Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

25/05/2006

Protezione civile: due giorni di esercitazioni e di dimostrazioni

Alle 14 scatta il preallarme esondazione. Dopo poco più di un'ora l'acqua del Bacchiglione già tracima in zona Ponte degli Angeli e allaga le caldaie dell'istituto Ipab di san Pietro, mettendole fuori uso. Entrano in azione gli uomini della protezione civile e della polizia locale per trasportare al sicuro gli anziani del pensionato.
E' questo il primo degli scenari di crisi che saranno simulati venerdì 26 e sabato 27 maggio nell'ambito di "Water Day", la due giorni di esercitazioni di protezione civile promossa dal Comune di Vicenza.
L'iniziativa, nei dettagli, è stata presentata questa mattina nella Sala Giunta di Palazzo Trissino alla presenza del sindaco Enrico Hüllweck e dell'assessore alla protezione civile Roberto D'Amore.
Sul campo, venerdì 26 e sabato 27 maggio, ci saranno quasi cento uomini, tra volontari, tecnici e aderenti a istituzioni e associazioni che vigilano sulla sicurezza dei cittadini in occasione di eventi calamitosi: oltre ai volontari della protezione civile del Comune e della Provincia, ci saranno gli agenti della polizia locale, i vigili del fuoco, personale di Aim e Amcps, i Radioamatori Italiani e del CB Palladio, gli alpini, la Croce rossa italiana, i Rangers, l'U.N.U.C.I., cioè gli ufficiali in congedo, il gruppo cinofilo Lupi del Brenta e il club centro addestramento cinofilo Devil's Lair.
La simulazione del primo pomeriggio di venerdì scatterà con l'allerta e la riunione operativa di tutti i referenti; alle 16 è in programma l'evacuazione simulata di una ventina di anziani, trasportati da San Pietro a Parco Città, un intervento di salvataggio con autoscala condotto dai vigili del fuoco e il trasporto di un ferito all'ospedale simulato dal personale della croce rossa; alla stessa ora un secondo gruppo di volontari e tecnici della protezione civile, alpini e uomini di Amcps, con l'ausilio del radioamatori, dovrà utilizzare sacchi di sabbia per costruire un vero argine di rinforzo a San Biagio, lungo il fiume nell'area dell'ex parcheggio Aci.
Per consentire l'esercitazione, dalle 12 alle 19, contrà San Pietro viene chiusa alla circolazione; non si potrà lasciare auto in sosta lungo la via e anche il percorso della linea 10 proveniente degli autobus proveniente da corso Palladio subirà una variazione temporanea per piazza Matteotti, contrà Barche, contrà della Piarda e viale Margherita, con rientro nel normale percorso in viale dello Stadio.
Sabato 27 maggio la manifestazione si sposterà in Campo Marzo, dove saranno esposti i mezzi e le attrezzature dei gruppi coinvolti.
Varie le dimostrazioni previste: alle 10 ci sarà quella dell'unità cinofila Devil's Lair, alle 11 l'U.N.U.C.I. simulerà la ricerca di persone sepolte con apparecchiature Orbiphon; alle 11,30 ci sarà una dimostrazione di volo con elicottero; alle 16 è in programma l'esibizione dei Lupi del Brenta.
Durante tutta la giornata rappresentati dei gruppi coinvolti saranno a disposizione dei cittadini per dare informazioni sulle proprie attività e competenze.

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?


Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza