Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

03/11/2006

Presentato il ciclo di concerti del sabato in Sala degli Stucchi

Sabato 4 novembre 2006 alle 17 si rinnova la tradizionale stagione dei "Concerti del sabato in Sala degli Stucchi" a Palazzo Trissino. Stagione esclusiva, che apre al pubblico uno dei luoghi più prestigiosi del centro storico cittadino con un cartellone di 26 eventi da novembre a maggio. Stagione ampia, dedicata esclusivamente al repertorio eurocolto, la rassegna agli Stucchi ha acquistato, in sei edizioni, attenzione e consenso considerevoli. Nata nel 2001 per iniziativa del sindaco Enrico Hüllweck, la stagione ha avuto da sempre come interlocutore della circoscrizione 1 il Conservatorio Arrigo Pedrollo di Vicenza.
"Al termine del 2000 - ricorda il presidente della circoscrizione 1 Maurizio Finizio- il sindaco presentò la proposta di una partnership con il Pedrollo allo scopo di far conoscere le attività del Conservatorio cittadino, al tempo non conosciute ai più".
Oggi, attuata la riforma dei Conservatori ed il passaggio ad Università, il Conservatorio di Vicenza è considerato a livello nazionale uno dei più interessanti esempi di evoluzione.
Dal vecchio modello didattico, il Pedrollo ha espanso nell'ultimo biennio la propria sfera d'influenza grazie ad un particolare fermento culturale.
Le molteplici collaborazioni internazionali (Cina, Usa, India e Palestina in particolare), un corpo di docenti formato dai migliori professionisti della musica in Europa, i dipartimenti avanguardistici e rinomati quali l'unica sede in Italia (e la seconda in Europa dopo Rotterdam) per le tradizioni musicali extraeuropee ed il dipartimento di musica antica, l'attività pubblicistica e la notevole vitalità artistica hanno profondamente mutato la fisionomia del Pedrollo.
"Oggi il Conservatorio di Vicenza - afferma il direttore Paolo Troncon - è un luogo di grande incontro culturale che si pone tra Est ed Ovest, tra tradizioni musicali accademiche e la musica jazz, tra un sistema organizzativo tradizionale ed i nuovi ed efficienti modelli stranieri. Mi piace pensare però che il Conservatorio sia soprattutto uno spazio da vivere, di incontro di pensieri musicali e culturali. L'humus migliore, insomma, per formare i futuri professionisti della musica".
I concerti agli Stucchi restano una speciale occasione per l'esibizione dei migliori elementi, oltre che utilissimo "banco di prova" per programmi insoliti.
Ottimi riscontri hanno dato lo scorso anno i concerti dedicati al Novecento ed alla Contemporaneità che, preceduti da una nota introduttiva, hanno visto la prima esecuzione assoluta a Vicenza de "Pierrot Lunaire" di Arnold Schoenberg, così come l'esecuzione della suite orchestrale de "L'Histoire du Soldat" di Igor Strawinsky e concerti dedicati a Bartok, Berio, Granger.
I ventisei concerti della presente stagione vedranno rappresentate tutte le anime musicali del Conservatorio Pedrollo: a partire dalla musica da camera, dipartimento in particolare fermento, per procedere con il pianoforte, la chitarra, la musica vocale da camera, il canto lirico, le percussioni. Non mancheranno i concerti del dipartimento di musica elettronica, di musica antica (molto amata dal pubblico vicentino) e di musica indiana.
Il concerto inaugurale di sabato 4 novembre presenta un classico della letteratura pianistica: l'indagine sulla forma sonata tra Sette ed Ottocento. Verranno eseguite una sonata di Franz Joseph Haydn (in fa maggiore Hob.23) e la sonata in si bemolle D 960 di Franz Schubert. In scena ci saranno i pianisti Carlo Trampolini e Maddalena Falda, della classe del professor Riccardo Zadra.
Sabato 11 novembre è in calendario un rendez-vous col '900 storico. A Palazzo Trissino viene proposta l'esecuzione dei Folks Songs di Luciano Berio per due voci ed ensemble strumentale, unita a "El mar la mar" intenso e poco conosciuto lavoro giovanile di Berio tratto da tre poesie di Raphael Alberti. Il concerto è organizzato dalla classe di musica da camera e vedrà Stefania Redaelli nella veste di concertatore.

IL SABATO AGLI STUCCHI
dal 4 novembre 2006 al 26 maggio 2007
Sala degli Stucchi di Palazzo Trissino- VICENZA
ore 17 ingresso libero

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?


Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza