipifera", mentre sul lato sinistro 20 aceri "pdeudoplatanus"; nelle aiuole centrali delle due rotatorie sono stati messi a dimora rispettivamente 4 "ginko biloba" e 4 "liquidambar". Sul lato sinistro del secondo tratto, a confine con il Camping Vicenza Est, è stata realizzata una barriera antirumore, simile a quella già presente. I lavori sono stati realizzati dall'impresa CO.GE.MI. s.r.l., con sede a Marostica (VI), per un importo (lotti A e C) di 648.000 euro + IVA. Il totale complessivo del progetto (lotti A eC) compresi IVA, espropri, spese tecniche è di circa 1.196.000,00 euro. Appartengono agli uffici tecnici del Comune di Vicenza sia il responsabile del procedimento (ing. Carla Poloniato) sia il progettista e direttore dei lavori (ing. Giovanni Fichera).

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?

Mappa del sito

Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza