Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Navigazione

Uffici

Uffici del Comune: sedi, orari, telefoni, e-mail e attività

15/03/2005

Giovanni Lugaresi presenta Giovannino Guareschi in mostra agli Zavatteri

GIOVANNI GUARESCHI, SCRITTORE E DISEGNATORE SATIRICO:
SE NE PARLA VENERDI' 18 NELL'AMBITO DELLA MOSTRA SEDUZIONI E MISERIE DEL POTERE

La figura di Giovanni Guareschi, "padre" di Don Camillo e Peppone, sarà al centro di un incontro in programma al Salone degli Zavatteri venerdì 18, alle 18, nell'ambito della mostra di satira "Seduzioni e miserie del potere - visto da sinistra, visto da destra", realizzata dal Comune di Vicenza in collaborazione con la Fondazione Mazzotta di Milano. La rassegna ha infatti fra i protagonisti proprio l'autore emiliano, famoso non solo come scrittore (i suoi libri sono fra i più conosciuti e tradotti all'estero), ma anche come sceneggiatore e vignettista satirico. A tracciarne un profilo storico-letterario sarà il giornalista e scrittore Giovanni Lugaresi, per oltre trent'anni redattore del "Il Gazzettino" nonché presidente del "Club dei Ventitrè", associazione culturale che si occupa della diffusione delle opere di Guareschi, fondata dai figli dell'artista, Alberto e Carlotta. L'ingresso all'incontro è libero.

Fierissimo conservatore, sostenitore dei monarchici prima delle elezioni per la Repubblica, Guareschi fu avverso alla sinistra e al Fronte popolare, pur provenendo da una famiglia di estrazione comunista. Critico nei confronti dei personaggi politici di qualsiasi bandiera, venne condannato e messo in prigione nel 1951 per offesa al Presidente della Repubblica Einaudi e nel 1954 per diffamazione nei confronti di De Gasperi. Le sue vignette e i suoi articoli apparvero su numerose riviste, tra cui "Candido", da lui fondata con Giovanni Mosca nel 1945 e diretta fino alla chiusura nel 1961. La mostra vicentina (che resterà aperta sino all'1 maggio) presenta una selezione di un centinaio di opere per lo più a china, grafite e biacca su carta realizzate per il settimanale, provenienti dal fondo della Regione Lombardia custodito dalla Fondazione Arnoldo e Alberto Mondadori.

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?

Mappa del sito

Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza