Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Navigazione

Uffici

Uffici del Comune: sedi, orari, telefoni, e-mail e attività

21/11/2006

Venerdì 24 all'Astra uno spettacolo di Pirandello

ll secondo appuntamento con la stagione di prosa 2006-2007 al Teatro Astra di Vicenza, è in cartellone venerdì 24 novembre, alle 21: di scena l'allestimento di "L'uomo, la bestia e la virtù" di Luigi Pirandello, per la regia di Enzo Vetrano e Stefano Randisi. I biglietti sono in vendita a 15 euro (intero) e 13 euro (ridotto). Informazioni allo 0444. 323725 o all'indirizzo e-mail astra@piccionaia.org .
La rassegna è promossa dall'Amministrazione comunale e prodotta da La Piccionaia-I Carrara Teatro Stabile di Innovazione in collaborazione con il circuito regionale Arteven, con il sostegno di AIM e Fiera di Vicenza.
Il Teatro Stabile di Sardegna e Diablogues portano in scena un'opera che costituisce un unicum nella produzione del commediografo di Agrigento. L'abile regia di Vetrano e Randisi restituisce alla perfezione un testo in cui la drammaturgia di Pirandello si esprime, più che in ogni altra sua opera, attraverso il linguaggio del grottesco, dando vita a una vera e propria favola allegorica sui mali e i vizi della società del tempo.
La situazione è di quelle al limite del possibile eppure credibilissima, paradossale risvolto di quella società claustrofobica e piena di convenzioni che l'autore ha saputo scardinare pezzo dopo pezzo coi suoi affondi letterari e teatrali. È quella società, così attuale ancor oggi, che pratica una falsa onestà, che in apparenza accetta le norme comuni e in segreto le trasgredisce.
Paolino, rispettabile professore privato, è un uomo con una doppia vita: è infatti l'amante della signora Perella, moglie trascurata e infelice del Capitano di marina Perella, la bestia. La tresca potrebbe continuare a lungo e senza intoppi, ma un'inattesa gravidanza minaccia di sconvolgere quest'ordine e costringe il professore a cercare una soluzione ad ogni costo. Nell'unica notte che il Capitano trascorrerà a casa, tra un porto e l'altro, dovrà assolutamente ottemperare agli obblighi coniugali e rendere così apparentemente legittimo il frutto dell'amore proibito. Comincia una frenetica corsa contro il tempo, per far sì che gli istinti sessuali della bestia vengano risvegliati al momento opportuno, e in questa cieca frenesia il professore calpesta e travolge pudore, dignità e sentimenti, pretende pozioni afrodisiache, compra la complicità del petulante figlio della coppia e spinge la casta signora Perella a mettere in mostra i tesori di grazia e bellezza del suo corpo, così gelosamente e santamente custoditi.
Affollano la scena domestiche scorbutiche, vicini invadenti e studenti bistrattati, personaggi descritti dallo stesso Pirandello con consolanti aspetti bestiali: galline, volpi, scimmie, caproni o cavalli rinchiusi in questo vociante serraglio. E alla fine, chissà che non sia proprio il bestiale Capitano Perella a incarnare gli unici, autentici, naturali aspetti dell'uomo.

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?

Mappa del sito

Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza