Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

08/11/2007

"Astra: sipario aperto", L'Astra di sera si veste di musica, danza e teatro

Per iniziativa dell'Assessorato per i Giovani e l'Istruzione del Comune di Vicenza nasce una nuova rassegna, affidata per la parte artistica e organizzativa a Theama Quindici spettacoli in cartellone, con un occhio di riguardo alla musica, al canto, alla prosa, spesso proposti in combinazione con la recitazione e la danza; ma anche commedie, balletto e una serata speciale dedicata alla declamazione futurista. È quanto propone, nella sua prima edizione, la rassegna "Astra: sipario aperto" che sarà di scena al Teatro Astra di Vicenza dal 9 novembre 2007 al 18 maggio 2008, voluta dall'Assessorato per i Giovani e l'Istruzione del Comune e affidata, per la parte artistica e organizzativa, a Theama Teatro. "È un progetto che apre il teatro alla città - afferma l'assessore per i Giovani e l'Istruzione Arrigo Abalti - offrendo un palcoscenico al mondo della scuola, ai giovani artisti ed alle realtà presenti nel nostro territorio. È questa - continua Abalti - una ulteriore conferma della volontà della nostra Amministrazione di concedere una corsia preferenziale ai linguaggi artistici dei bambini, delle famiglie e delle nuove generazioni". Che cosa si potrà vedere, allora, sotto i riflettori del palcoscenico vicentino in questa nuova proposta? Per quanto riguarda la musica, la rassegna inizierà con una formazione ospite proveniente dalla Bulgaria: il coro "Aqua Delia", diretto da Deliana Micheva, compositrice, pianista e direttrice d'orchestra, nonché profonda conoscitrice delle tradizioni musicali del suo Paese. A Vicenza, il coro - che attualmente è impegnato in una tournée nel nostro Paese - proporrà un concerto dal titolo accattivante: "Le radici bulgare nell'eternità", con un programma che spazierà dal repertorio popolare di diverse epoche fino ai canti ortodossi. Sempre per la musica, da segnalare la presenza dell'Orchestra e Coro di Vicenza, diretti dal Maestro Giuliano Fracasso, nella ripresa della lettura scenica della fiaba di Gabriele Campagnola "El murador", affidata per la parte recitativa a Theama Teatro. E ancora, per chi non l'ha ammirato nell'ambito del Marvellous Sound Project, festival tenutosi l'estate scorsa a Montruglio, ecco l'"enigma musicale" dal titolo "La lingua di Orfeo", scritto e diretto da Livio Pacella e animato dall'attrice Franca Grimaldi e dal coro Libera Cantoria Pisani, diretto dal M° Filippo Furlan. Deciso cambio di rotta, invece, con "Jack Kerouac on the road", mix di musica, letteratura e poesia dedicato alla "beat generation" e curato da Theama Teatro. Oltre a una serata a favore dell'Unione Italiana dei Ciechi e Non Vedenti che porterà sul palcoscenico dell'Astra la bella voce di Bruno Conte e a un concerto del compositore vicentino Roberto Jonata, il programma musicale prevede anche due serate-tributo, dedicate l'una a Ravel - con la compagnia di danza Leggere Strutture, in coreografie di Mattia Gandini - l'altra alla vulcanica, poliedrica figura della giornalista e scrittrice americana Dorothy Parker, ancora con la regia di Livio Pacella e l'interpretazione di Franca Grimaldi e in collaborazione con l'atelier vocale La Voce; infine, in chiusura di calendario, un concerto lirico che avrà per protagonisti gli allievi del Conservatorio "Arrigo Pedrollo" di Vicenza. Espressamente dedicato alla danza sarà poi lo spettacolo della compagnia Corpocorrente, impegnata nelle coreografie "1+1+...=1" e "Piano Fittizio" firmate da Bruno Collinet e Daniela Borghini. Sul versante della prosa, infine, quattro gli appuntamenti ad essa dedicati. Sulla scena si vedranno la compagnia Glossa Teatro guidata da Pino Costalunga nella fiaba popolare in musica "Lupo, Volpe e Musso", e La Trappola di Vicenza, che - celebrando i propri venticinque anni di attività - proporrà le sue due produzioni più recenti ("Indovina chi sviene a cena" di David Conati e "Tango monsieur?" di Aldo Lo Castro), oltre al collaudato "Pigiama per sei" di Marc Camoletti. Gli spettacoli inizieranno tutti alle ore 21.00. Informazioni e prenotazioni: Theama Teatro, stradella delle Barche, 7 a Vicenza (tel. 0444 322525 al mattino; in altri orari 348 0035186). Biglietti: a 8,00 Euro (6,00 Euro per i possessori di Carta 60, 4,00 Euro per i bambini); per gli spettacoli del coro Aqua Delia e degli allievi del Pedrollo, biglietti a 5,00 Euro; per gli spettacoli di beneficenza (concerto di Bruno Conte e "Pigiama per sei" con La Trappola), biglietto unico a 10,00 Euro. Nel frattempo, ha preso il via il calendario riservato alle scuole, sempre di scena all'Astra, collegato al Progetto "Tespi" per il teatro e al Progetto "Lo Spazio Fantastico" per la danza, entrambi attivati dall'Assessorato per i Giovani e l'Istruzione; la manifestazione è articolata in una serie di conferenze-spettacolo tenute da Theama Teatro, alle quali seguiranno, tra aprile e maggio 2008, allestimenti per gli studenti realizzati dalle stesse scuole coinvolte.

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?


Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza