Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

26/10/2007

Filatelikamatori 2007, quest'anno nella chiesa dei Santi Filippo e Giacomo

Giunge alla settima edizione "Filatelikamatori", manifestazione culturale patrocinata dal Comune di Vicenza, organizzata da Fabio Mattiolo e Franco Gallo, divenuta appuntamento fisso per appassionati di francobolli e rivolta anche a tutti coloro che poco conoscono di questo importante settore del collezionismo. La mostra, che apre domani sabato 27 ottobre, è stata presentata questa mattina dal direttore del settore attività culturali Riccardo Brazzale, dal presidente della Biblioteca Bertoliana Mario Giulianati e dai due curatori. Resterà aperta fino al 4 novembre, con orario: giorni feriali: dalle 10 alle 12 e dalle 15,30 alle 19; giorni festivi e prefestivi: dalle 9 alle 12,30 e dalle 15 alle 19. L'entrata è libera. La caratteristica di "Filatelikamatori" è la filatelia tematica: è il tema che contraddistingue ogni lavoro in concorso. I concorrenti scelgono un argomento (flora, fauna, storia, geografia, arte, mezzi di trasporto, società, religione, ecc.) e lo espongono sotto forma di un vero e proprio tema, con introduzione, svolgimento, conclusione, il tutto attraverso i francobolli. La rarità di un francobollo non è, in questo caso, particolarmente importante, ed è per questo che anche il non esperto può godersi tranquillamente la mostra. Del resto gli stessi espositori non sono veri professionisti del settore, ma collezionisti "della porta accanto", persone per le quali la Filatelia è ancora un hobby curato con passione nei momenti liberi da altri impegni, che hanno in Filatelikamatori l'occasione e la soddisfazione di vedere il loro lavoro esposto al pubblico (e perché no ad amici e parenti). Ma Filatelikamatori è anche una vera e propria gara tra concorrenti, la cui graduatoria viene stabilita da una giuria "tecnica", composta quest'anno da Ampelio Cuman, Fabio Mattiolo, Franco Gallo, Giampaolo Pittoni, Gianni Telatin e Roberto Caracò. I visitatori, invece, decideranno il migliore nella sezione "giuria popolare". Ogni persona che entra a vedere la mostra, adulto o bambino, riceverà infatti un bigliettino sul quale, al termine della visita, potrà scrivere il numero relativo alla collezione che ha preferito (ogni lavoro è anonimo e numerato). Il vincitore "popolare" sarà il concorrente che avrà ricevuto più preferenze. Questi i temi proposti dagli espositori che, complessivamente, esporranno quasi duemila francobolli.: "Animali preistorici: i dinosauri" Parlando di animali estinti milioni di anni fa, è difficile rendersi conto dello scorrere del tempo. Per questo il concorrente n.1 ha avuto l'idea di rappresentare un enorme lasso di tempo in un anno: in questo calendario una giornata corrisponde a 10 milioni di anni e che la vita sulla terraferma inizia soltanto... a fine novembre. "L'evoluzione del pianeta Terra" Anche il concorrente n.2 parla di dinosauri, ma in un'ottica diversa. Qui possiamo leggere dell'evoluzione che ha avuto la Terra dalla nascita del primo animale alla comparsa dell'uomo. Un piccolo riassunto delle varie ere paleontologiche. "Trafalgar: La battaglia che fermò Napoleone" Con quest'opera il concorrente n.3 racconta la cronaca di un annientamento. E, alla fine, si scopre che la sofferta vittoria della flotta inglese ai danni di quella francese fu così magnifica da venire eguagliata soltanto dal funerale di Nelson a cui parteciparono circa 15.000 persone. Una battaglia dove il genio strategico di Nelson (o la sua incoscienza) ebbe la meglio su Napoleone. Quel che non distrusse le armi lo fece l'immane tempesta che si scaricò in quel lembo di mare travolgendo entrambi i contendenti. "L'invenzione della radio" Il concorrente n.4 presenta un'opera relativa all'invenzione della radio, la cui nascita ha stravolto tutte le forme di comunicazione allora conosciute e i cui primi passi hanno costituito i pilastri di una rivoluzione tecnologica che ha ridotto le distanze tra i vari continenti. "Scacchi" Una guerra che si combatte su una scacchiera, una guerra che fa della sconfitta del re il suo motivo di essere, una guerra che decreta un vincitore e un vinto, ma una guerra che non fa stragi, non imbratta la terra di sangue, non trasforma l'uomo in un mostro: una guerra per gioco! Questo il tema del concorrente n.5 che mostra la magnificenza delle pedine necessarie per giocare a scacchi. "Cartoline in franchigia della Grande Guerra" Dalla guerra figurata alla guerra reale. Una serie di cartoline esenti da affrancatura (uno dei pochi privilegi che i nostri soldati ricevono durante i conflitti) che il concorrente n.6 ha messo insieme per raccontare la tragedia della Prima Guerra Mondiale. "La formazione dello Stato Nazionale in Italia" Patriottismo, una parola difficile anche solo da immaginare ai giorni nostri, ma quanto ne servì agli albori della formazione dello Stato Italiano! L'unità d'Italia è magnificamente illustrata dal concorrente n.7 usando buste prefilateliche (spedite quando ancora il francobollo non esisteva) e francobolli che abbracciano un ampio periodo storico, dagli antichi stati ai più recenti. "Pianeta Marte: dall'osservazione all'esplorazione" Il concorrente n.8 ha tracciato la storia dalla scoperta allo studio e, infine, all'esplorazione di un pianeta che più di altri ha affascinato moltissime persone, arrivando a far ipotizzare che l'uomo non sia l'unico essere vivente nell'universo. "L'inflazione argentina nel decennio 82/91" Un tema di scottante attualità quello che ha impegnato il concorrente n.9. E così, tramite i francobolli, testimoni silenziosi dell'evolversi della storia, veniamo a scoprire quanto può essere costoso vivere nei momenti di crisi nazionale. Forse un monito rivolto ai nostri politici? "La ceramica e la porcellana" Il concorrente n.10 ci illustra la differenza tra ceramiche e porcellane, dandocene ampio riscontro tramite francobolli provenienti da tutto il mondo. Per ragioni organizzative quest'anno due opere di studenti di scuola media sono state inserite nel concorso "Filatelikamatori" anziché in quello di "Città di Vicenza" specificatamente dedicato ai ragazzi. E quindi le tematiche in concorso n.11 e 12 sono opera di scolari di II e III media. I primi si sono dedicati a un tema scientifico con "viaggio nel mio corpo", i secondi hanno optato per un'opera storica descrivendo i "personaggi del XX secolo". "Timbri postali della provincia di Treviso tra prefilatelia e Regno d'Italia" Il concorrente n. 13 ha composto un'opera dove protagonista è l'annullo postale. "Nubia: storia, dramma e rinascita di una terra" Un tufo nel fantastico antico Egitto, ricco di opere d'arte, e nel contraddittorio Egitto moderno, dove l'agricoltura e l'industria prendono il sopravvento e minano i beni archeologici salvaguardati dall'Unesco è il tema del concorrente n.14. "Vicenza (2° parte)" Continua la storia di Vicenza raccontata con l'aiuto dei francobolli: Quest'anno il periodo preso in considerazione dal concorrente n.15 va dal VI al XIII secolo, tra storia, cultura e tradizione. "Storia dell'Impero Coloniale italiano in Africa" L'ultima opera in concorso abbraccia un arco di tempo che va dall'antica Roma fino alla guerra italo-turca, passando per la guerra contro l'Eritrea, gli accordi per la Somalia e Oltre Giuba e le esplorazioni del Bottego.

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?


Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza