Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Navigazione

Uffici

Uffici del Comune: sedi, orari, telefoni, e-mail e attività

05/05/2006

Vicenza alpina: il capoluogo regala due giorni di manifestazioni in omaggio all'Adunata nazionale di Asiago

Due giorni di manifestazioni, concerti, musei gratuiti e negozi aperti fino a tarda sera: è il regalo che Vicenza fa all'Adunata nazionale degli alpini, in programma ad Asiago il 13 e 14 maggio.
Se, infatti, il clou delle celebrazioni ufficiali sarà sull'Altopiano, è certo che fin dai giorni precedenti migliaia di alpini provenienti da tutta Italia non perderanno l'occasione di visitare il capoluogo berico.
Ecco, quindi, il programma dettagliato, presentato questa mattina dal sindaco Enrico Hüllweck e dall'assessore al turismo Pietro Magaddino, animatore dell'intera iniziativa che è stata realizzata in accordo con l'amministrazione comunale di Asiago e con la collaborazione dell'Associazione nazionale alpini, dell'Ascom, del CTG (centro turistico giovanile), del Museo diocesano e della Galleria di Palazzo Leoni Montanari.

Le manifestazioni di Vicenza prendono il via nella serata di venerdì 12 maggio; dalle 20 alle 23,30 si potrà entrare gratis nei musei e nelle sale espositive del centro storico: l'apertura straordinaria riguarda il Teatro Olimpico, Palazzo Chiericati, il museo naturalistico di santa Corona, la parte inferiore della Basilica Palladiana con il Lamec e il Salone degli Zavatteri, il Museo diocesano, il Criptoportico e le Gallerie di palazzo Leoni Montanari.
In Piazza dei Signori, alle 21, è in programma un concerto gratuito del coro alpino Ana di Piovene Rocchette.

Sabato 13 maggio la festa ricomincia alle 16: due fanfare sfileranno lungo le vie del centro storico, con partenze da piazza Castello e da piazza Matteotti e gran finale in Piazza dei Signori. Si tratta della banda cittadina di Sossano e della fanfara della sezione alpini di Brescia.
Alle 19, santa messa in Duomo, nel ricordo del sacrificio delle penne nere di tutta Italia.
Dalle 20 alle 23,30, bis di musei aperti, fatta esclusione per il Teatro Olimpico, che ospita un concerto da tempo programmato.
In Piazza dei Signori, alle 21,30, concerto gratuito di Diane Shuur, nell'ambito del festival New conversations - Vicenza jazz 2006 e in occasione della Giornata mondiale degli infermieri: un bel regalo per i vicentini e i turisti appassionati di musica, che potranno ascoltare la straordinaria voce di questa grande artista. Vincitrice di due Grammy Award e del non meno significativo Ella Fitzgerald Award, Diane Schuur è da molti indicata come la vera first lady del firmamento vocale jazzistico, dotata di una voce tanto potente quanto flessibile, che le permette di spaziare in scioltezza dal jazz vero e proprio al blues, dal gospel alla musica latina, fino al pop più sofisticato.

Ma all'insegna della musica sarà un po' tutta la giornata di sabato, nella quale Vicenza apre il suo undicesimo festival jazz. In programma spettacoli nelle piazze e nei locali e un prologo, alle 17, nella Sala degli Stucchi di Palazzo Trissino, dove gli allievi del conservatorio Pedrollo di Vicenza eseguiranno musiche di Strawinsky.
Alle 18, al Caffè Teatro di corso Palladio, si esibirà l'Ensemble Thelonious, mentre alle 18,30, al Galleria 15 di piazza Biade, ci sarà l'Ivan Valvassori Trio (Alessandro Lucato al pianoforte, Gianluca Memoli alla Batteria e Ivan Valvassori al contrabbasso).
Alle 19, al Nuovo Bar Astra di contrà Barche, si esibirà il Lhasa Jail Global Ensemble con Edoardo Brunello al sax tenore, Luca Scapellato alla chitarra, Marco Casarotto al contrabbasso, Giovanni soave alla batteria.
Sempre alle 19, al Bar Borsa sotto i portici della Basilica Palladiana: "Be - Bop! Il nuovo modo di ascoltare il jazz".
Alle 21, quindi, piatto forte della serata sarà il grande concerto gratuito in Piazza dei Signori del Diane Schuur Quartet: Diane Schuur, voce e pianoforte; Rod Fleeman, chitarra; Scott Steed, contrabbasso; Reggie Jackson, batteria.
I concerti nei locali proseguono alle 21,30 al bar Julien di piazza Matteotti, con il Lara Tonnellotto Trio e si chiudono alle 23 al Jazz Cafè Trivellato, allestito al Salone degli Zavatteri, al pianterreno della Basilica Palladiana: si esibirà Maria Pia De Vito con "Songs from the underground" (Maria Pia De Vito, voce; Julian Mazzariello, piano, Luca Bulgarelli, contrabbasso, Marcello Di Leonardo, batteria).
Concerti all'aperto sono in programma anche all'Art Cafè di piazza S. Lorenzo, mentre al Nirvana Caffè degli Artisti di piazza Matteotti si potrà visitare la mostra fotografica "Jazz Portraits" di Nicola Bonetto e Francesco Sovilla.

Venerdì 12 e sabato 13, infine, i bar e i ristoranti del centro storico potranno tenere aperto in via straordinaria fino alle 2 di notte; i negozi, invece, potranno tenere aperto fino alle 24, contribuendo così a festeggiare le penne nere arrivate in città.

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?

Mappa del sito

Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza