Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

10/05/2005

Contributo per l'acquisto di biciclette elettriche a pedalata assistita

Sconto di 150 euro per chi acquista una bicicletta elettrica a pedalata assistita. L'iniziativa è del Comune di Vicenza, Settore ambiente e tutela del territorio, che cerca partner tra gli operatori per farla decollare.
A presentare il progetto, questa mattina a Palazzo Trissino, il vicesindaco e assessore all'ambiente Valerio Sorrentino.
Si tratta di un piano tra quelli elaborati dall'amministrazione comunale con finanziamenti che la Regione Veneto ha destinato a Vicenza per una serie di interventi mirati alla riduzione e al contenimento degli inquinanti.
A disposizione, per questo specifico progetto, ci sono 15 mila euro, da distribuire attraverso contributi fissi di 150 euro l'uno, che si tradurranno in sconti reali a chi acquista biciclette elettriche a pedalata assistita dai rivenditori che avranno sottoscritto un protocollo d'intesa con il Comune di Vicenza.
In questa fase, dunque, il Comune sta cercando produttori, rivenditori e distributori con sede produttiva, commerciale o legale nel territorio comunale di Vicenza, per dare il via all'operazione.
Gli operatori interessati devono dare la propria adesione al Settore ambiente e tutela del territorio, ufficio ecologia, entro il 25 maggio, allegando l'elenco dei modelli, con le relative schede tecniche e i prezzi praticati. (L'indirizzo completo dell'ufficio ecologia è piazza Biade n. 26, tel. 0444/221530-221522-221524, fax 0444/221565 * ecologia@comune.vicenza.it , cmarciani@comune.vicenza.it ).
Le biciclette elettriche "a pedalata assistita senza l'ausilio di acceleratore" ammesse al contributo dovranno essere esenti da immatricolazione, assicurazione, targa, bollo, casco, limiti di età; l'elenco dei modelli approvati sarà allegato al protocollo d'intesa siglato tra Comune e ditte che aderiscono al progetto e verrà pubblicato sul sito internet www.comune.vicenza.it.
Una volta sottoscritte le convenzioni, le ditte potranno accogliere le richieste dei cittadini, chiedendo volta per volta al Settore ambiente del Comune, prima dell'atto di vendita, l'effettiva disponibilità dell'incentivo, fino ad esaurimento del fondo.
Gli operatori, inoltre, dovranno assicurare all'acquirente il regolare servizio di assistenza, farsi carico della raccolta e smaltimento delle batterie esauste al momento dell'acquisto di quelle di ricambio, mantenere invariati i prezzi dei modelli convenzionati fino al termine dell'iniziativa.
Anche per l'acquirente c'è un piccolo impegno da sottoscrivere, ovvero la disponbilità a restare proprietario del mezzo ecologico per almeno un anno.
E' previsto un solo contributo per famiglia anagrafica.
Quanto ai tempi dell'iniziativa, si prevede che i contributi siano a disposizione dei cittadini da fine giugno ad esaurimento del fondo; in ogni caso, per ragioni di contabili, l'erogazione terminerà al massimo a fine ottobre.

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?


Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza