Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

18/07/2006

Concerto dei Pooh a Monte Berico venerdì 21 luglio

A distanza da qualche anno - era il 2002 - dalla loro ultima esibizione in città, i Pooh tornano davanti al pubblico vicentino. Accade venerdì 21 luglio, alle 21.30, al Piazzale della Vittoria di Monte Berico, quando le melodie e le voci di Stefano D'Orazio, Red Canzian, Dodi Battaglia e Roby Facchinetti riproporranno quarant'anni di successi di uno fra i gruppi più longevi e più amati dal pubblico italiano.
La serata è inserita nel programma di "Vicenza estate 2006", contenitore di musica e spettacolo promosso dal Comune di Vicenza - Assessorato alle Attività Culturali in collaborazione con Azalea Promotion, con il sostegno di AIM e Assoindustria Vicenza e il supporto tecnico di AMCPS.
I biglietti sono in vendita a 46 euro (poltronissime numerate), 28,75 euro (poltrone non numerate) e 23 euro (posti in piedi). I prezzi sono comprensivi del diritto di prevendita. Prevendite attivate al negozio "Radio Varsavia" di Contrà do Rode; altri punti vendita sono indicati nel sito www.azalea.it, collegandosi al quale è possibile effettuare l'acquisto on line. Informazioni allo 0431.510393.
Per l'occasione, dalle 18.30 fino al termine del concerto, la viabilità nell'area adiacente Piazzale della Vittoria sarà interrotta a partire da Viale X giugno e, nel versante opposto, da Strada della Commenda (escluso i residenti, per i quali sono previsti percorsi alternativi). Ci sarà inoltre il divieto di sosta in viale X Giugno dal Cristo fino alle Penitenzierie; dalle 8 alle 18.30 di venerdì chi vorrà recarsi in Basilica potrà parcheggiare in viale X Giugno dal lato dei portici. Vengono inoltre chiuse al traffico via D'Azeglio, via Casanova, viale Dante, via Petrarca, vicolo Poliziano. Sospesa la linea bus AIM n. 18, gli spettatori potranno usufruire del servizio navetta dal parcheggio di via Bassano (stadio), per il trasporto fino al "Cristo" e ritorno. Il servizio (a pagamento, ma con tariffe promozionali) sarà attivo dalle 19 circa alle 0.45.

Partito da Brescia il 10 luglio, "La Grande Festa - Tour Estate 2006", è anche l'occasione per festeggiare i quarant'anni di carriera dei Pooh e per proseguire la raccolta fondi a favore del progetto "Laboratori per le vittime della violenza in Sierra Leone", al quale il gruppo ha destinato anche tutti i proventi derivanti dalla vendita del singolo Cuore Azzurro, inno della Nazionale Italiana di Calcio.
Fondati nell'inverno del 1966 a Bologna da Valerio Negrini, i Pooh si presentano nella formazione attuale sin dal 1973. Il primo grande successo giunge nel 1968 con il singolo Piccola Katy, ma la vera consacrazione arriva nel 1971 quando firmano il primo contratto con la CGD, loro attuale casa discografica, giungendo al primo posto nella hit parade con i singoli Tanta voglia di lei e Pensiero. Negli anni '70 il gruppo continua a mietere successi con gli album "Alessandra" (da cui è tratto il singolo Noi due nel mondo e nell'anima), "Parsifal" (400 mila copie vendute, un vero record per l'epoca), "Poohlover", "Rotolando respirando", "Viva". Alla fine del decennio acquistano celebrità anche all'estero con l'lp "Hurricane" in lingua inglese.
Nel frattempo, dal 1975, i Pooh diventano produttori di se stessi e creano una propria struttura manageriale che nel corso degli anni si consoliderà sempre più. Gli anni '80 li vedono ancora protagonisti di tournée da "tutto esaurito" e di album che frantumano i record di vendita. Ne sono solo un esempio le antologie "Pooh 1978-1981" e "Pooh 1981-1984", il triplo dal vivo "Goodbye" (1987) e l'album di inediti "Oasi" (1988). Nominati Cavalieri della Repubblica nel 1986, i quattro debuttano al Festival di Sanremo del 1990, trionfando con Uomini soli. L'anno successivo, la raccolta "25-la nostra storia" vende oltre 800 mila copie. In questo periodo i Pooh danno voce al loro impegno ambientalista, iniziando a collaborare con il WWF in progetti di recupero e valorizzazione del verde pubblico. Protagonisti nel 1994 del Concerto di Natale in Vaticano, pubblicano nel 1995 il doppio live "Buonanotte ai suonatori", altro grandissimo successo, così come "Amici per sempre" del 1996. Vincitori sinora di ben 14 Telegatti d'Oro, dal 1999 i Pooh hanno abbracciato la causa civile e sociale di "Rock No War" collaborando a progetti a favore dei bambini vittime della guerra dei Balcani. Ottenuto il quadruplo disco di platino con l'album "Cento di queste vite" (2001), il gruppo compone le musiche di "Pinocchio", musical co-prodotto con la Compagnia della Rancia di Saverio Marconi. Nel 2002 esce il cd "Best of the Best" a cui è legato l'omonimo tour. Il 2004 è l'anno del nuovo cd "Ascolta" e della nuova raccolta "La grande festa" che celebra quarant'anni di inossidabile carriera.

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?


Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza