Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Navigazione

Uffici

Uffici del Comune: sedi, orari, telefoni, e-mail e attività

08/05/2007

Le celebrazioni per il centenario del Cinema Odeon

Sarà una serata dedicata al connubio tra musica jazz dal vivo e cinema quella che aprirà le celebrazioni per il Centenario dell'Odeon, uno dei cinema più longevi l'Italia.
Venerdì 18 maggio, infatti, la storica sala sarà festeggiata con il primo di una serie di eventi che ricorderanno la sera di cento anni prima, il 18 maggio 1907, quando nella chiesa di San Faustino si accese la prima lampada ad arco del cinematografo.
Particolare l'appuntamento: nell'ambito della rassegna New Conversations - Vicenza Jazz 2007, l'Egea Orchestra accompagnerà la visione del film Pinocchio, diretto nel 1911 da Giulio Antamoro e interpretato da Ferdinand Guillaume, in arte Polidor.

L'inedito spettacolo nato da una collaborazione tra Comune di Vicenza e Società Generale di Mutuo Soccorso, che gestisce il Cinema Odeon, e tutte le altre iniziative pensate per i cento anni della sala, sono stati presentati questa mattina a Palazzo Trissino.
Erano presenti il sindaco di Vicenza Enrico Hüllweck con il direttore del settore cultura del Comune Riccardo Brazzale; la presidente della Società Generale di Mutuo Soccorso (SGMS) Angelina Santucci; il consigliere della SGMS Fernando Bandini, che ha presentato in anteprima i contenuti del volume monografico sulla storia del Cinema Odeon: "La chiesa-cinematografo: San Faustino"; Enrico Ladisa e Francesca Livraghi, autori del volume; il programmatore della sala Fabio Costa.

"Serbo ricordi nitidissimi di quando frequentavo l'Odeon da bambino - ha dichiarato il sindaco - accompagnato dalla mamma, con la quale attraversavo a piedi la città dalla casa di via dei Mille; o di quando giungevo con la nonna, lei munita di cuscino con cui addolciva il duro legno delle seggiole. Credo davvero che il Cinema Odeon sia parte di ogni vicentino e che ognuno di noi gli auguri di cuore cento e cento ancora di questi compleanni".

Lo spettacolo del 18 maggio nasce da una semplice constatazione: jazz e cinema sono quasi coetanei. All'alba del ventesimo secolo hanno iniziato una collaborazione che non s'è mai interrotta e li ha portati a scrivere pagine memorabili. Il primo film sonoro portava già un titolo emblematico, The Jazz Singer, con protagonista un attore bianco mascherato da negro, Al Jolson. Negli anni successivi il jazz, solitamente usato come colonna sonora, diventava protagonista con i suoi massimi interpreti impegnati a raccontare la loro vita. È il caso di New Orleans e di altri lungometraggi che - pur con stereotipi e semplificazioni - raccontavano le vicende della musica afroamericana.
Questo straordinario connubio si rinnoverà, quindi, nell'omaggio al Cinema Odeon con l'esibizione dell'Egea Orchestra, prima formazione italiana del 2006 per la critica, e la proiezione di uno storico capolavoro della nostra cinematografia: il film Pinocchio, diretto nel 1911 da Giulio Antamoro e interpretato da Ferdinand Guillaume, in arte Polidor.
Il direttore e leader dell'Egea Orchestra, Germano Mazzocchetti, ha scritto un soundtrack originale che verrà eseguito in diretta, a commento delle scene memorabili del film.
L'Egea Orchestra è un progetto che coinvolge alcuni dei massimi jazzmen italiani (Pieranunzi, Tonolo, Mirabassi, Zurzolo, Maras) che incidono per l'omonima etichetta perugina. L'unico che non aveva rapporti con la casa discografica, pur condividendone la raffinata estetica, era proprio Mazzocchetti, che in quanto autore di lunga esperienza teatrale e cinematografica, aveva però le carte in regola per amalgamare le spiccate individualità.
La scrittura di Mazzocchetti ha punti di contatto con quella di Nino Rota. È in equilibrio tra alcune espressioni del jazz e le atmosfere tipicamente mediterranee della nostra cultura popolare. È musica elegante e descrittiva, la sua, che evoca situazioni e luoghi conosciuti e tocca le corde profonde della sensibilità. I temi si muovono lungo linee cantabili, in un velo di sottile malinconia. Una scrittura ariosa che integra i contributi solisti nelle ricche dinamiche orchestrali, privilegiando essenzialità e musicalità.

Ma i festeggiamenti per i cento anni dell'Odeon abbracceranno tutta l'estate e l'autunno, per concludersi in dicembre.
Il 19 e 20 maggio sarà di scena il cinema che parla dei cinema: nell'ambito della rassegna Filmstudio 30, sarà proiettata la versione integrale inedita di Nuovo Cinema Paradiso, di Giuseppe Tornatore.
Il 21 e il 28 maggio ci saranno due serate dedicate a "Cinema e letteratura", con film tratti da libri d'importanti autori letterari contemporanei, in collaborazione con la Regione Veneto e la FICE (Federazione Italiana Cinema d'Essai).
Dal 22 al 31 maggio, nell'ambito del Cineforum dell'Odeon, tre classici della cinematografia italiana: Il Gattopardo di Luchino Visconti, Roma città aperta di Roberto Rossellini e La donna della domenica di Luigi Comencini.
Dall'1 al 3 giugno, per la conclusione di Filmstudio 30, sarà proposto Il Conformista di Bernardo Bertolucci.
Il 6 giugno alle 20.30 nella sala Lampertico, la presentazione del libro "La chiesa - cinematografo: San Faustino", di Enrico Ladisa e Francesca Livraghi, darà il via alla rassegna cinematografica "100 Odeon", che da mercoledì a sabato, per tutto il mese di giugno, offrirà una retrospettiva sulla storia del cinema, dai fratelli Lumière fino ai giorni nostri. Simbolico il biglietto d'ingresso, di 2 euro a serata.

I festeggiamenti proseguiranno con la tradizionale rassegna all'aperto nella suggestiva cornice dei Chiostri di Santa Corona, che quest'anno si chiamerà "Cinema sotto 100 stelle". Sabato 21 luglio il programma prevede una Notte Bianca dedicata al cinema, con proiezioni che dureranno fino all'alba e un brindisi finale ai cento anni dell'Odeon.

Dal 31 agosto al 2 settembre, nell'ambito della manifestazione "Libriamo 2007", saranno proposte alcune conferenze e la visione di film per indagare la contaminazione tra cinema e letteratura; dal 3 al 7 settembre ci sarà Missing Film Festival (Persi e ritrovati), una mini rassegna di film mai visti a Vicenza, preceduti da alcuni cortometraggi d'autore.

In ottobre ci saranno mattinate di proiezioni gratuite per le scuole e la presentazione di un volume dedicato ai dieci anni della rassegna "Cinema Ragazzi", con i migliori disegni realizzati dagli studenti dopo la visione dei film e l'approfondimento in classe.
Per tutto l'autunno, ancora, la Casa di cultura popolare della Società generale di mutuo soccorso proporrà conferenze sul tema del cinema.

I festeggiamenti si concluderanno la sera di venerdì 28 dicembre, con la proiezione dei primi film dei fratelli Lumière.

Per tutta la durata delle celebrazioni, l'atrio e la sala del cinema ospiteranno una mostra sulla storia dell'Odeon, con documenti d'archivio, fotografie storiche e locandine.

Per informazioni:
Cinema Odeon - Società Generale di Mutuo Soccorso, corso Palladio 176, Vicenza.
Tel. 0444/543492/546078; e mail: sgms@sgms.it; direzione@odeonline.it;
www.odeonline.it

Biglietti spettacolo 18 maggio:
16 euro intero; 12 euro ridotto; 10 euro soci SGMS e tesserati rassegne Odeon.
Prevendite: Botteghino del Teatro Olimpico orario: 9-16.30; chiuso il lunedì; call center 899 666 805; www.vivaticket.it)

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?

Mappa del sito

Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza