Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Navigazione

Uffici

Uffici del Comune: sedi, orari, telefoni, e-mail e attività

28/07/2005

Disponibili sei nuove autorizzazioni di pubblico esercizio

Domande dal 22 agosto al 17 settembre

Sei nuovi pubblici esercizi potranno essere aperti in città, con l'assegnazione delle relative autorizzazioni da parte del Comune.
Il settore sviluppo economico del Comune informa che, come per gli scorsi anni, gli uffici hanno provveduto all'aggiornamento del "parametro numerico" relativo al possibile rilascio di nuove autorizzazioni per la somministrazione di alimenti e bevande in città. Da questo risulta la disponibilità per l'apertura di sei nuovi locali, tra bar e ristoranti.
Le sei autorizzazioni riguardano due ristoranti (tipologia A) nelle zone di San Pio X e di San Lazzaro e 4 bar (tipologia B) nelle zone di San Pio X, Anconetta, Laghetto e San Lazzaro.
L'avviso pubblico relativo alle disponibilità di nuovi esercizi e le modalità di partecipazione per l'assegnazione è già in distribuzione.
Per partecipare alla selezione è necessario che il richiedente risulti iscritto al Registro Esercenti il Commercio (REC) per la somministrazione di alimenti e bevande (se ditta individuale); in caso di società il numero di iscrizione dovrà essere riferito al legale rappresentante o delegato della società richiedente; tale numero di iscrizione deve essere posseduto già alla data di presentazione della domanda.
Si ricorda che è tassativamente obbligatorio presentare una sola domanda da parte dei richiedenti (saranno esclusi coloro che presenteranno più di una domanda anche se per tipologie diverse).
La domanda in bollo (€ 14,62) va inviata esclusivamente a mezzo posta tramite raccomandata dal 22 agosto al 17 settembre, e indirizzata al "Comune di Vicenza UFFICIO PUBBLICI ESERCIZI Corso Palladio 98 - 36100 Vicenza VI"; va presentata su apposito modulo predisposto reperibile presso l'Ufficio Pubblici Esercizi del settore sviluppo economico in contrà Busato 19 (anche scaricabile dal sito internet "www.comune.vicenza.it, settore commercio-polizia amministrativa, pubblici esercizi") o all'ufficio per le relazioni con il pubblico - U.R.P. al piano terra di Palazzo Trissino.
Qualora non fosse utilizzato il modulo appositamente predisposto, la domanda in bollo dovrà obbligatoriamente contenere:
- tutte le generalità del richiedente,
- la residenza (o sede della società),
- il codice fiscale e/o partita iva
- la cittadinanza,
- la data e il numero di iscrizione al R.E.C. per la somministrazione al pubblico di alimenti e bevande;
- l'indicazione della tipologia;
- la zona e/o l'esatta indicazione dei locali (qualora se ne disponga);
- la firma in originale;
- copia del documento di riconoscimento.
Non è consentita la presentazione delle domande a mano. Per data di presentazione si intende quella di spedizione della raccomandata con la quale le domande saranno inviate.
Saranno escluse le domande:
-che non conterranno tutte le dichiarazioni richieste,
-che saranno presentate con un mezzo diverso da quello indicato,
-che saranno presentate prima od oltre i termini temporali sopracitati,
-che porteranno l'indicazione di più zone o più tipologie,
-che riporteranno anche un semplice errore formale (dichiarazioni mancanti o non complete),
-senza bollo.
Saranno altresì esclusi coloro che presenteranno più domande.
Le domande di aggiunta di tipologia, in esercizi già attivi e gestiti con contratto di affitto o comodato d'azienda, dovranno essere obbligatoriamente presentate dal proprietario dell'azienda stessa.
Per ogni zona e tipologia saranno formate distinte graduatorie nelle quali verranno inserite tutte le domande ordinate in base al punteggio come sotto specificato. Le assegnazioni avverranno fino all'esaurimento dei singoli posti disponibili per zona; dopo le assegnazioni, le graduatorie non sono più valide.
I punteggi verranno così assegnati:
a) soggetti che non abbiano ottenuto nuove autorizzazioni dalla data dell'entrata in vigore della legge 287/91 e non sono titolari di altri pubblici esercizi - punti 100;
- l'indicazione e la disponibilità effettiva dei locali (di proprietà o con regolare contratto di locazione registrato a nome del soggetto che richiede l'autorizzazione) documentata - punti 60;
b) altre domande - punti 30;
- l'indicazione e la disponibilità effettiva dei locali (di proprietà o con regolare contratto di locazione registrato a nome del soggetto che richiede l'autorizzazione) documentata - punti 60;
c) per l'aggiunta di tipologia in esercizi già autorizzati - punti 50;
A parità di punteggio, costituiscono elemento di precedenza l'ordine cronologico di spedizione e quello di arrivo. Gli assegnatari dovranno attivare l'esercizio entro 180 giorni dalla data della comunicazione positiva di assegnazione dell'autorizzazione.
Eventuali ulteriori informazioni possono essere richieste anche telefonicamente all'Ufficio Pubblici Esercizi - tel. 0444/ 221975 dalle ore 8,30 alle ore 10.00 dal lunedì al venerdì e dalle 15.30 alle 17.00 nei pomeriggi di martedì e giovedì.

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?

Mappa del sito

Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza