Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

03/05/2006

Vicenza jazz: mostre di pittura, scultura e fotografia

Mentre cresce l'attesa per l'avvio ufficiale dell'undicesima edizione di "New Conversations - Vicenza Jazz", previsto per sabato 13 maggio con il concerto gratuito in Piazza dei Signori del quartetto della cantante e pianista Diane Schuur, si comincia ad entrare nell'atmosfera festivaliera sin da questa settimana. Venerdì 5 maggio, alle 18, si inaugurano al LAMeC due rassegne espositive collegate al festival: la personale di pittura e scultura degli artisti inglesi Neil Ferber e Phil Morsman e la mostra fotografica di Riccardo Schwamenthal e Roberto Polillo. Entrambe le mostre sono organizzate dall'Assessorato alle Attività Culturali del Comune di Vicenza e si potranno visitare tutti i giorni fino al 21 maggio, escluso il lunedì, dalle 10,30 alle 13 e dalle 15 alle 19. Ingresso libero.

Nato nel Galles, dove avviene la sua formazione artistica, Neil Ferber si stabilisce in seguito a Bongate Mill, Appleby, dove fonda un laboratorio d'arte e una galleria. Dal 1989 è il promotore dell'Appleby Jazz Festival che si svolge all'aperto nei pressi di Bongate Mill. I suoi lavori astratti sono stati esposti in numerosi musei e gallerie del Regno Unito. Presente a numerose esposizioni personali e collettive, Phil Morsman ha recentemente ricevuto commissioni di suoi lavori per il Cumberland Infirmary, la Newcastle University e per il centro conferenze di Amman, in Giordania. Nei suoi quadri Morsman esprime ed evoca una varietà di stati d'animo e di emozioni, usando un vocabolario di forme semplici, come ovali, triangoli, punti e linee. Il processo del dipingere è, per l'artista, in continua evoluzione fino a che l'opera si concretizza, assumendo una propria autonomia di forme vibranti. Riccardo Schwamenthal e Roberto Polillo, due tra i più importanti fotografi italiani specializzati nel campo del jazz, presentano una serie di immagini scattate tra gli anni Cinquanta e gli anni Settanta. Passano così in rassegna quaranta intensi ritratti di Duke Ellington, Thelonious Monk, Ornette Coleman, Stan Getz, Bill Evans, Jim Hall, Art Blakey, Elvin Jones, di un Keith Jarett agli inizi di carriera e di tante altre personalità che con la loro musica hanno scritto indimenticabili pagine di storia del jazz. La mostra è realizzata in collaborazione con l'associazione culturale PIM di Lucca.

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?


Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza