Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Navigazione

Uffici

Uffici del Comune: sedi, orari, telefoni, e-mail e attività

21/11/2007

Giornata mondiale dei diritti dellInfanzia

È stata celebrata ieri, 20 novembre, la "Giornata Mondiale dei diritti dell'Infanzia". Un evento di rilevanza mondiale, in occasione del quale l'assessorato agli interventi sociali del Comune di Vicenza, in collaborazione con l'Unicef - Comitato Provinciale di Vicenza - ha programmato una serie di iniziative mirate a far riflettere ragazzi ed adulti sui "diritti dell'infanzia" ed in particolare, quest'anno, sui diritti di "vivere, crescere, studiare e giocare". Le iniziative sono state presentate questa mattina dall'assessore agli interventi sociali Patrizia Barbieri, dalla direttrice del settore Micaela Castagnaro e dalla presidente del comitato Provinciale di Vicenza dell'Unicef Maria Teresa Getrevi. La Giornata ricorda l'approvazione da parte dell'Onu della Convenzione Internazionale dei Diritti dell'Infanzia, approvata il 20 novembre 1989 a New York, ed entrata in vigore il 2 settembre 1990. L'Italia ha fatto propria la convenzione con la legge n.176 il 27 maggio del 1991 e, a tutt'oggi, 193 Stati sono parte della stessa convenzione (tranne finora Somalia e Stati Uniti). L'Italia, con una legge del 23 dicembre 1997, ha istituito una Commissione parlamentare e l'Osservatorio Nazionale per l'Infanzia. La convenzione è lo strumento normativo internazionale più importante e completo in materia di promozione e tutela dei diritti dell'infanzia, avendo introdotto l'idea del bambino come soggetto di diritti (civili, politici, sociali, economici, culturali), invece che oggetto di protezione e tutela da parte degli adulti. Le Nazioni Unite, approvando all'unanimità la convenzione, hanno poi affidato all'Unicef, con un preciso mandato, il compito di garantirne e promuoverne l'effettiva applicazione negli Stati che l'hanno ratificata. Significative risultano essere, quest'anno, le iniziative di sensibilizzazione programmate dall'assessorato agli interventi sociali del Comune di Vicenza e dall'Unicef vicentina ( è stato ricordato stamattina che quest'ultima a livello nazionale , sostiene la campagna di raccolta fondi per i bambini colpiti dal ciclone in Bangladesh e per chi vorrà maggiori informazioni basterà comporre il numero verde 800-745000). Il 14 dicembre alle 9, presso il Cinema "Primavera", in Via Ozanam 11, si svolgerà la rappresentazione teatrale dal titolo "Il pifferaio dei diritti" di Lorenzo Bocchese. L'iniziativa che viene promossa nell'ambito del progetto denominato "Diritti a metà" finanziato dalla Regione Veneto con la legge n.55/99, è rivolta agli studenti delle scuole primarie, in particolare delle classi quarte e quinte elementari, con lo scopo di coinvolgere i ragazzi in una riflessone dinamica sul tema dei "diritti dei bambini". In tale occasione, verranno anche distribuiti ai ragazzi alcuni gadgets quali matite e righelli, realizzati con materiale riciclato con sopra la stampa del logo del Comune di Vicenza e dell'Unicef, insieme alla enunciazione "Tu hai un nome, questo è un diritto"; inoltre alle scuole verranno consegnati un dvd di cartoni animati " l'isola degli smemorati" ed una pubblicazione dal titolo "Io non vinco, tu non perdi", curata dall'Unicef per promuovere l'educazione alla pace e la gestione dei conflitti fra i ragazzi. Il suddetto materiale viene fornito allo stesso assessorato agli interventi sociali dall'Unicef, in cambio di una offerta che verrà devoluta a quest'ultimo, per la costruzione di un pozzo presso una scuola in Angola. Durante la rappresentazione, la Centrale del Latte di Vicenza metterà a disposizione dei ragazzi degli yogurt. Un'altra importante iniziativa promossa dall'assessorato agli interventi sociali, per rendere ancora più incisiva e significativa la ricorrenza della "Giornata Mondiale dei Diritti", riguarda l'adozione di cinquanta "pigotte" dell' Unicef, le bellissime bamboline di stoffa che vengono realizzate ogni anno da volontari proprio per l'Unicef. Il ricavato dell'offerta proveniente dall'adozione verrà utilizzato per la realizzazione in Guinea Bissau di un progetto finalizzato a debellare la malnutrizione dei bambini di quella parte del mondo, dove la mortalità è molto alta (un bambino su cinque non arriva a cinque anni di età), attraverso la distribuzione a quei bambini di kit salvavita che comprendono vaccini, antibiotici, zanzariere antimalariche... Le suddette "pigotte" verranno regalate dall'assessorato agli interventi sociali a bambini ricoverati presso il Reparto di Pediatria e di Chirurgia Pediatrica dell'Ospedale S.Bortolo di Vicenza, contribuendo così a tessere un filo di solidarietà e di condivisione fra bambini di diversa nazionalità che vivono una situazione di sofferenza. Inoltre, per sensibilizzare tutti i cittadini, verranno esposti in città dei manifesti riportanti i vari diritti dei bambini. Va ricordato, infine, il seminario dal titolo "città amiche delle bambine e dei bambini" programmato per oggi, 21 novembre dalle ore 16 alle 19, presso la circoscrizione n.4 del Comune di Vicenza, in Via Turra, 70. L'iniziativa viene promossa dall'Unicef - comitato Provinciale di Vicenza con la collaborazione della Regione Veneto e del Comune di Vicenza.

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?

Mappa del sito

Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza