Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Navigazione

Uffici

Uffici del Comune: sedi, orari, telefoni, e-mail e attività

18/05/2007

La programmazione del Jazz café Trivellato-Teatro Astra si chiude sabato 19 con il quartetto di Ettore Martin e il quintetto di Michele Calgaro

Chiude con un bilancio decisamente positivo, considerato l'elevato numero di spettatori registrato fino a notte inoltrata nelle sette serate di programmazione, il Jazz Café Trivellato allestito al Teatro Astra.
Sabato 19 alle 21, a far calare il sipario sull'attività dello spazio di Contrà Barche ci penseranno il quartetto di Ettore Martin - che diverrà di fatto un ottetto grazie alla presenza degli archi - e il quintetto di Michele Calgaro, all'opera con una rivisitazione di brani di Thelonious Monk.
La scelta di proporre due formazioni vicentine trova ragion d'essere nell'omaggio a una figura importante del jazz berico, Antonio Cavalloni, scomparso lo scorso anno, da sempre amante della musica afroamericana, a sua volta musicista (fondò il Trio Florio), collezionista di dischi e video, nonché grande amico del festival. E non è casuale la presenza sul palco dell'Astra di Ettore Martin, che di Cavalloni fu amico e assiduo frequentatore.
Il compositore e arrangiatore vicentino, attivo nella scena jazzistica da più di quindici anni, presenterà il suo ultimo lavoro discografico "Senzaparole": una rivisitazione di alcune tra le più belle canzoni della tradizione italiana come Amore baciami, Senza fine, Donna, Il cielo in una stanza, Estate. Affrontare questo tipo di repertorio senza la parte vocale è una scelta stilistica che consente al gruppo di rielaborare in modo libero e personale frammenti melodici indimenticabili. Il progetto rappresenta inoltre un'occasione di incontro tra due quartetti, formazioni tipiche del jazz l'una e della musica classica l'altra. Oltre al leader, al sax tenore, saranno della partita Matteo Alfonso (pianoforte), Danilo Gallo (contrabbasso), Enzo Carpentieri (batteria), Maria Vicentini e Lorella Baldin (violini), Grazia Colombini (viola), Paola Zannoni (violoncello).
Con il progetto "Round about Monk", registrato a Trieste un anno fa, e pubblicato dalla Caligola records nell' aprile di quest'anno, il chitarrista Michele Calgaro rende omaggio a Thelonious Monk, rivisitando alcuni brani fra i più noti dell'autore afroamericano (da Epistrophy a Monk's Mood, da Crepuscule with Nellie a Brilliant Corners).
Quello di Calgaro è anche un sentito e dovuto omaggio alla scuola di musica "Thelonious" di cui il jazzman vicentino è fondatore e direttore dal 1990. "Round About Monk" è il primo disco da leader dopo diverse decine di pubblicazioni con artisti quali Cheryl Porter, Claudio Fasoli, Paolo Fresu, la Lydian Sound Orchestra.
Con Calgaro, si esibiranno alcuni fra i più quotati jazzman veneti, già suoi partner in diversi progetti concertistici e discografici: Kyle Gregory alla tromba, Robert Bonisolo al sax tenore, Lorenzo Calgaro al contrabbasso e Mauro Beggio alla batteria.
Informazioni: agenzia Panta Rhei (tel. 0444.320217; 346.1405630).

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?

Mappa del sito

Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza