Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

17/05/2007

Venerdì sera al Jazz Café Trivellato il Quartetto Quadrant e l'ensemble della Scuola Thelonious

Alcuni tra i migliori jazzmen veneti, affermatisi anche a livello internazionale, sono tra gli ospiti del Jazz Café Trivellato-Teatro Astra, il jazz club ufficiale di "New Conversations" che rappresenta il luogo di riferimento per l'"after-hour" musicale in questa settimana di festival.
Aprirà la serata alle 22 (ingresso libero), l'Ensemble della Scuola Thelonious, organico agile e compatto, sostenuto dall'alto livello del suo corpo docente, e dalla vivace personalità sia nel lavoro d'assieme che negli interventi dei solisti. Le sue coordinate espressive sono quelle della moderna orchestra jazz di fattura mainstream, ricca di swing e mordente. Alla conduzione, Ettore Martin che divide abitualmente la propria attività tra direzione e performance come sassofonista.
Quadrant, la seconda formazione in scaletta, è frutto della collaborazione tra il sassofonista canadese, ma veneto d'adozione, Robert Bonisolo ed il pianista Antonio Faraò. Il loro jazz si colloca entro il miglior filone modern-mainstream ma, considerando il valore dei solisti (alla sezione ritmica vi sono Aldo Zunino al contrabbasso ed Enzo Carpentieri alla batteria) si attende un set d'altissimo livello, ricco di passione, ricchezza d'idee e sostenuto da una tecnica di prim'ordine.
Bonisolo s'è diplomato al Berklee College of Music di Boston sotto la guida di John La Porta e Jerry Bergonzi, e ha poi studiato a New York con Dave Liebman e Joe Lovano.
Residente da anni in Italia, ha suonato con Franco Ambrosetti, Gianni Cazzola, Lee Konitz, Kenny Wheeler, Eliot Zigmund e, in ambito pop, con la cantante Rossana Casale.
Romano, poco più che quarantenne, Faraò è uno dei pianisti di punta del jazz europeo d'inizio secolo. Allievo prodigio, ha debuttato nel quintetto di Claudio Fasoli e alla fine degli anni Novanta ha incontrato il successo internazionale vincendo il prestigioso premio Martial Solal e registrando per le etichette Enja e Cam Records. La carriera di Faraò è costellata di incontri importanti, come quello col sassofonista Bob Berg con cui ha registrato uno dei suoi lavori migliori, "Far Out" del 2003 edito dalla Cam.
Aldo Zunino ha intrapreso la carriera professionale a diciott'anni suonando in alcuni tra i più importanti festival nazionali e internazionali. Nel 1992 ha vinto il premio "Aics Jazz" e dal 1995 partecipa stabilmente alle formazioni di Steve Grossman, al trio di Bobby Durham e collabora con i pianisti Riccardo Zegna, Massimo e Antonio Faraò nella "Bansigu Big Band".
Nato a Padova nel 1959, Enzo Carpentieri è attivo sulla scena jazzistica dal 1979 e ha suonato con musicisti come Marcello Tonolo, Maurizio Caldura, Ares Tavolazzi, Claudio Fasoli, Sal Nistico, Lee Konitz, Steve Grossman, Art Farmer, per citarne solo alcuni.

Ufficio stampa:
Angelo Leonardi, tel. 340-5432116; e-mail: elmohope@gmail.com
Assessorato alle Attività Culturali, tel. 0444.222154/04; e-mail stampacultura@comune.vicenza.it

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?


Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza